martedì 13 novembre 2012

Come costruire un sismografo fai da te

Non avevo la minima idea che si potesse costruire un sismografo in casa, come una qualunque realizzazione fai da te! Ero convinto che i sismografi fossero degli strumenti sensibilissimi e di alta tecnologia che non potessero essere costruiti in casa. In pratica per me la costruzione di un sismografo era equivalente alla costruzione di una centrale nucleare a fusione o di un acceleratore di particelle ;-)

Mi sbagliavo di grosso: il casuale ritrovamento di questo filmato su YouTube mi ha fatto capire che il sismografo fai da te non è molto difficile da realizzare. Basta un perno per le tende, una bacchetta di metallo, alcuni pezzi di legno, delle molle, nastro adesivo, pesi da 150 grammi, un vecchio hard disk da smontare e poche altre cose?

Sono riuscito a stimolare la vostra curiosità e siete già pronti a chiedere cosa fare esattamente per costruire un sismografo fai da te? Ottimo! Se volete procedere alla costruzione, non vi resta che seguire attentamente il filmato che trovate sotto. E' molto ben realizzato e vi spiega molto bene cosa fare passo per passo. La sorpresa maggiore di questa realizzazione di sismografo è che possiede anche un allarme sonoro. Per me è qualcosa di sorprendente.

Vi lascio alla visione del filmato.

Articoli simili:



1 commento:

  1. casomai è difficile calibrare un sismografo alla rete nazionale, tra l'altro basata su tempo UTC.
    In funzione della rigidità della molla l'ampiezza dell'oscillazione di accelerazione è diversa, quindi i calcoli per definirne i vari parametri dovrebbero variare in funzione della molla.

    Utilità? boh... basta collegarsi a ITACA od ai database centri reluis / enea che pubblicano i sismi con un ritardo dai 5 ai 15 minuti indicando magnitudo M>=1.
    Se non sbaglio ora hanno anche blog e account tweeter, visibile anche da smartphone con apposita applicazione.

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento!