Il meccanismo di Antikythera

Cosa è questo strano oggetto? Fu trovato in un relitto di un'antica nave greca nel fondo del mare, a 43 metri di profondità. La sua apparente complessità ha fatto letteralmente impazzire gli studiosi per decenni, ma ancora molte delle sue funzioni restano sconosciute.

Recentemente alcuni studi effettuati con i raggi X hanno confermato la natura del meccanismo di Antikythera e così è stato possibile scoprire alcune sue soprendenti funzioni.

Adesso sappiamo che si tratta di un vero e proprio calcolatore del movimento del Sole e della Luna. Una sorta di "planetario portatile", quindi.

Pensandoci bene si tratta di uno strumento davvero affascinante che ci mostra come in un'epoca così remota (dovrebbe risalire al 100 - 150 avanti Cristo) esisteva già una tecnologia molto più avanzata di quanto si era sempre creduto.

Pensate che era formato da ben venti ruote dentate (una è ben visibile nella foto), le sue dimensioni sono di 30 x 15 cm. Un meccanismo ad orologeria straordinario anche nelle sue piccole dimensioni.

(clicca sull'immagine per vederla ingrandita)

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

 

Leggi anche:

>> Nei pressi della nebulosa Cono

>> Una spettacolare meteora filmata ad Edmonton

>> M76 sopra e sotto

>> Strane aurore nel polo nord di Saturno

>> La prima immagine della Terra vista dalla Luna

>> Una bolla tra le stelle del Cigno!

>> Il terzetto cosmico della costellazione del Cigno

>> Una netta visione di un vago gigante

>> La nebulosa "Nord America"

>> Grande nebulosa di Orione

>> Stella super! Oltre 200 volte più massiccia del Sole.

>> Questo sì che è un bolide!

>> Viaggiare nello spazio. E' realmente possibile?

>> Venere nuda

Commenti

Post popolari in questo blog

Perché un numero moltiplicato per zero fa zero?

Filmato di una autopsia autentica (solo per chi ha lo stomaco forte)

Insolazione e colpo di calore: i sintomi e i rimedi