Visualizzazione post con etichetta Sessuologia e Sessualità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sessuologia e Sessualità. Mostra tutti i post

venerdì 19 marzo 2010

Spermatozoi: c’è un film dedicato anche a loro e che inneggia alla loro forza e resistenza!

 

Negli Stati Uniti un originale e interessante documentario National Geographic sta avendo un incredibile successo. Si tratta di un documentario di educazione sessuale che vede come protagonisti migliaia di persone travestite da spermatozoi!

La storia parte da una notte d'amore tra Glenn ed Emily che dà inizio ad una corsa forsennata e una gara verso la vita di migliaia di spermatozoi. Narra delle eroiche difficoltà che devono superare gli spermatozoi per giungere fino al loro agognato traguardo: fecondare l’ovulo.

Il film dal titolo “Sizing Up the sperma” (ingrandendo lo sperma), in onda su National Geographic, è già un clamoroso successo tra critica e pubblico.

Nel filmato alcune scene tratte da questo notevole documentario National Geographic.

Buona visione.

martedì 1 dicembre 2009

Il grafico del sesso orale degli uomini sposati!

 

In quali occasioni gli uomini sposati fanno sesso orale? Questo simpatico grafico a torta è la risposta a questa domanda! Si noti come il 32% lo fanno in luna di miele, il 13% in occasione del compleanno, l’1% in vacanza portandosi i figli! lo 0,1% da soli! Ben il 18,9% con le prostitute. Il resto leggetelo da soli… ;-)

Il sesso orale degli uomini sposati

martedì 24 novembre 2009

La paura di amare

 

Nella nostra società ci sono sempre più single e sempre più coppie che “scoppiano”. Amare e amarsi è diventato sempre più difficile. I sentimenti creano ansia e i legami vengono vissuti come se fossero una vera e propria “prigione”. Ci si dedica ad una sessualità sfrenata, ma mai veramente soddisfacente. C’è sempre qualcosa che non va, c’è sempre qualcosa che sfugge e non si riesce a raccogliere.

Persino la maternità è vista in maniera negativa, o come eccessivo sacrificio o come la voglia di “possesso” di un bambino. Anche qui non c’è un vero equilibrio.

Viviamo in un mondo senza confini, dove si può andare quasi dovunque si voglia, si può comunicare con chiunque, ma noi invece siamo bravissimi a crearci delle prigioni “mentali”. Prigioni senza sbarre e senza muri, ma dalle quali è difficilissimo evadere.

Viviamo in un tempo in cui mai c’era stato più bisogno d’amore, ma proprio adesso i nostri cuori si sono inariditi.

E mentre discutiamo di fine del mondo, di crisi economica, di guerre, di maltempo e di politici corrotti, la vita ci scorre addosso, lasciandoci più freddi che mai.

Ma cosa può aver causato questa distruzione dei sentimenti? La vita stressante? L’apparente benessere economico che ci rende egoisti? O forse altre cose che ancora ci sfuggono?

Ovviamente la cosa migliore è capire cosa ci succede caso per caso. Ogni persona smette di amare per motivi personalissimi e diversi da tutte le altre persone. Smettere di amare però non è la cura migliore, perché alla fine abbiamo perso una delle cose più importanti della vita. La razionalità secondo me è importantissima (lo dico da sempre), ma mai a scapito dell’emotività, della creatività, delle sane emozioni.

Invece di smettere di amare bisognerebbe andare in fondo alla questione e capire le cause della “paura di amare”, senza lasciarsi soggiogare dalla paura di soffrire o di mettersi in gioco.

L’amore in fondo porta solo cose meravigliose e dobbiamo ricordarci che la mancanza di amore alla fine non porta solo al vuoto, come qualcuno potrebbe credere, ma scivola sempre fatalmente nell’odio. E l’odio lo sappiamo benissimo cosa può causare nel mondo…

_____________________________________________

sabato 24 ottobre 2009

Le Iene. Le 30 frasi (da non dire) per abbordare una donna.

