domenica 29 marzo 2009

Il GPS

 

Che cos’è il GPS

Il GPS (Global Positioning System) è un sistema di satelliti che serve per stabilire la posizione di aerei, navi, veicoli ed altri oggetti con una precisione di alcuni metri. Il GPS è stato sviluppato nel 1977, per scopi militari, dal dipartimento della difesa americana. Solo di recente viene utilizzato per applicazioni di uso civile.

Il sistema è composto da 24 satelliti, disposti su 6 orbite attorno alla Terra. Tutti i satelliti compiono un giro completo in 12 ore e girano alla stessa altezza sopra la superficie terrestre, circa 20000 Km. La posizione di ogni satellite sulla sua orbita è tale che, da un punto qualsiasi della Terra, almeno 5 satelliti sono contemporaneamente “visibili” nel cielo.

reseau-gps

 

Il ricevitore GPS

Il sistema GPS necessita di un ricevitore che si trova nel punto di cui si vuole conoscere la posizione. La sua funzione è quella di ricevere i segnali radio ad alta frequenza inviati dai satelliti, fare i calcoli e stabilire la sua posizione mediante tre coordinate spaziali (latitudine, longitudine e quota).

Gps_spectec_SDG_812_bluetoo

Per stabilire la posizione del ricevitore si usa il sistema della trilaterazione, descritto nella figura mostrata sotto.

Il ricevitore capta i segnali provenienti da tre satelliti diversi e calcola la sua distanza da ognuno di essi. La sua posizione è data dall’intersezione di tre circonferenze ognuna delle quali ha come centro un satellite e come raggio la distanza del satellite dal ricevitore.

gps-3-satellite

 

Altri sistemi di navigazione satellitare

Esiste anche un sistema di navigazione satellitare russo, si chiama GLONASS, composto da 24 satelliti posti su tre piani orbitali ad un’altezza di circa 19100 Km.

E’ in progetto un sistema di navigazione satellitare europeo; si chiama Galileo e sarà realizzato dall’ESA (Agenzia Spaziale Europea). Il sistema Galileo è composto da 30 satelliti che girano ad un’altezza di poco superiore ai 20000 Km. Da ogni punto della Terra sarà possibile ricevere segnali da almeno 4 satelliti. L’Italia, come Francia, la Germania e la Gran Bretagna, ha una partecipazione del 17% nel progetto Galileo.

__________________________

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

 

Leggi anche:

>> Il robot violinista

>> Alcuni studenti, con una fotocamera da 60 euro e un pallone, arrivano ai confini dello spazio!

>> L’83% degli studenti di matematica sono vergini!

>> Nel 2013 i supercomputer saranno in grado di simulare il cervello umano

>> Le rose sono rosse per dissuadere, non per attirare

>> Il domatore e il premio Nobel

>> Conchiglie ai raggi X

>> Algoritmo

>> Forza gravitazionale e forza elettrostatica: analogie e differenze

>> Cucinare un wurstel con l’energia solare

>> I terremoti più forti del mondo a partire dal 1900

>> Velocità della luce. Galileo fu il primo a cercare di misurarla

>> Teorema di Pitagora. Ecco come impararlo facilmente

>> Le teorie scientifiche che hanno cambiato la nostra visione del mondo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo commento!

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...