Visualizzazione post con etichetta Cronaca. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Cronaca. Mostra tutti i post

martedì 6 dicembre 2016

Scuole chiuse in vari comuni della provincia di Catania il 7 dicembre 2016.

Domani 7 dicembre 2016 le scuole di molti comuni della provincia di Catania resteranno chiuse. Ecco i comuni che hanno deciso la chiusura degli istituti scolastici di ogni ordine e grado: Catania*, Mascalucia, Pedara, Aci Sant'Antonio, Acireale, Nicolosi, Paternò. L'elenco verrà aggiornato ogni ora fino alle ore 23:00.

* Per il comune di Catania si leggono in giro notizie contrastanti. C'è chi scrive che le scuole sono aperte, altri scrivono che sono chiuse. Sono in attesa di notizie più sicure.

Alla fine si è potuto stabilire che le scuole del comune di Catania sono aperte e la notizia della chiusura era solo una bufala.

Restate connessi...

venerdì 19 dicembre 2014

E’ tutto sbagliato?

Secondo numerosi “ricercatori indipendenti” la storia dovrebbe essere riscritta, la biologia dovrebbe essere riscritta, la fisica dovrebbe essere riscritta, l’archeologia dovrebbe essere riscritta, la paleontologia dovrebbe essere riscritta, la medicina dovrebbe essere riscritta, in pratica tutta la scienza dovrebbe essere riscritta!

Senza accorgercene, perché i governi e la NASA ce lo hanno tenuto nascosto, siamo stati creati geneticamente da una razza di alieni che ci hanno guidati ad una evoluzione accelerata sin dai tempi più antichi. Ci hanno aiutato a costruire la Sfinge e le piramidi d’Egitto e le loro astronavi compaiono nei dipinti antichi. Cosa vuoi di più? Ma ci sono anche i giganti, le cui ossa sono state fotografate, che sono alti più di 8 metri. E lo sai che uomini e dinosauri convivevano pacificamente e quei cattivoni dei paleontologi ce lo nascondono perché questa cosa va contro le loro convinzioni accademiche? E poi c’è Nibiru, il pianeta degli Annunaki, che gli astronomi non vogliono vedere, o meglio, l’hanno visto, ma lo hanno censurato perché va contro le loro convinzioni accademiche o perché non vogliono seminare il panico in persone che non sono abituate alla vista degli alieni. Nel frattempo qualcuno sta irrorando il cielo con fumi velenosi e, perché no, anche capaci di pilotare la nostra psiche. Ma non le avete mai viste le scie che lasciano gli aerei? Ecco la prova! Per non parlare degli alieni che rapiscono le persone e gli mettono un chip in testa. Attenzione! Anche voi potreste avere uno di questi chip in testa. Non sentite già uno strano dolore? Vi assicuro, per fortuna, che questo dolore di testa potrebbe passarvi subito con un po’ di fiori di Bach, altro che medicine tradizionali con quei fastidiosi effetti collaterali! Potrebbero guarire anche i tumori, peccato che le multinazionali del farmaco non permettono a questi rimedi miracolosi di diventare di dominio pubblico. E poi le medicine ufficiali costano anche un sacco di euro e, come se non bastasse, le banconote che abbiamo non valgono la cifra che c’è scritta, ma solo pochi centesimi! E quindi che stiamo aspettando ad uscire dall’euro? Ma adesso vi lascio, perché devo andare e NON fare vaccinare i miei figli, dato che rischiano di prendere l’autismo…

Tutto quello che dice la “scienza ufficiale” è sbagliato e da riscrivere. Chiaro?

Chi lo dice? Ma lo dicono loro, i nuovi “untori” della rete, che sfruttano le lacune scientifiche dei lettori per diffondere le loro volgari panzane e aumentare le visite dei loro blog e dei loro siti. Ormai lo fanno in maniera così aggressiva e pervasiva da essere diventati un pericolo tangibile (si pensi che riescono a convincere le masse a non sottoporre i bambini alle vaccinazioni).

Ad essere in pericolo non è solo la salute pubblica (sia fisica che psicologica), ma anche l’autorevolezza stessa della scienza e la sua credibilità. Nonostante gli enormi progressi e meriti della scienza, molte persone sono “allergiche” alle discipline scientifiche. Come mai? Dove si è sbagliato? Forse è solo una fase storica che si supererà presto? Speriamo.

