lunedì 7 dicembre 2009

Diossina

 

La diossina e i pesticidi sono famosi soprattutto a causa dei danni che possono causare all’ambiente e anche agli esseri umani. Pochi però si rendono conto che questi composti chimici non hanno portato solo effetti negativi, ma hanno permesso la sopravvivenza di oltre un miliardo di persone che hanno evitato la devastazione della malaria per “merito” del DDT. Ciò ovviamente non significa che i composti chimici noti come “pesticidi” non siano pericolosi per l’ambiente o per la salute. Sono sostanze che devono essere usate con la massima prudenza e, possibilmente, bisogna aspettare che la ricerca chimica riesca a produrre molecole meno dannose.

In questo documentario possiamo vedere una interessante spiegazione su come si produce di diossina e sui suoi effetti.

Buona visione.

domenica 6 dicembre 2009

Si possono prevedere i terremoti?

 

Fino ad oggi non è possibile prevedere un terremoto con una precisione tale da conoscerne l’ora o il giorno, ma nemmeno il mese o l’anno! Nonostante la grande imprevedibilità, esistono dei metodi scientifici per tentare di prevedere l’arrivo di un terremoto con un anticipo tale da poter limitare i danni a cose e persone. Però un sistema di prevenzione basato sull’osservanza di semplici regole, è tutt’ora il migliore metodo per evitare danni maggiori.

Ce ne parla, in questo filmato, Mario Tozzi (lo abbiamo recentemente visto in televisione nel fortunato programma La Gaia Scienza), geologo e Primo Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

sabato 5 dicembre 2009

Cielo stellato visto dall’Himalaya

 

Capella, la stella più luminosa della costellazione dell’Auriga, sorge sopra il monte Everest in questa vista panoramica del tetto del mondo di notte.

Questa spettacolare immagine del cielo stellato è stata realizzata a novembre 2009 vicino a Namche Bazar, in Nepal. La luce della Luna illumina le famose vette del monte Everest (8840 metri) e del monte Lhotse (8516 metri) visibile sulla sinistra. Sempre sulla sinistra, in basso, è visibile uno stupa, un monumento religioso buddista.

Nella foto, verso il centro, sono visibili anche le Pleiadi e le Iadi con la stella Aldebaran che è appena sorta tra i picchi montuosi.

Cielo stellato Himalaya

(clicca sull’immagine per vederla ingrandita)

______________________________________

giovedì 3 dicembre 2009

La meravigliosa galassia con “l’anello polare”. NGC 660

 

NGC 660 giace in mezzo a un intricato campo di galassienuotando” dentro i confini della costellazione dei Pesci. Si trova ad oltre 20 milioni di anni luce ed è una galassia notevole a causa del fatto che presenta un evidente “anello polare”.

Questa caratteristica è piuttosto rara nelle galassie, perché di solito queste possiedono un solo disco stellare al cui centro di trova un addensamento stellare (nucleo o, in inglese bulge). Invece NGC 660 possiede un anello di gas, polveri e stelle che giace quasi perpendicolarmente rispetto al piano del disco della galassia.

Questa peculiare configurazione è probabilmente dovuta ad un antico “urto” con un altra galassia che ne ha deformato l’aspetto. NGC 660 ha una ampiezza di circa 40000 anni luce.

(clicca sull’immagine per vederla ingrandita)

______________________________________

mercoledì 2 dicembre 2009

Pink Floyd – Wish You Were Here (video, testo e traduzione)

Wish You Were Here è uno dei brani più famosi dei Pink Floyd. Fa parte dell’album che porta lo stesso nome di questo brano, pubblicato nel 1975.
Si ritiene che l’album e questo brano in particolare siano stati dedicati al primo leader dei Pink Floyd, Syd Barrett, che fu costretto ad abbandonare il gruppo a causa di gravi disturbi causati dall’abuso di LSD. “Vorrei che tu fossi qui”, traduzione del titolo del brano, ne sarebbe una indiretta conferma.
Comincia con una radio che si percepisce a distanza; poi sentiamo una chitarra e il chitarrista sembra seduto accanto a noi e ci racconta una storia triste. Molti lo considerano uno dei brani più belli del rock e non sarò certo io a dargli torto! ;-)

Buon ascolto.


