giovedì 4 settembre 2008

Viaggiare nello spazio. E' realmente possibile?

In realtà la questione non si pone, perché abbiamo moltissimi veicoli che viaggiano nello spazio, basti pensare alle numerose sonde automatiche che esplorano i pianeti del Sistema Solare. Il problema più interessante è un altro: sarà mai possibile viaggiare tra una stella e l'altra?

La difficoltà più grave che si pone è la distanza e, soprattutto, il fatto che esiste "un limite di velocità"!

La velocità della luce (circa 300000 chilometri al secondo) è un limite invalicabile per qualsiasi oggetto materiale (cioè dotato di massa). Quindi nessuna astronave potrà mai nemmeno raggiungere la velocità della luce.

Il fatto è che le stelle sono lontane, molto lontane. Infatti le loro distanze si misurano in anni luce; ciò significa che la luce impiega anni per percorrere quelle distanze. Le più vicine si trovano già a oltre 4 anni luce (Proxima Centauri). Anche se avessimo a disposizione una astronave che viaggia al 99% della velocità della luce, ci vorrebbero più di 4 anni per arrivare e più di 4 anni per tornare. Questo precluderebbe ad esempio la possibiltà di mandare esseri umani. E in ogni caso non abbiamo a disposizione una nave spaziale così veloce...

Per le stelle che distano migliaia di anni luce, come si fa? Quelle resterebbero comunque fuori dalla portata di una esplorazione umana. Il risultato è che a causa del limite della velocità della luce la maggior parte dell'Universo visibile resta comunque irraggiungibile.

La fantascienza ha pensato a varie soluzioni per questo inconveniente. Velocità superluminari, tunnel spazio-tempo, salto nell'iperspazio e altre cose. Ma in queste soluzioni c'è almeno un fondo di verità?

L'idea di poter aggirare il limite della velocità della luce potrebbe essere una buona idea e alcune leggi della Fisica potrebbero essere utili per ottenere questo risultato. Ad esempio alcune soluzioni delle equazioni della Relatività Generale prevedono che possano esistere dei "tunnel" nello spazio-tempo (in inglese wormhole) che rappresenterebbero una vera a propria scorciatoia tra un punto e l'altro dell'Universo. Il vero nome di questi tunnel è ponti di Einstein-Rosen.

Ma anche se i wormhole potrebbero anche esistere in natura (cosa tutt'altro che dimostrata), non è detto che sia possibile crearne uno per arrivare nel luogo dell'Universo dove vogliamo andare.

Da questo deduciamo che i viaggi interstellari sono ancora una pura speculazione e la tecnologia che li potrebbe permettere è ancora molto lontana nel futuro. Anche dal punto di vista teorico non si sa bene che pesci prendere, quindi dal punto di vista pratico non si può andare avanti.

Da questo breve discorso abbiamo visto che i viaggi tra le stelle come si vedono nei film di fantascienza sono ancora un sogno e potrebbero volerci molti decenni, forse secoli, prima che l'uomo sia in grado di realizzare una impresa del genere. Ma, si sa, la scienza ci ha abituato a piacevoli soprese e non è detto che un giorno si possa scoprire qualche legge fisica che permette di viaggiare nello spazio in tempi ragionevoli.

Anche il sogno di andare sulla Luna accompagna l'umanità da millenni e, alla fine, è stato possibile andarci. Io credo che in un'epoca lontana, che forse noi di questa generazione non vedremo, verrà realizzato qualcosa che permette di viaggiare tra le stelle ed andare ad esplorare mondi neanche mai immaginati.

I sogni esistono apposta per essere realizzati...

 

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

Leggi anche:

>> Un'immensa palla formata da mezzo milione di stelle lontana 30000 anni luce

>> Una forza sovrumana!

>> 50 milioni di chilometri dalla Terra

>> Oh, sii una ragazza gentile: baciami!

>> Una nube interstellare davvero ferocissima!

>> Le coloratissime nubi di Orione

>> Una bolla che galleggia tra le stelle

>> Le ultime scoperte sui pianeti extrasolari

>> Eclissi parziale di Luna del 16 agosto 2008: i filmati

>> La galassia con la coda!

>> La polverosa galassia detta "dollaro d'argento"

>> La stella del diavolo

>> La spirale perfetta

>> La Via Lattea fotografata da 5000 metri di altezza

>> Venere nuda

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo commento!

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...