Nel frattempo cosa si potrebbe fare per arginare questa marea pseudoscientifica che ci arriva fino al collo? Qualcuno ha qualche proposta?

Io, nell’attesa di qualche idea, vi propongo qualche link a siti che, con grande passione, sono dedicati a “sbufalare” i contenuti pseudoscientifici presenti in rete o presentati in televisione.

Il Disinformatico (Sulle bufale in generale)
http://attivissimo.blogspot.it/

CEIFAN (Immenso sito su tutto ciò che riguarda le pseudoscienze)
http://ceifan.org/index2.htm

Notizie per combattere la disinformazione (Blog generalista sulle pseudoscienze)
http://ilsapienteguardiano.blogspot.it/

Mistero Risolto (Per fare luce sui tanti misteri storici e no che affollano la rete)
http://misterorisolto.wordpress.com/

Medbunker (Da leggere assolutamente, perché è dedicato alle pericolose bufale che riguardano la medicina)
http://medbunker.blogspot.it/

PhotoBuster (Le mirabolanti avventure ufologiche di un fototecnico)
http://photobuster.blogspot.it/

La bufala delle scie chimiche
http://sciechimicheinfo.blogspot.it/


domenica 23 febbraio 2014

Uscire dall'euro: conviene davvero?

Da molto tempo numerose persone affermano con forza che uscire dall'euro porterebbe dei grandi vantaggi dal punto di vista della crisi economica. Gli "esperti" che ne parlano sono sempre molto sicuri delle loro argomentazioni e prospettano sempre degli scenari molto foschi se l'Italia dovesse permanere a restare con l'euro.

In questo servizio vediamo di capire se l'uscita dall'euro sia davvero così indolore e portatrice di benefici come molti prospettano. Se ne parla con Giovanni Caccavello, studente alla University of Strathclyde.

Buona visione del filmato.

domenica 8 dicembre 2013

Il metodo Stamina tra le polemiche

Non è mia intenzione, in questo post, riassumervi la lunga odissea del famigerato "metodo Stamina", ma consigliarvi delle letture su questa vicenda. Ovviamente vi sto parlando di letture scientifiche sulla questione. Quindi bisogna escludere tutti quei siti o blog che inneggiano al metodo Stamina come di un metodo che funziona realmente. Il baraccone mediatico, oleato ben bene da una deludente serie di servizi delle Iene, ha ucciso la razionalità e la scienza e sta facendo trionfare le emozioni mal gestite e la voglia di protagonismo di un lungo elenco di personaggi che parte dalle pornodive ai cantanti fino ad arrivare agli immancabili politici.

Giulia Tolone, in arte "Giglian" è la pornodiva che ha avviato una campagna fotografica contro le "lobby farmaceutiche".


In realtà le emozioni, anche se sono una parte importante e meravigliosa dell'essenza umana, non sono il modo migliore per gestire questioni scientifiche e, soprattutto mediche.

Se siete disorientati e non avete capito se il metodo Stamina è davvero valido, posso consigliarvi di leggere questo interessante pezzo pubblicato sulla rivista online Wired: Tutta la storia del metodo Stamina. Se avete tempo, potete leggere tutti i 16 articoli pubblicati da Wired, che potete trovare qui.

Un altro blog molto interessante che fa il punto sul metodo Stamina è MedBunker che lotta contro la dilagante disinformazione medica su internet e sugli altri media. Il post che vi consiglio di leggere subito è davvero molto interessante. Lo sapevate che Vannoni (l'inventore del metodo Stamina) è un esperto di comunicazione persuasiva? In parole povere è un esperto nel convincere le masse! Ecco il post: La comunicazione persuasiva nella pseudomedicina: due casi a confronto. Nel lungo articolo l'autore del blog analizza le somiglianze del "caso Vannoni" con quelle di un'altra imbarazzante vicenda, quella dell'ormai storico (siamo negli anni '90) "caso Di Bella".

I link che vi ho proposto non rivelano misteriosi complotti internazionali e nemmeno l'esistenza di meravigliose cure tenute nascoste dai cattivi, quindi non potranno soddisfare la vostra voglia di storie affascinanti, ma sono delle letture che cercano di fare vera informazione scientifica. D'altro canto se volete leggere le solite storie affascinanti su eroi che scoprono la soluzione di tutti i mali e che vengono ostacolati da tutti, non vi resta altro che cercare sui motori di ricerca: ne troverete a bizzeffe!


giovedì 21 novembre 2013

Sole a catinelle di Checco Zalone. Non è il male assoluto.

Molti si sono lamentati del fatto che il film Sole a catinelle del comico Checco Zalone sia stato uno dei film più di successo che abbia mai prodotto il cinema italiano. In questo post vorrei spiegare perché non mi sembra che la cosa sia così preoccupante.

Molti critici hanno affermato che questo straordinario successo è dovuto al degrado della cultura italiana in cui si pensa solo al calcio, alle veline, ai politici che danno scandalo e alle baby escort. In realtà bisogna analizzare bene la comicità di Checco Zalone e si vedrà che non è proprio così. Secondo me potrebbe anche rappresentare un segno di ripresa della cultura.

Checco Zalone, come riesce a far ridere? Prendendo in giro i cantanti neomelodici, ad esempio. E non è una cosa buona? Prendendo in giro la gente troppo attaccata alle apparenze, e non è una cosa positiva? Nel film Sole a catinelle, in particolare, viene presa di mira una certa cultura new age fatta di meditazioni, musicoterapia, psicologia pseudoscientifica e compagnia bella. Nessuno ci aveva mai pensato (in Italia) a prendere in giro la new age in maniera così convincente e incisiva. Non credo che molti si siano accorti di questa sottigliezza presente nel film.

Ricordiamoci che il panorama cinematografico italiano è stato dominato dai cinepanettoni a partire dagli anni '80, dove la volgarità dei protagonisti di questi film si ergeva addirittura a modello di vita. Nella comicità di Checco Zalone la volgarità diventa motivo di sarcasmo. Diciamolo chiaramente, se si vive di volgarità, non si riuscirà mai a ridere di una gag di Zalone, perché non si riuscirà mai a coglierne l'ironia.

Nel filmato il trailer del film Sole a Catinelle, con Checco Zalone.

mercoledì 20 novembre 2013

Abolizione delle province. Conviene davvero?

Si parla tanto di abolizione delle province. In questo video se ne parla con una persona competente. Si tratta di Luca Beccaria, giovane consigliere comunale di Camagna e dottorando DRASD (Dottorato di Ricerca in Autonomie locali, Servizi pubblici e Diritti di cittadinanza).

Nel video si parlerà dell'abolizione delle province e se davvero conviene eliminarle. Perché i media, i politici, la gente comune e gli economisti puntano così tanto su questo argomento? Si tratta solo di retorica? Nel video si cercherà di dare una risposta a queste domande.

Buona visione a tutti.

lunedì 18 novembre 2013

Salva la sperimentazione animale!

Perché bisogna salvare la sperimentazione animale? C'è un motivo valido per farlo? Io ho già aderito a questo appello, perché credo che sia molto importante. Cito dall'account di YouTube di (LeFou!):

"La ricerca per ora ha bisogno della Sperimentazione Animale. Serve per salvare e migliorare la vita delle persone e degli animali. Non ci sono veri metodi alternativi, bensì metodi complementari che si usano (perché costano meno). Hanno messo in palio premi in denaro per verificare l'esistenza di metodi alternativi, ma nessuno ha presentato nulla. Quindi non si può ancora verificare la tossicità di un farmaco, o il funzionamento di un defibrillatore, o l'efficacia di un semplice antibiotico su un essere vivente senza utilizzare esseri viventi. Converrebbe agli animali ma anche alle case farmaceutiche ed ai laboratori di ricerca perché costa meno, ma per ora non si può. L'alternativa personale coerente sarebbe non mangiare carne (né pesce), non vaccinarsi, non assumere alcun genere di farmaco, non usare defibrillatori o pacemaker, non vaccinare i propri animali domestici, non derattizzare eccetera. Vi parleranno di VIVISEZIONE (che non è Sperimentazione Animale), accosteranno alla sperimentazione foto di scimmie incatenate (anche se sono foto che non c'entrano niente), vi mentiranno. E si faranno aiutare da aziende di CIBO PER ANIMALI, che ritengono un crimine utilizzare un ratto per verificare la tossicità di un farmaco ma ritengono amorevole uccidere e tritare altri animali per il proprio business."