TESTO

Wish You Were Here

So,
So you think you can tell
Heaven from Hell,
blue skies from pain.
Can you tell a green field from a cold steel rail?
A smile from a veil,
Do you think you can tell?
And did they get you trade
your heroes for ghosts?
Hot ashes for trees?
Hot air for a cool breeze?
Cold comfort for change?
And did you exchange
a walk on part in the war
for a lead role in a cage?
How I wish, how I wish you were here.
We're just two lost souls swimming in a fish bowl,
year after year,
running over the same old ground.
What have we found?
The same old fears,
wish you were here.

TRADUZIONE

Vorrei che tu fossi qui

Allora, pensi di saper distinguere
il paradiso dall'inferno?
I cieli azzurri dal dolore?
Sai distinguere un campo verde
da una fredda rotaia d'acciaio?
Un sorriso da un pretesto?
Pensi di saperli distinguere?
E ti hanno portata a barattare
i tuoi eroi fantasmi?
Ceneri calde con gli alberi?
Aria calda con brezza fresca?
Un freddo benessere con un cambiamento?
e hai scambiato un ruolo di comparsa nella guerra
con il ruolo di protagonista
in una battaglia?
Come vorrei, come vorrei che fossi qui
Siamo solo due anime sperdute
Che nuotano in una boccia di pesci
Anno dopo anno
Corriamo sullo stesso vecchio terreno
E cosa abbiamo trovato?
Le solite vecchie paure
Vorrei che fossi qui.

Frequenza cardiaca. Come misurarla?

 

Questo filmato ci spiega come misurare il battito cardiaco in maniera molto semplice. Il professor Roberto Ferrari, presidente della Società Europea di Cardiologia ci spiega che la frequenza del battito cardiaco è “il linguaggio che il corpo usa per comunicare con noi”. Da qui l’importanza di misurarlo frequentemente per conoscere lo stato di salute generale della nostra persona.

Infatti bisogna fare attenzione se il battito a riposo è superiore alle 70 pulsazioni al minuto. In questo caso la condizione del nostro cuore non è ancora seria, ma occorre fare qualcosa per migliorare la sua salute.

Nel filmato ci viene spiegato il modo corretto per sapere quante pulsazioni ha il nostro cuore ogni minuto.

Buona visione.

Come misurare il battito del cuore

Sfondi di Natale per pc

 

Durante il periodo natalizio si ha l’abitudine di decorare vari ambienti con addobbi natalizi e la stessa cosa si fa anche con quello strumento elettronico che ci fa sempre più compagnia durante le nostre giornate: il computer. Ovviamente l’addobbo natalizio del computer si pone sul suo desktop e consiste in uno sfondo (wallpaper in inglese) che ha come tema il Natale.

Ovviamente si potrebbe appiccicare una coccarda rossa sul monitor o appendere qualche palla colorata sul case, ma non avrebbe lo stesso effetto ;-)

monitor natale

Lo sfondo del desktop resta decisamente la migliore soluzione per addobbare anche il nostro onnipresente computer :-)

Inizia la caccia allo sfondo che ci piace di più e per questo abbiamo bisogno di trovare almeno qualche sito che abbia un vasto assortimento di sfondi desktop natalizi per il computer.

Ma quali sono i siti più “forniti” della rete?

Qui vi propongo una serie di link di siti che propongono sfondi natalizi per pc.

Spero che riusciate a trovare lo sfondo che fa per voi :-)

1) http://www.sfondi-sfondi.com/natale/

2) http://www.pianeta.com/map/index.php?id=22519

3) http://tecnoblog.girlpower.it/computer/sfondi-desktop-natale

4) http://www.christmascarnivals.com/wallpapers/

5) http://wallpaperstock.net/christmas-wallpapers_149s.html

6) http://www.epicwallpaper.com/christmas-desktop-wallpapers

7) http://wallpapers.graphicfreebies.com/christmas.html

8) http://www.theholidayspot.com/christmas/wallpapers/

9) http://www.coolwallpapers.org/holidays/christmas.php

10) http://www.pc-wallpapers.co.uk/christmas.htm

11) http://www.christmas-corner.com/wallpaper.php

12) http://www.andromedafree.it/ARCHIVIOSFONDIDESKTOP/wallpapers/natale/index.htm

13) http://www.calshop.biz/it/Sfondi_di_Natale/index.html

14) http://www.gekissimo.net/2008/12/sfondi-di-natale-per-il-desktop-del-tuo.html

15) http://buongiornotech.myblog.it/archive/2009/11/29/sfondi-di-natale-500-wallpaper-natalizi-per-pc-desktop.html

A questo punto dovrebbero bastarvi :-)

Un pannello solare eolico o una turbina eolica solare?

 

Non si potrebbe sfruttare l’energia solare e quella eolica utilizzando una sola struttura? Qualcuno ci ha pensato e con grande ingegno ha ideato EoLux, una turbina eolica con pannello solare. Davvero geniale! Le caratteristiche di questo dispositivo le possiamo leggere direttamente dalla pagina di YouTube in cui è stato presentato il filmato e le riporto interamente qui di seguito:

“EoLux è un strumento ad uso principalmente residenziale per la raccolta di energia da fonti rinnovabili quali il vento e il sole, che associa un micro generatore eolico a dei pannelli solari per ottimizzare la resa in ogni condizione atmosferica. Il generatore eolico, grazie all’elica e alla pala con profilo ad alta portanza, può lavorare con minime velocità di vento ed elevati angoli di attacco, riducendo al minimo il livello acustico. I pannelli fotovoltaici sono inglobati nella carenatura superiore e, oltre a produrre energia, proteggono il generatore dagli agenti esterni.

EoLux è progettato per ruotare di 120 gradi sia sull’asse orizzontale che su quello verticale, seguendo così, grazie ai suoi sensori, la fonte energetica più efficiente sia di giorno che di notte. I due sistemi, l’eolico ed il fotovoltaico, lavorano in concorrenza per scegliere l’orientamento più conveniente o il migliore compromesso, in base alle condizioni ambientali del luogo, della stagione e dell’ora. L'energia prodotta da entrambi i sistemi confluisce in un unico gruppo di accumulo posizionato alla base della struttura che non ha bisogno di traliccio o torre per l’installazione ma può essere fissata al tetto di un edificio, anche se inclinato, con evidenti semplificazioni nell’allacciamento alla rete elettrica. Tutta la struttura è inoltre facilmente ripiegabile per ricovero stagionale o protezione da condizioni atmosferiche particolarmente avverse.”

Fonte: EoLux

martedì 1 dicembre 2009

La strana storia del Natale cristiano. Sappiamo davvero tutto su Gesù?

 

La festa più attesa dell’anno è vicina. Il Natale nella nostra civiltà occidentale assume una importanza notevole da tutti i punti di vista. Non è solo la dimensione religiosa, economica e politica che ci influenza, ma anche quella emozionale, psicologica, tradizionale. Il Natale è entrato a far parte della nostra anima più profonda.

Il Natale in buona sostanza ha un’origine indissolubilmente legata a Gesù e all’inizio del cristianesimo.

In questa serie di filmati, tratti dal programma televisivo di Rai Tre “La storia siamo noi”, possiamo vedere una interessante inchiesta su Gesù e sull’origine storica del cristianesimo.

Si tratta di ben 6 filmati, ma vale la pena avere pazienza e vederli tutti, perché ci accorgeremo di quante cose non sappiamo su Gesù e sulle origini del cristianesimo e sulle origini del Natale.

Buona visione.

 

 

 

 

 

Aurore polari su Saturno: lo spettacolare filmato

 

Questo video mostra le aurore polari su Saturno filmate dalla sonda Cassini. Nel filmato appaiono le linee di latitudine in modo da capire meglio i contorni del pianeta.

Si tratta di una scoperta sensazionale, perché il fenomeno delle aurore, che si verifica sulla Terra e su Giove, finora non era mai stato registrato su Saturno.

Aurore polari su Satuno

Il grafico del sesso orale degli uomini sposati!

 

In quali occasioni gli uomini sposati fanno sesso orale? Questo simpatico grafico a torta è la risposta a questa domanda! Si noti come il 32% lo fanno in luna di miele, il 13% in occasione del compleanno, l’1% in vacanza portandosi i figli! lo 0,1% da soli! Ben il 18,9% con le prostitute. Il resto leggetelo da soli… ;-)

Il sesso orale degli uomini sposati

lunedì 30 novembre 2009

Il Large Hadron Collider raggiunge un nuovo record di energia

 

Il CERN annuncia che lunedì 30 novembre 2009 il Large Hadron Collider è diventato l’acceleratore di particelle con la più alta energia al mondo. E’ riuscito a fare accelerare dei fasci di protoni fino alla straordinaria energia di 1,18 TeV (mille miliardi di elettronvolt), superando il precedente record di 0,98 TeV appartenente al Tevatron del Fermilab.

Dopo il guasto del settembre del 2008 il grande acceleratore è tornato in funzione da circa 10 giorni e gli scienziati ritengono che nel 2010 dovrebbe essere in grado di raggiungere la sua energia massima di circa 7 TeV.

_________________________

domenica 29 novembre 2009

Lego Matrix. L’aiuto di Trinity

 

Chi ricorda il film Matrix? Impossibile dimenticarlo! Una delle scene più famose è quella in cui Trinity (Carrie-Anne Moss)fa fuori un agente che stava per sparare a Neo (Keanu Reeves). Le memorabili parole di Trinity al momento di sparare sono: “Schiva questa!”. Neo era riuscito a schivare le pallottole dall’agente dimostrando capacità simili a quelle degli agenti.

Questa bellissima scena è stata ricostruita con il Lego con una tecnica in stop motion che ha richiesto ben 440 ore di lavoro. Il filmato è stato realizzato in occasione del decennale dell’uscita del film.

Buona visione.

La Coca Cola senza vernice salverà la Terra

 

Abbiamo visto la Coca Cola senza caffeina e anche la Coca Cola senza zucchero. Adesso sta per uscire la Coca Cola senza vernice!

Eccola, la vediamo nell’immagine. Le lattine di Coca Cola senza vernice, oltre ad avere un design davvero molto bello, promettono anche un notevole risparmio energetico per essere prodotte oltre ad un abbattimento dell’inquinamento ambientale.

Ottima trovata!

10 consigli per creare un blog con molti visitatori

 

Su Internet le guide per creare blog su diverse piattaforme non mancano, però non è detto che le conoscenze “tecniche” siano sufficienti per creare un blog che venga visitato da molti navigatori.

Troverete anche molti articoli che trattano di come portare avanti un blog di successo. Queste guide hanno spesso un difetto evidente: sono banali, lasciano il tempo che trovano, contengono cose che già sappiamo da tempo. In definitiva: non riescono a dare alcun consiglio valido su come creare un blog molto visitato.

E’ evidente che una guida valida non deve contenere frasi fatte e nemmeno consigli banali, ma deve parlare di esperienze dirette del blogger. Deve “raccontare” i fatti per quello che sono, quindi deve dire: “come ho fatto a creare un blog che ha avuto un certo successo?”. Ovviamente deve anche rispondere a questa domanda! :-) (magari senza costringerti a comprare un ebook o iscriverti a qualche mailing list…). Quelli che cercano di aumentare le visite al proprio blog non cercano “aria fritta”, ma racconti di “vita vissuta”.

Allora direi che è il caso di raccontare la mia esperienza personale. Il mio non è un blog che attira decine di migliaia di visitatori giornalieri, ma poco più di mille. Questo però è dovuto ai suoi contenuti, basati soprattutto sulla cultura scientifica. Se avessi tenuto un blog di informatica, avrei probabilmente attirato molti più visitatori.

Ma veniamo ai miei 10 consigli, tutti derivanti dalla mia personalissima esperienza:

1) Grafica del blog. I gusti sono gusti, ma un template dalla grafica semplice o persino minimalista, secondo me, è più efficace di una grafica elaborata e dall’aspetto “professionale”. Ogni volta che ho tentato di fare uso di elementi grafici più complessi e più belli non sempre i risultati sono stati soddisfacenti. La semplicità di solito è vincente.

2) Argomenti. Il solito consiglio di scrivere ciò che volete o ciò di cui avete competenza non è sempre da prendere per oro colato. Potete scrivere anche di argomenti di cui non si è necessariamente esperti. Il l’ho fatto spesso, mettendo in evidenza nell’articolo che ciò che scrivevo erano mie opinioni oppure opinioni di altri e citando le fonti delle eventuali nozioni presentate. Ad esempio ho scritto alcuni post di medicina inserendo un video di YouTube e scrivendo una presentazione del filmato.

3) Modo di scrivere. Anche in questo caso, mettendo da parte il consiglio scontatissimo di scrivere in italiano corretto, la semplicità è la migliore strategia che posso suggerire. Io raramente faccio uso di periodi lunghi e complicati. Non amo scrivere frasi ironiche o sarcastiche, tranne in rari casi in cui è proprio necessario. Preferisco titoli dei post molto diretti e non sensazionalistici. Potrà sembrare un po’ noioso come stile, ma alla fine c’è più “sostanza” che forma.

4) Lunghezza dei post. La lunghezza dei miei post è determinata unicamente dall’argomento trattato. Se l’argomento è lungo, scrivo un post lungo, se è breve, scrivo un post breve. Non credo che cercare di scrivere post sempre per forza lunghi per riempirli di parole chiave per i motori di ricerca sia sempre una cosa utile. Allungare il brodo contribuisce solo a scrivere post di “aria fritta”.

5) Immagini e filmati. Amo mettere immagini e filmati nei miei post, aggiungono una dimensione in più agli argomenti trattati e mi permettono di divulgare contenuti che mi affascinano e che voglio fare vedere a tutti anche se non ne sono un esperto.

6) Liste di consigli. Va bene, le ho scritte anche io, lo confesso ;-) Anche questa è una lista. Sicuramente lo avete già letto da altre parti che le liste sono efficaci per attirare visitatori. Non ne scrivo spesso, ma ogni tanto non guasta. L’importante è che siano liste che abbiamo una certa utilità per chi le legge.

7) Autoreferenzialità. Lo sapete che i blog che scrivono di posizionamento nei motori di ricerca o di come attirare visitatori… attirano visitatori? Molto autoreferenziale, ma vero! Scrivere ogni tanto un post autoreferenziale è utile a chi lo scrive, ma paradossalmente, anche a chi lo legge! E se poi avete capito cosa ho scritto in questo punto 7 siete davvero geniali e non avete bisogno dei miei consigli ;-)

8) Frequenza dei post. La maggior parte dei blogger dicono che è meglio postare tutti i giorni anche diversi post al giorno. Io ci riesco quasi sempre e raramente ho avuto difficoltà a trovare spunti. Internet è una miniera sconfinata di idee ed è davvero difficile incappare nella “sindrome da post bianco”! Il mondo è pieno di meraviglie che non aspettano altro che di essere conosciute e raccontate a tutti. Se non riesci a scrivere tutti i giorni significa che bloggare in fondo ti scoccia e quindi ti conviene fare altre cose.