 

Vi presento questo filmato, tratto dal programma Le Iene, con l’intento polemico di criticare tutti quei manuali (o meglio pseudomanuali) di seduzione e di approccio con le donne che spesso si trovano sparsi per la rete. Non esistono dei veri manuali di seduzione o di approccio, perché dal punto di vista psicologico esse si basano sull’empatia e quindi non ci può essere seduzione senza empatia. Intanto godiamoci queste 30 frasi da non dire per abbordare una donna. Davvero molto divertente.

_____________________________________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

 

Leggi anche:

La sindrome del pene piccolo. Perché la maggior parte dei maschi è convinta di averlo troppo piccolo?

Attenzione a non sculacciare i figli! Potrebbero diventare criminali o sessualmente deviati

Gli esperti dicono che l'amplesso perfetto dovrebbe durare tra i 7 i 13 minuti

Alcuni ricercatori hanno trovato il gene che causa l'eiaculazione precoce!

Le malattie sessualmente trasmissibili

Musei del sesso. Ecco una piccola guida sui musei del sesso che si possono trovare in Europa.

Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

Un elenco dei disturbi più fastidiosi che esistano al mondo: le disfunzioni sessuali.

it.discussioni.sessualita il newsgroup che è lo specchio delle abitudini sessuali degli Italiani.

lunedì 26 gennaio 2009

La sindrome del pene piccolo. Perché la maggior parte dei maschi è convinta di averlo troppo piccolo?

 

L'85 % delle donne è soddisfatta delle proporzioni del pene del partner, tuttavia il 45% degli uomini non è per nulla soddisfatto e desidererebbe avere un organo virile più grande.

Questa percentuale di uomini insoddisfatti è molto alta ed è indice di uno dei disagi più profondamente radicati nella psiche maschile.

Gli urologi Kevan R. Wylie del Royal Hospital di Hallemshire e Ian Eardley del St. James Hospital di Leeds, in Inghilterra, hanno studiato il problema.

La loro conclusione è che il problema non va sottovalutato, poiché può causare delle serie difficoltà nella vita privata dei soggetti. Un difetto immaginario crea le stesse ansie di un difetto reale.

Wylie e Eardley hanno notato che gli studi che riguardano le dimensioni del pene sono molto numerosi. In media il pene eretto varia tra i 13,8 e i 15,5 centimetri di lunghezza e da 11,8 a 12,8 centimetri in circonferenza.

Un pene, per essere davvero molto piccolo, dovrebbe avere una lunghezza inferiore ai 7 centimetri: una condizione molto rara. Nonostante tutto il 45% dei maschi vorrebbero un pene più grande.

La condizione sembrerebbe simile a quella delle donne che in moltissime occasioni vorrebbero avere un seno più grande.

A causa di questa "ossessione" maschile su Internet hanno grande successo alcuni metodi di "ingrandimento" del pene (di dubbia efficacia).

Gli urologi Wylie e Eardley consigliano di prendere sul serio le preoccupazioni degli uomini
Per questo si consiglia la psicoterapia per gli uomini la cui ossessione della dimensione del pene rischia di interferire con la loro vita.

____________________

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

 

Leggi anche:

>> Attenzione a non sculacciare i figli! Potrebbero diventare criminali o sessualmente deviati

>> Gli esperti dicono che l'amplesso perfetto dovrebbe durare tra i 7 i 13 minuti

>> Alcuni ricercatori hanno trovato il gene che causa l'eiaculazione precoce!

>> Le malattie sessualmente trasmissibili

>> Musei del sesso. Ecco una piccola guida sui musei del sesso che si possono trovare in Europa.

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Un elenco dei disturbi più fastidiosi che esistano al mondo: le disfunzioni sessuali.

>> it.discussioni.sessualita il newsgroup che è lo specchio delle abitudini sessuali degli Italiani.

giovedì 22 gennaio 2009

Attenzione a non sculacciare i figli! Potrebbero diventare criminali o sessualmente deviati

 

Molti pensano che in alcuni casi una sana sculacciata può fare molto bene ad un bambino capriccioso o indisciplinato. Secondo alcuni studi invece le botte non fanno bene per niente all'equilibrio psichico e sessuale del soggetto quando diverrà adulto.

Secondo la maggior parte dei partecipanti al convegno “On Violence and Abuse in Relationshipsdell’American Psychological Association, la base di comportamenti sessuali abberranti si può trovare in una infanzia di violenze fisiche e percosse.

Basta una sculacciata per ridurre il pargoletto ad un serial killer? E' difficile dirlo, anche perché un po' tutti siamo stati sculacciati almeno una volta nella vita. Comunque è ovvio che le punizioni fisiche ai bambini non devono diventare un'abitudine giornaliera, nel qual caso i danni psichici non tarderanno a farsi vedere.

Se vogliamo avere una stima della "pericolosità" delle botte, sarà utile sapere che il dottor Strauss, co-direttore del Laboratorio di indagine familiare dell’Università del New Hampshire, ha potuto stabilire che il 93% di chi ha subito percosse nell’infanzia ha sviluppato comportamenti criminali, asociali o sessualmente aberranti.

Prima di farci saltare i nervi, pensiamo bene a cosa stiamo facendo.

Se vogliamo tenere conto di un esempio positivo riguardo all'educazione dei bambini, in questo forum ho trovato questa stupenda testimonianza, che vi riporto integralmente:

"ragazze, ci tenevo a dire una cosa. io a quasi 30 anni sto tentando di recuperare una sorta di rapporto con mio padre. rapporto che non c'è mai stato perchè lui era molto duro. non menava forte,ma era una continua umiliazione. oltre al modo di parlarmi, sin da bambina lo schiaffo o la pacca sul sedere era sempre pronta. io cadevo e me le dava. io rompevo qualcosa e me le dava. io lo guardavo nella maniera sbagliata e me le dava.
ecco perchè me la sono presa a cuore...ed ecco perchè crescendo ho giurato a me stessa che i miei figli da me le sculacciate o gli schiaffi non li avrebbero presi mai e poi mai.
ho fatto la tata per qualche anno, ed era cosi bello conquistarmi la fiducia dei bambini e vedere che mi rispettavano senza dovere mai urlare o alzare le mani.
che ne so...non volevano mangiare....lo lasciavo li e me lo chiedevano loro quando avevano appetito. non volevano fare il bagno...gli dicevo "dai facciamo una sorpresa a mamma. facciamo il bagno e poi le diciamo che non l'hai fatto...e vediamo se si accorge che sei tutto profumato e pulito"!. oppure si ostinavano a toccare un oggetto pericoloso. mi inventavo mille cose per distrarli: giochi con la pasta, fiabe...di tutto....i bambini sono meravigliosi, sono alla scoperta....ogni oggetto che vedono e toccano, per loro è la prima volta...sono assetati di sapere....io credo che basti una casa libera da pericoli e tanta pazienza (ma se avete bimbi avrete messo in conto che ne serve a palate) e il resto viene da se...e se anche toccano qualcosa e si fanno male, imparano a conoscere il dolore nella maniera giusta e la seconda volta non sbaglieranno."

Leggere queste cose non è davvero bellissimo? :-)

______________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

 

Leggi anche:

>> Gli esperti dicono che l'amplesso perfetto dovrebbe durare tra i 7 i 13 minuti

>> Alcuni ricercatori hanno trovato il gene che causa l'eiaculazione precoce!

>> Le malattie sessualmente trasmissibili

>> Musei del sesso. Ecco una piccola guida sui musei del sesso che si possono trovare in Europa.

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Un elenco dei disturbi più fastidiosi che esistano al mondo: le disfunzioni sessuali.

>> it.discussioni.sessualita il newsgroup che è lo specchio delle abitudini sessuali degli Italiani.

domenica 21 dicembre 2008

Gli esperti dicono che l'amplesso perfetto dovrebbe durare tra i 7 i 13 minuti

Secondo alcuni sessuologi statunitensi la durata ideale per un rapporto sessuale varia tra i 7 e i 13 minuti. Di fronte a questa notizia credo che eserciti di uomini si sentiranno piuttosto sollevati :-) A me viene in mente il romanzo di Paulo Coelho dal titolo "Undici minuti". Il titolo indicava proprio la durata media di un rapporto sessuale.

Evidentemente la durata non è poi così importante, ma ciò che conta di più è che la coppia provi piacere in ciò che sta facendo. I miti creati da una facile pornografia, dove si vedono attori che riescono a avere innumerevoli rapporti sessuali della durata di un'ora ciascuno, non ci deve mai condizionare. Quella è cinematografia (sempre che lo sia davvero, ovviamente), quindi non è realtà.

Il sesso non è un set cinematografico e nemmeno una gara con se stessi. E' un momento di appagamento in cui si rientra in se stessi e non si perde tempo a contare i minuti!

Il vero piacere non è limitato al solo amplesso, ma a tutto ciò che c'è prima e a ciò che c'è dopo. Si tratta anche di un appagamento spirituale, non solo fisico; un modo per arrivare a conoscere se stessi e il partner in maniera molto più profonda rispetto a come avviene nella vita quotidiana.

Molti uomini e donne, soprattutto adolescenti, vivono nel mito di una sessualità ben diversa, che non ha nulla a che fare con il piacere, ma quasi con lo spettacolo!

La visione distorta della sessualità, secondo me, è in realtà una forma moderna di tabù sessuale, il quale tabù accompagna l'umanità sin dalla notte dei tempi.

Nel ventunesimo secolo il sesso resta ancora qualcosa di avvolto nel mistero...

___________________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

 

Leggi anche:

>> Alcuni ricercatori hanno trovato il gene che causa l'eiaculazione precoce!

>> Le malattie sessualmente trasmissibili

>> Musei del sesso. Ecco una piccola guida sui musei del sesso che si possono trovare in Europa.

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Un elenco dei disturbi più fastidiosi che esistano al mondo: le disfunzioni sessuali.

>> it.discussioni.sessualita il newsgroup che è lo specchio delle abitudini sessuali degli Italiani.

mercoledì 8 ottobre 2008

Alcuni ricercatori hanno trovato il gene che causa l'eiaculazione precoce!

La causa dell'eiaculazione precoce, secondo recenti studi, non si trova nella mente di chi ne soffre, ma nel suo patrimonio genetico. Niente di psicologico quindi, ma c'è una causa ben più concreta. Si tratta di un gene che controlla l'ormone serotonina. Coloro che hanno la versione "sbagliata" di questo gene, arrivano all'eiaculazione in un tempo che è almeno la metà rispetto a coloro che non hanno problemi.

Lo studio è stato condotto dal dottor Marcel Waldinger su 89 uomini che hanno sempre sofferto di eiaculazione precoce. Per un mese le loro partner a casa hanno usato un cronometro per misurare il tempo che intercorreva tra l'inizio del rapporto sessuale e l'eiaculazione. I dati raccolti sono stati messi a confronto con quelli di altri 92 uomini che non soffrono di alcun disturbo.

Negli uomini con eiaculazione precoce la serotonina era molto meno attiva tra i nervi nella sezione del cervello che controlla l'eiaculazione. Il dottor Waldinger afferma che il basso livello di questo ormone impedisce un corretto trasferimento dei segnali nervosi. Ciò contraddice la convinzione, che dura da anni, che questo disturbo sia di origine psicologica.

Naturalmente questo risultato potrebbe portare ad una svolta nel trattamento dell'eiaculazione precoce, visto che si potrebbe anche arrivare ad realizzare dei farmaci che la riducono o la eliminano del tutto.

 

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.

 

 

Leggi anche:

>> Volete sapere come fanno i medium a fare volare un tavolo? Guardate questo filmato!

>> Perché la torre di Pisa non cade?

>> Un'oca preistorica gigante raggiungeva le dimensioni di un piccolo aereo!

>> L'evoluzione e il futuro delle mani dei robot!

>> Come funziona il Large Hadron Collider (LHC)

>> LHC: numeri da capogiro

>> Strafalcione del tg2 riguardo alla materia oscura.

>> Omosessuali si nasce o si diventa? Le scoperte della scienza.

>> Una donna in Texas ha trovato la Vergine Maria in un acino d'uva!

>> Enzo Bonacci e l'estensione della Teoria della Relatività Ristretta

>> Test nucleari

>> Gli otto punti distintivi del controllo mentale

>> Abissi marini

venerdì 25 aprile 2008

Le malattie sessualmente trasmissibili

Le malattie sessualmente trasmissibili, chiamate MST (o STD in inglese) sono delle malattie infettive e sono causate da virus, batteri, funghi o parassiti.

Si tratta ovviamente di malattie che si trasmettono per via sessuale, ma sono diverse tra loro per i sintomi e per il decorso. Alcune possono guarire completamente, se curate in modo opportuno, per altre invece non si conosce ancora una cura definitiva, ma è comunque possibile alleviare le sofferenze e aumentare l'aspettativa di vita (come per l'AIDS).

Le cifre che riguardano questo tipo di malattie sono davvero impressionanti: ogni anno 330 milioni di persone nel mondo contraggono una malattia a trasmissione sessuale. La più diffusa è la tricomoniasi (120 milioni di casi), seguono le infezioni da clamidia (50 milioni) e la gonorrea (25 milioni). Il numero dei sieropositivi è stimato attualmente a 33,6 milioni.

 

Come avviene il contagio

Il contagio avviene durante i rapporti sessuali, attraverso il contatto diretto di liquidi organici infetti (sperma e secreti vaginali) con le mucose. Gran parte delle malattie veneree, in particolare le infezioni da herpes, sono trasmissibili anche tramite rapporti orali, baci e petting (contatto diretto con i liquidi organici infetti). Il contagio può anche prodursi tra una madre sieropositiva e il feto o il neonato. Alcune malattie veneree (epatite B/C, Aids e sifilide) possono essere trasmesse tramite le conserve di sangue e i prodotti ematici o lo scambio di siringhe tra tossicodipendenti. Alcune infezioni si contraggono tramite l’uso in comune di asciugamani, articoli da toeletta e altro, ma si tratta di casi estremamente rari. Un contagio con goccioline (tosse, starnuti) è escluso. Nei comuni contatti sociali (lavori di casa, ufficio, mezzi pubblici, viaggi e simili) è impossibile infettarsi a condizione che si rispettino le abituali norme igieniche.

 

Un elenco delle malattie sessualmente trasmissibili più note

Malattia: Sifilide

Agente patogeno: batterio (Treponema pallidum)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: 3 settimane
Terapia: antibiotici
Osservazioni: guarigione completa in caso di diagnosi e cura precoci

 

Malattia: Gonorrea
Agente patogeno: batterio (Neisseria gonorrhoeae)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: pochi giorni
Terapia: antibiotici
Osservazioni: guarigione completa in caso di diagnosi e cura precoci

 

Malattia: Ulcera molle
Agente patogeno: batterio (Haemophilus ducreyi)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcuni giorni
Terapia: antibiotici
Osservazioni: guarigione completa in caso di diagnosi e cura precoci

 

Malattia: Linfogranuloma inguinale
Agente patogeno: batteri (soprattutto ceppi di Chlamydia trachomatis)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcuni giorni
Terapia: antibiotici
Osservazioni: guarigione completa in caso di diagnosi e cura precoci

 

Malattia: Infezione da clamidia
Agente patogeno: batterio (Chlamydia trachomatis)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcuni giorni
Terapia: antibiotici
Osservazioni: guarigione completa in caso di diagnosi e cura precoci

 

Malattia: Infezione HIV /Aids
Agente patogeno: virus (HIV 1/2); test HIV positivo dopo 2 – 6 settimane, al più tardi dopo 3 mesi
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: circa 12 anni
Terapia: farmaci antiretrovirali
Osservazioni: incurabile; virus resta nell’organismo; moderne terapie prolungano la vita, migliorano la qualità di vita

 

Malattia: Epatite B/C
Agente patogeno: virus (HBV/HCV)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcune settimane o mesi
Terapia: sintomatica, farmaci antivirali
Osservazioni: in genere guarigione spontanea, possibile terapia antivirale; vaccinazione contro HBV

 

Malattia: Herpes genitale
Agente patogeno: virus (Herpes simplex, Virus 2)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcuni giorni
Terapia: sintomatica
Osservazioni: guarigione parziale, virus può restare nell’organismo

 

Malattia: Condilomi
Agente patogeno: virus (papillomavirus)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: 4 settimane
Terapia: chirurgica
Osservazioni: guarigione possibile, rischio elevato di cancro della cervice uterina

 

Malattia: Tricomoniasi
Agente patogeno: parassita (Trichomonas vaginalis)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcuni giorni
Terapia: antiparassitari
Osservazioni: possibile guarigione completa

 

Malattia: Infezioni fungine
Agente patogeno: miceti (spec. Candida albicans)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcuni giorni
Terapia: antimicotici
Osservazioni: possibile guarigione completa

 

Malattia: Piattole
Agente patogeno: insetto (Phthirus pubis)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: alcuni giorni
Terapia: antiparassitari
Osservazioni: possibile guarigione completa

 

Malattia: Scabbia
Agente patogeno: acaro (Sarcoptes scabiei)
Periodo tra contagio e insorgenza della malattia: spesso varie settimane
Terapia: antiparassitari
Osservazioni: possibile guarigione completa

Fonte: http://isd.olografix.org/faq/faq_malattie.htm

 

 

Leggi anche:

>> Il fungo allucinogeno italiano: Psilocybe Semilanceata (immagine)

>> Le allergie

>> Che cos'è il diabete Mellito?

>> Infibulazione. Sono più di 40 i paesi in cui è diffusa la pratica delle mutilazioni sessuali sulle bambine.

>> Quando qualcuno dice "apotropaico", cosa intende dire?

>> Una patologia poco conosciuta ma diffusissima: il bruxismo, cioè digrignare i denti nel sonno.

>> Scuotere i neonati con troppa violenza può causare gravi danni cerebrali e a volte anche la morte.

mercoledì 16 gennaio 2008

Musei del sesso. Ecco una piccola guida sui musei del sesso che si possono trovare in Europa.

Ecco una piccola guida sui musei del sesso che si possono trovare in giro per l'europa, può essere una piccante variazione sul tema delle nostre gite...


Amburgo (Germania): vicino al famoso quartiere a luci rosse, l'Erotic Art Museum di Amburgo è ospitato in un antico palazzo ristrutturato. Propone una discreta collezione di oggetti erotici antichi ed artistici. Altre informazioni: www.eroticartmuseum.de


Amsterdam (Olanda): il più antico museo dell'erotismo in Europa. Tra i pezzi più celebri le litografie di John Lennon con Yoko Ono e una colonna col capitello di falli bronzei. Si trova poco distante dalla stazione. Altre informazioni: www.sexmuseumamsterdam.nl


Barcellona (Spagna): sito in centro città, il museo di arte erotica di Barcellona espone oltre 800 pezzi tra antropologia, arti plastiche, archeologia e letteratura. Altre informazioni: www.erotica-museum.com
Berlino (Germania): il Beathe Uhse di Berlino è il museo del sesso più grande d'Europa. In esposizione oggetti erotici antichi e moderni, i primi film porno, una vasta collezione di afrodisiaci. Altre informazioni: www.erotikmuseum.de


Copenaghen (Danimarca): nel cuore della capitale danese, il museo dispone di vari pezzi tra cui pitture e sculture, cartoline erotiche, minuature indiane. Altre informazioni: www.museum-erotica.dk


Madrid (Spagna): il museo si trova nella calle Doctor Cortezo 2; oltre 800 metri quadrati, cinque sale tematiche una delle quali dedicata alle nuove tecnologie. L'ingresso è libero.


Parigi (Francia): non lontanto dal Moulin Rouge il Musèe de l'Erotisme di Parigi dispone di oltre 2mila pezzi, tra cui la storia fotografica dei bordelli della Belle èpoque, disegni hard e antiche sedie masturbatorie.