Per firmare allo scopo di salvare la sperimentazione animale, andate qui: http://www.salvalasperimentazioneanimale.it/

Ecco il filmato dell'appello:



Se volete vedere come funziona veramente la sperimentazione animale, guardate il seguente filmato (in inglese):

sabato 29 giugno 2013

Margherita Hack: una vita per l’astronomia

Oggi è scomparsa Margherita Hack, una donna che ha dato la vita per la scienza e per l’astronomia. Aveva 91 anni e se n’é andata lasciandoci un patrimonio scientifico incommensurabile e un esempio di vita che non ha eguali nella nostra epoca. Me la ricordo sin da quando ero ragazzo, era già una studiosa affermata e famosa, e credo che la sua vita sia stata molto bella, perché ha dimostrato che la scienza può essere maestra di vita.


Tag di Technorati:

domenica 16 giugno 2013

Poste Italiane assume 1500 lavoratori

Non so se può interessare a qualcuno, ma in questo periodo di lunga crisi, qualunque annuncio di lavoro può essere utile a molti. Mi giunge notizia che Poste Italiane assume 1500 persone entro questo autunno. Non sembra che si tratti di una bufala, anche perché il link lavora con noi esiste veramente e permette di mandare il CV. Conviene in ogni caso fare un tentativo di mandare il curriculum, non si sa mai. I requisiti per candidarsi sono i seguenti:

Poste Italiane assume

1) età inferiore o pari a 35 anni;
2) possesso di diploma con voto almeno pari a 70/100 (il vecchio 42/60);
3) abili nel guidare un motociclo 125 (si tratta del Piaggio Liberty);
4) disponibilità a lavorare 6 giorni su sette (eccetto la domenica) rispettando una turnazione 8:00-14:00;
5) disponibilità a lavorare anche durante le feste natalizie e di fine anno;
6) non aver avuto esperienza lavorative precedenti in Poste Italiane".

Riassumendo: mandate online il vostro CV seguendo il link lavora con noi e… buona fortuna.


Tag di Technorati:

giovedì 11 aprile 2013

Per pubblicare un libro devo ammazzare qualcuno?

Il titolo di questo post è molto più che polemico. Ho appena saputo dal telegiornale che Pietro Maso ha scritto un libro che verrà pubblicato il giorno dopo la sua scarcerazione. La cosa è piuttosto singolare, ma per nulla rara. Anche Amanda Knox, accusata e poi assolta per l'omicidio di Meredith Kercher, ha ricevuto una offerta di ben 4 milioni di dollari per scrivere le sue memorie in un libro.

Questo è il grande scrittore Pietro Maso...


Questo cosa significa, che gli assassini (reali o presunti che siano) sono dei grandi scrittori? Oppure che hanno delle cose davvero interessanti da raccontare? Io non credo e mi chiedo con che coraggio certi editori possano proporre simili letture. Lo fanno solo per un sicuro guadagno? Molto probabile.

Spero che almeno il libro di Pietro Maso non venda nemmeno una copia e che venga citato come una vergogna dell'editoria moderna. E spero anche che al suo posto emergano ben altri scrittori dal calibro ben più consistente.

E poi vorrei sapere, chi se lo dovesse disgraziatamente comprare, riuscirà mai ad ammettere di averlo fatto? E' uno di quei libri che nessuno avrà mai il coraggio di mostrare nei propri scaffali. Fine delle mie curiosità.

domenica 13 gennaio 2013

Niente Morte Nera

Negli Stati Uniti era stata lanciata una petizione per la costruzione di una Morte Nera entro il 2016. Tale petizione era stata proposta attraverso il sito governativo We the people che permette ai cittadini statunitensi di formulare delle petizioni. Naturalmente nessuno si poteva mai aspettare che una petizione fatta (quasi) per scherzo raggiungesse il numero di 25000 partecipanti, numero che è la soglia minima per costringere la Casa Bianca a dare una risposta ufficiale.

Morte Nera

E la risposta ufficiale è arrivata… solo che questa risposta è un vero capolavoro di umorismo e contiene un messaggio importantissimo che molti politici italiani dovrebbero leggere assimilare profondamente nelle loro menti.

Ecco la risposta alla petizione che copio e incollo da questo post del blog di Paolo Attivissimo.

di Paul Shawcross
L'Amministrazione condivide il vostro desiderio di creare posti di lavoro e avere una difesa nazionale robusta, ma una Morte Nera non è nei nostri piani. Ecco alcune ragioni:

È stato stimato che una Morte Nera costerebbe oltre $850.000.000.000.000.000. Stiamo lavorando sodo per ridurre il disavanzo, non per aumentarlo.
L'Amministrazione non è favorevole alla distruzione esplosiva di pianeti.
Perché dovremmo spendere un'enormità di dollari dei contribuenti per una Morte Nera che ha un difetto fondamentale sfruttabile da un'astronave monoposto?