9) Non pensare troppo ai risultati. Anche questo sicuramente lo avrete già letto da qualche parte, ma non è affatto un consiglio banale. Io penso sempre a trattare argomenti interessanti e che secondo me meritano di essere divulgati. I visitatori arriveranno di conseguenza.

10) Social Network. Pubblicizzare il blog nei social network può essere molto utile. OkNotizie e Facebook sono ottimi mezzi per condividere i propri contenuti. In particolare OkNotizie mi ha permesso di avere anche più di 10000 visitatori in un solo giorno.

sabato 28 novembre 2009

Spettacolare filmato di una meteora in Sudafrica il 21 novembre 2009

 

Questo filmato di una meteora è davvero impressionante. La spettacolare apparizione è avvenuta il 21 novembre 2009 presso la città di Gauteng, in Sudafrica. Le immagini si riferiscono ad un orario vicino alle 23. La traccia luminosa è stata avvistata anche nelle città di Johannesburg e Pretoria.

Dal video si nota una vera a propria esplosione verso la fine della traiettoria che resta parzialmente nascosta da un banco di nubi.

La meteora è stata descritta dai testimoni che l’hanno vista ad occhio nudo come una “grande sfera di fuoco verde”.

Ovviamente la meteora si è disintegrata completamente prima di cadere a terra. Questi fenomeni sono perfettamente normali e accadono quasi ogni giorno. Spesso non vengono visti perché la maggior parte della superficie del nostro pianeta è costituita da mari (70%) e da zone disabitate.

Attività vulcanica dello Stromboli (novembre 2009)

 

Questo bellissimo filmato mostra l’attività vulcanica dello Stromboli durante la prima settimana di novembre 2009. Il video è stato realizzato da vari punti di osservazione. Le riprese notturne sono davvero stupende e di alta qualità. Viene evidenziata l’attività molto intensa della notte del 5 novembre 2009.

Effetti collaterali degli steroidi

 

Gli steroidi sono sostanze chimiche utilizzate molto spesso nel doping sportivo. Queste sostanze hanno avuto un ruolo negativo in numerose vicende recenti che hanno gettato discredito su numerose discipline sportive. Ma non sono questi gli aspetti peggiori degli steroidi… In questi tre brevi filmati, realizzati dal National Geographic, possiamo vedere quali sono gli effetti collaterali dell’uso intenso di steroidi. Nella maggior parte dei casi la salute è gravemente compromessa e non sono rari i casi in cui si arriva persino alla morte.

Buona visione.

Effetti collaterali degli steroidi (prima parte)

 

Effetti collaterali degli steroidi (seconda parte)

 

Effetti collaterali degli steroidi (terza parte)

Il doping genetico

 

Gli atleti spesso, purtroppo, sono disposti a tutto pur di vincere le gare o di superare i propri record. Questo istinto di primeggiare ha portato però a degli abusi, come il doping.

Il doping è una pratica molto pericolosa per la salute consistente nell’assumere sostanze che permettono di ottenere prestazioni che altrimenti non sarebbero possibili con un normale allenamento.

In questo filmato si parla di un nuovo tipo di doping: il doping genetico. In questo caso le prestazioni sportive non si ottengono con sostanze chimiche che migliorano la forza e la resistenza dell’atleta solo fino a quando vengono somministrate, ma mirano ad una modificazione permanente della struttura fisica dell’atleta. Il difetto peggiore è che, in questo modo, non è più possibile tornare indietro.

venerdì 27 novembre 2009

Lucertola Lego Technic

Una realizzazione semplicissima ma di sicuro effetto. Una lucertola costruita con il Lego Technic che cammina mediante un motore elettrico. Davvero simpatica questa lucertola meccanica!
Da guardare assolutamente.


Lucertola Lego Technic

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...