Assassin Creed III, il trailer ufficiale in italiano.

Gli appassionati giocatori di Assassin Creed avranno pane per i loro denti. Sta per uscire (il 31 ottobre 2012) l'ultimo appassionante episodio della saga di Assassin Creed. Si tratta, ovviamente di Assassin Creed III, che era molto atteso. Negli ultimi mesi si erano susseguiti vari "rumors", ma adesso abbiamo anche il trailer ufficiale in italiano. Dalle immagini i combattimenti sembrano ancora più spettacolari, ma con effetti che si allontanano dal realismo del combattimento e invece si avvicinano ai tipici combattimenti "cinematografici" (tipo matrix, per intenderci).

In questo episodio l'alter ego virtuale di Desmond Miles sarà il pellerossa "mezzosangue" Connor e l'azione si svolgerà soprattutto in una meravigliosa Boston e in altri luoghi del Nord America tra il 1753 e il 1783 durante la Guerra di Indipendenza.

In ogni caso credo che sarà un episodio molto interessante. Ancora non ho pensato di prenderlo, aspetterò un po', ma sicuramente non mancherà nel mio "curriculum" di giochi.

Buona visione del trailer.

Commenti

  1. i creatori di sogni di un migliaio di anni fa scrivevano l'odissea, i creatori di sogni dell'era moderna scrivono game per pc.
    Diversamente da quanto pensano certe correnti culturali che esaltano i libri, scultura ed altre forme d'arte, entrambi meritano pari rispetto, perchè impulso simile su stili d'arte e illusione d'avventura diversi.

    RispondiElimina
  2. Anche perché molti di questi giochi hanno una trama davvero appassionante e profonda che fa riflettere molto più di certi films per il grande pubblico.

    RispondiElimina
  3. beh si tutti i role playing game sono film vissuti attivamente anzichè passivamente, molto più immersivi e suadenti di precedenti forme d'arte. L'aspetto che forse viene meno nel confronto con un libro e che il libro richiede grande capacità di immaginazione, mentre la critica diffusa è che in un gioco l'immaginazione non vi sia dato che la realtà virtuale è preconfezionata e non descritta. In realtà negli RPG l'immaginazione entra in gioco per il progresso della trama, la risoluzione degli enigmi e diviene quindi un'immaginazione strutturata ben difforme che tralascia la capacità di immaginarsi personaggi e luoghi e si accentua sulla capacità di soluzione, collegamento fra indizi, esplorazione e gestione del proprio fabbisogno personale (economico, lavori eseguiti e utilità futura degl oggetti).
    In effeti più che action stile prince of persia e Assassin Creed (men che meno gli FPS alla call of duty - medal of honor che sono semplici spara a tutto) io stimo rpg come la serie Gothic (immensi monti liberamente esplorabili), Elder Scroll o Risen...
    Se volessi provare io ti consiglierei la serie Gothic 1-2-3-4.
    Innovazioni come Vindictus, Chronicle of Spellborn, EIN o Kingdom under fire 2 che lega action role playing game a real strategy pur interessani per il connubbio del genere tornano più alla frenesia del colpisci e fuggi che all'evoluzione di un ruolo in un mondo virtuale.

    Domanda. assassin creed sarà forse un po' copiato dagli hashishin, i "templari dell'islam"?
    ^_^

    RispondiElimina
  4. Assassin creed è, come dici tu, ispirato ad una corrente culturale di molti esoteristi moderni che li identificavano appunto con i templari dell'Islam. Non ti saprei dire quanto c'è di storico in questo e di quanto desiderio ci sia da parte di alcuni esoteristi di fare "corrispondere i simboli". Grazie per la segnalazione della serie Gothic.

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia un tuo commento!

Post popolari in questo blog

Filmato di una autopsia autentica (solo per chi ha lo stomaco forte)

Perché un numero moltiplicato per zero fa zero?

Insolazione e colpo di calore: i sintomi e i rimedi