Tuttavia, guardate attentamente (ecco come) e noterete che c'è già qualcosa sospeso in cielo – non è una luna, quella, è una stazione spaziale! Sì, disponiamo già di una Stazione Spaziale Internazionalegigante, grande quanto un campo di calcio, in orbita intorno alla Terra, che ci sta aiutando a imparare come gli esseri umani possono vivere e prosperare nello spazio per lunghi periodi. La Stazione Spaziale ha sei astronauti – americani, russi e canadesi – che vi vivono a bordo in questo momento e svolgono ricerche e imparano come vivere e lavorare nello spazio a lungo e per i quali è routineaccogliere astronavi in visita, riparare gli schiacciatori di rifiuti di bordo, eccetera. Abbiamo anche due laboratori scientifici robotici – uno dei quali brandisce un laser – che vanno in giro su Marte per cercare se è mai esistita vita sul Pianeta Rosso.
Tenete presente che lo spazio non è più riservato ai governi. Società private statunitensi, tramite ilCommercial Crew and Cargo Program Office (C3PO) della NASA, stanno traghettando carichi – e presto equipaggi – nello spazio per conto della NASA e stanno considerando missioni umane sulla Luna in questo decennio.
Benché gli Stati Uniti non dispongano di nulla che possa fare la Rotta di Kessel in meno di 12 parsec, abbiamo due astronavi che stanno uscendo dal Sistema Solare e stiamo costruendo una sonda che raggiungerà gli strati esterni del Sole. Stiamo scoprendo centinaia di nuovi pianeti in altri sistemi solari e costruendo un successore molto più potente del Telescopio Spaziale Hubble la cui vista si spingerà fino ai primi giorni dell'universo.
Non abbiamo una Morte Nera, ma abbiamo sulla Stazione Spaziale degli assistenti robotici volanti, un Presidente che ha dimestichezza con una spada laser e con un cannone sparatoffolette avanzato, e la Defense Advanced Research Projects Agency, che sta sostenendo la ricerca per la costruzione delbraccio di Luke, di droidi volanti e quattropodi.
Stiamo vivendo nel futuro! Godetevelo. Meglio ancora, aiutate a costruirlo intraprendendo una carriera in un campo legato alla scienza, alla tecnologia, all'ingegneria o alla matematica. Il Presidente ha tenuto la prima delle fiere scientifiche della Casa Bianca e la Notte dell'astronomia sul Prato Sud, perché sa che questi settori sono critici per il futuro del nostro paese e per assicurarsi che gli Stati Uniti continueranno a guidare il mondo nel fare grandi cose.
Se scegliete una carriera in campo matematico, scientifico, tecnologico o ingegneristico, la Forza sarà con noi! Ricordate che il potere della Morte Nera di distruggere un pianeta, o persino un intero sistema solare, è insignificante in confronto al potere della Forza.

 

Avete capito bene? “Stiamo vivendo nel futuro! Godetevelo. Meglio ancora, aiutate a costruirlo intraprendendo una carriera in un campo legato alla scienza, alla tecnologia, all'ingegneria o alla matematica.” E poi ancora: “Se scegliete una carriera in campo matematico, scientifico, tecnologico o ingegneristico, la Forza sarà con noi!”.

Ma perché in Italia non abbiamo nessuno che ci governa che la pensa così? Mi dispiace dirlo, gli USA avranno tanti problemi e contraddizioni, ma sono ancora molto più avanti di noi!


Tag di Technorati:

giovedì 29 novembre 2012

Pazzi per la spesa: coupon mania.

Ormai il programma televisivo pazzi per la spesa su Real Time TV, è diventato un programma cult della televisione. Si resta incollati al video a guardare quelle casalinghe (e non solo) che per molte ore al mese diventano delle strateghe degli acquisti, dei “mastini” del risparmio ad ogni costo. Si resta deliziati nel vedere quei conti stratosferici che spesso superano di molto i mille dollari, ridursi alla cassa a pochi spiccioli. E tutto a causa dei magici “coupon”. Tristemente, alla fine del programma si torna alla realtà: in Italia nessuno offre sconti del genere e i pochi coupon che si possono trovare propongono sconti di pochi centesimi per ogni prodotto. Verrebbe voglia di andare a vivere negli USA (e non solo perché ci sono i coupon… aggiungo io).