Praga (Repubblica Ceca): il Sex Machines Museum si trova nel cuore della capitale ceca; un'ampia superficie disposta su tre piani dove ci sono piu' di 200 oggetti e dispositivi meccanici in mostra, una galleria con arte a tema erotico, un cinema con vecchi film erotici, abbigliamento erotico e molti altri oggetti che riguardano la sfera della sessualita' umana. Altre informazioni: www.sexmachinesmuseum.com

Fonte: wipeoutforum

 

Articoli di questo blog con argomenti simili:

>> Alcuni studi hanno evidenziato che la marijuana aumenta la crescita delle cellule cerebrali. Alcuni avranno una scusa per fumare giorno e notte!

>> Se non riuscite più a fantasticare come quando eravate bambini, significa che state perdendo la memoria!

>> Uno studio della Harvard University dimostra che telepatia, precognizione e chiaroveggenza non esistono!

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Sesso e matrimonio con i robots. Sarà un bene o un male per l'umanità?

>> Perché il maschilismo non ha più ragione di esistere...

>> Le tre fasi salienti della vita di un maschio!

>> Alfred Adler: il primo eretico della psicoanalisi

>> Il comportamento omosessuale delle mosche della frutta può essere cambiato nel giro di poche ore!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 29 dicembre 2007

Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

L'immaginario erotico è un mondo sotterraneo e quasi del tutto sconosciuto. La difficoltà di indagine in questo campo è oggettiva. Immaginate di somministrare un questionario a un gruppo di persone in cui ci sono svariate domande che riguardano la sfera intima. Difficilmente si sentiranno tanto "al sicuro" da rispondere con la massima sincerità; ci sarà sempre qualche inibizione. Ma se il sondaggio si trova su un sito internet, come per magia, le inibizioni crollano e la sincerità diventa (quasi) assoluta. Molti, su internet, si sentono molto più al sicuro e riescono a rispondere sinceramente a domande che in questionario cartaceo considererebbero inammissibili.

Per questo motivo una importante ricerca sulle fantasie sessuali maschili e femminili è stata realizzata dal Centro Studi e Ricerche in Psicologia Emotocognitiva. Il sondaggio, condotto on line, è stato lanciato nel 2001 e, ad oggi, ha raccolto le principali fantasie erotiche di circa 1200 utenti di varie fasce d’età e distribuiti da nord a sud.
Il questionario è accessibile in modo permanente all’indirizzo:

www.srmpsicologia.com/ricerca/erotismo.htm

I risultati ottenuti sono stati molto interessanti. Risulta che tra tutte le fantasie quelle più comuni fanno riferimento al sesso di gruppo (il 36 per cento degli intervistati), seguono quelle legate a specifiche situazioni (10 per cento) al pari delle fantasie di prestazione (10 per cento). Esibizionismo (mettersi in mostra) e Dominare o essere dominati sono fantasie principali nel 5 per cento dei casi, mentre il 4 per cento del campione indica fantasie di bondage, scambio di coppia, voyeurismo e fantasie omosessuali (in soggetti eterosessuali). Basse percentuali, infine, su fantasie di feticismo, sadismo e masochismo, zoofilia, sesso interrazziale, etc. La percentuale più alta degli intervistati (il 36 per cento) ha dichiarato di avere fantasie sul “sesso di gruppo”, categoria che comprende sia fantasie orgiastiche (più di tre persone), sia il “sesso a tre”. Tra chi ha espresso fantasie orgiastiche, il 70 per cento sono uomini e il 30 per cento donne, mentre le percentuali sono quasi equamente distribuite quando di parla di “sesso a tre”: 45 per cento per le donne e 55 per cento per gli uomini. In particolare, nelle donne eterosessuali che esprimono fantasie relative a “sesso di gruppo”, ben il 75 per cento dichiara di avere rapporti sia con gli uomini che con le donne presenti nella fantasia, mentre solo il 25 per cento degli uomini dichiara lo stesso.

Articoli di questo blog con argomenti simili:

>> Anche quest'anno saremo più buoni... ma diciamo la verità: molti di noi farebbero volentieri a meno del Natale!

>> Sesso e matrimonio con i robots. Sarà un bene o un male per l'umanità?

>> Perché il maschilismo non ha più ragione di esistere...

>> Le tre fasi salienti della vita di un maschio!

>> Alfred Adler: il primo eretico della psicoanalisi

>> Il comportamento omosessuale delle mosche della frutta può essere cambiato nel giro di poche ore!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 28 ottobre 2007

Un elenco dei disturbi più fastidiosi che esistano al mondo: le disfunzioni sessuali.

Nella nostra epoca sono sempre più numerose le persone che accusano problemi sessuali di vario tipo. Lo stess, la vita sempre più convulsa, la competitività, hanno amplificato il fenomeno in maniera impressionante. Le disfunzioni sessuali possono essere di vario tipo e possono colpire i soggetti a qualsiasi età. Inoltre possono essere di origine organica o di origine psicologica. In ogni caso i problemi che coinvolgono la sfera sessuale di solito fanno precipitare coloro che ne soffrono nella disperazione più nera, fino ad arrivare ad una vera e propria depressione.

Di seguito viene dato un elenco delle disfunzioni sessuali più comuni e per cui si riesce, nei limiti del possibile, a trovare una cura soddisfacente.

Anorgasmia

Con il termine anorgasmia si indica l'impossibilità di raggiungere l'orgasmo. Essa può essere indotta da sostanze psicotrope (droghe o farmaci) oppure avere un'origine psicologica. Può colpire sia uomini che donne e non va confusa con l'impotenza. Anorgasmia non significa assenza completa di piacere, ma si riferisce soltanto all'orgasmo.

Scarso desiderio

Sia uomini che donne possono avere un calo del desiderio sessuale quando non riescono più ad avvertire quella tipica spinta attrattiva verso il partner capace di trasformarsi in comportamenti e gestualità finalizzati allo scambio erotico-sessuale.

Eiaculazione precoce

L'eiaculazione precoce è l'eiaculazione che avviene prima che il paziente abbia toccato la sua partner; e/o prima che abbia penetrato la sua partner; e/o in breve tempo dopo l'inserimento del pene.

Eiaculazione ritardata

L’eiaculazione ritardata o la mancata eiaculazione durante il rapporto sessuale può essere definita come l’inibizione del riflesso eiacuolatorio, anche in presenza di una normale erezione e desiderio sessuale.

Impotenza

Impotenza (o impotentia erigendi) o meglio disfunzione o deficit erettile è l'incapacità di raggiungere o di mantenere l'erezione in presenza di adeguati stimoli sessuali.

Vaginismo

Il vaginismo è un disturbo sessuale e consiste in una contrazione riflessa e involontaria dei muscoli del perineo, della vulva, dell'orifizio vaginale che impedisce la penetrazione durante il coito e spesso anche durante l'esame ginecologico.

giovedì 6 settembre 2007

it.discussioni.sessualita il newsgroup che è lo specchio delle abitudini sessuali degli Italiani.

Se volete sapere cosa fanno gli italiani a letto, non c'è bisogno di spiare i vicini di casa dalle serrande semiaperte o dal buco della serratura. Sono loro stessi che te lo vengono a dire: basta seguire il newsgroup it.discussioni.sessualita. In questo gruppo di discussione è possibile trovare una serie di post molto interessanti. Qui infatti non si parla di sesso in maniera volgare, ma nemmeno in maniera troppo scientifica e per addetti ai lavori. Non mancano i troll, ma di solito non disturbano troppo. Molti confessano perversioni, problemi sessuali, esperienze molto spinte, sensazioni, dubbi, impotenza, difficoltà a raggiungere l'orgasmo, ecc...
Non mancano giovanissimi che chiedono aiuto e consigli a coloro che "hanno più esperienza" riguardo alla loro "prima volta". Insomma, di tutto, di più.
Per chi volesse raggiungere il newsgroup attraverso il web, può seguire questo link:

http://groups.google.com/group/it.discussioni.sessualita/topics?lnk=srg

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...