Ma esiste una soluzione? Per il momento sembra proprio di no, anche perché con la crisi che ci attanaglia, tutto possono fare le aziende, tranne che proporre offerte e sconti folli. E’ già un miracolo se non falliscono…

Non ci resta che continuare a guardare il programma pazzi per la spesa… e sognare Sorriso.

Su internet ho anche cercato (lo avete fatto anche voi, confessatelo Occhiolino) se esistono coupon, magari un po’ “nascosti”, che vengono proposti per gli acquisti o scaricabili da internet, ma senza successo. Ho notato che ci sono già alcuni “sciacalli” che propongono i soliti “metodi infallibili” che risultano altrettanto infallibilmente inutili. Altri siti sembra che distribuiscano coupon, ma finora non mi hanno convinto moltissimo.

E’ ovvio che se in questo campo dovesse cominciare a muoversi qualcosa, vi segnalerò ogni notizia utile. Intanto potrebbe essere interessante seguire i commenti di questo post.

Buona spesa a tutti Sorriso.


sabato 24 novembre 2012

IKEA Catania: avvelenati 4 cani

Giorno 22 dicembre 2012, di fronte all'ingresso dell'IKEA di Catania sono stati trovati 4 cani in condizioni pietose con evidenti sintomi di avvelenamento. La notizia ha fatto subito il giro dei social network e dei blog. E' evidente il motivo per cui la gente si è indignata per un atto così vergognoso. Quei poveri cani non davano fastidio a nessuno e non c'era alcun motivo di avvelenarli.

A parte la barbarie di un simile atto, bisogna anche rilevare il fatto che in giro per la rete molti si sono scatenati con commenti che già condannano l'IKEA indicandola come la "colpevole" dell'atto. Ovviamente non è possibile muovere un'accusa del genere (senza solide prove). Non mi sembra giusto accusare l'IKEA di questa nefandezza, azienda che è sempre stata molto attenta al rispetto dell'ambiente, ma, al massimo, si potrebbe ritenere responsabile qualcuno che lavora in quella sede e che ha avuto la "brillante idea" di avvelenare i cani. Ovviamente ho letto molti commenti che accusano vari responsabili, ma, lo ripeto, senza prove non è il caso di "sputare sentenze" a cuor leggero.



Certo, il fatto che siano state trovate delle ciotole con il veleno in cui avevano mangiato i cani, che le telecamere di sorveglianza dell'IKEA fossero stranamente spente o non funzionanti, hanno destato ben più di un sospetto, ma non è su questo che mi voglio dilungare, proprio perché non è il caso di giungere a conclusioni affrettate.

Più che altro bisognerebbe ragionare sul fatto che pochi si sono fermati a cercare di aiutare i cani in agonia. I clienti dell'IKEA continuavano a passare davanti all'ingresso senza badare all'atroce sofferenza di quei poveri esseri. Questo è un comportamento che ci deve fare riflettere: l'insensibilità nei confronti della sofferenza, dell'agonia. Questo atteggiamento non è solo riservato ai cani, ma anche agli umani.

Per fortuna che almeno un po' di sensibilità l'hanno dimostrata molti frequentatori del web che hanno subito diffuso la notizia in tutti i modi possibili e che hanno "creato la notizia". In passato l'avvelenamento di uno o più cani non avrebbe destato così tante polemiche. Vuole dire che un minimo di consapevolezza c'è.

Adesso che la notizia si è diffusa, si spera che si vada in fondo alla faccenda e che si individuino i responsabili.

Ecco un video dei cani avvelenati presso IKEA di Catania.

mercoledì 21 novembre 2012

21 dicembre 2012: manca un mese alla fine del mondo...

Ragazzi! Il momento sta per arrivare! Oggi è il 21 novembre 2012, quindi manca un mese esatto alla fine del mondo che molti ci hanno promesso (prevista per il 21 dicembre 2012) scrivendo libri e articoli. Insomma, si sono portati la testa per anni con questa fine del mondo, che quasi quasi ce l'hanno fatta desiderare! :-)



Certo, molti di quelli che avevano previsto le più grandi catastrofi si sono tirati indietro dicendo che il 21 dicembre 2012 sarà un momento di "profonda trasformazione spirituale" (certi eufemismi mi fanno morire! :-)). Altri divulgatori di catastrofi annunciate si sono ridotti al silenzio man mano che la fatidica data si è avvicinata, forse credendo che ci saremmo dimenticati delle immense corbellerie che hanno detto e scritto.

Ora i nodi verranno al pettine... E il 21 dicembre 2012 sarà un'altra delle numerose date in cui la fine del mondo non è giunta e nemmeno chissà quale altra trasformazione spirituale. La vera trasformazione spirituale avverrà quando nessuno crederà più a queste cose, ma la data di questo storico momento non è possibile prevederla e nemmeno è possibile sapere se questo momento arriverà mai.

Nel frattempo facciamo il conto alla rovescia per questo "falso evento" e prepariamoci per fare una sonora pernacchia a tutti coloro che hanno previsto chissà che cosa per il 21 dicembre 2012.

venerdì 12 ottobre 2012

Da 18 ore di lezione a 24 per gli insegnanti...

Questa è stata una "notizia bomba" per tutti gli insegnanti delle scuole medie e delle superiori. Sembra proprio che il loro orario di lavoro passerà dalle attuali 18 ore settimanali a 24 ore. Il cambiamento avverrà probabilmente a partire da settembre 2013. Secondo la maggior parte delle persone è una cosa molto buona: finalmente quei fannulloni e mangiapane a tradimento degli insegnanti avranno un orario di lavoro un po' più giusto, ma ancora nemmeno ci si avvicinano alle 36 ore di quelli che lavorano veramente!

Credo che il lavoro degli insegnanti sia il più misconosciuto e mal compreso che esista. Molti credono che le 18 ore la settimana di lezione svolta dagli insegnanti siano una vera e propria passeggiata, ma non è così. Lo dimostrano le testimonianze di coloro che hanno fatto diversi lavori, tra cui l'insegnante. 5 ore di lezione in classi diverse sono molto più stressanti di 10 ore in ufficio. L'insegnante non si può fermare mai, non può andare in bagno, non può cincischiare davanti alla classe, deve sempre tenere a bada quei 25 o spesso anche 30 "angioletti" che sono capaci di qualunque cosa non appena l'insegnante abbassa lo sguardo anche solo per scrivere gli argomenti svolti sul registro (che a partire da quest'anno non sarà più utilizzato).



Chi lavora in un ufficio, per esempio, non è sottoposto allo stesso stress, perché può arrivare con calma, accendere il computer (che di solito ci sta anche cinque minuti per avviarsi...), prendersi un caffè, andare in bagno quando vuole, parlare e scherzare con i colleghi. E poi di solito in ufficio ci sono giornate calme e giornate convulse solo quando ci sono scadenze impellenti. In classe invece ogni ora è convulsa, ogni cosa è impellente. E poi c'è sempre la possibilità che si perda il controllo della classe... non è raro che accada realmente e tutti gli insegnanti, nessuno escluso, ne hanno fatto esperienza almeno una volta.

E proprio questo il problema, un'ora di lezione è difficile perché devi porgere gli argomenti insegnati con competenza e con semplicità (il che non è per nulla banale) e poi devi "controllare" i ragazzi, nel senso che devi sempre, continuamente, instancabilmente, ripristinare l'attenzione di 25 o 30 persone che in quel momento tutto vogliono fare tranne che ascoltare quello che stai dicendo! E questo è stressante, avvilente, frustrante. Un'ora di lezione è più faticosa di 2 ore di ufficio, fidatevi della testimonianza di coloro che hanno fatto sia gli insegnanti sia altri lavori...

La cosa più inquietante è che sono davvero pochi coloro che si rendono conto di questa realtà. Sembra che gli insegnanti siano molto "odiati", o mi sbaglio?

giovedì 6 settembre 2012

Luigi Prestinenza non è più con noi

In realtà dire che Luigi Prestinenza non è più con noi non è corretto, perché resterà sempre nei nostri ricordi. Prestinenza era un giornalista sportivo e scientifico e un appassionato di astronomia, è scomparso il 4 settembre 2012. Io non mi sono mai interessato di calcio e quindi lo conosco soprattutto come astrofilo. Aveva fondato il Gruppo Astrofili Catanesi nel 1977 ed era stato presidente di questa associazione fino al 2003. In questi lunghi anni ha contagiato la sua passione per le stelle a tantissimi giovani (e anche meno giovani). Il gruppo Astrofili Catanesi è cresciuto grazie a lui.

Non ho avuto la fortuna di conoscerlo in maniera approfondita. Ricordo di averlo incontrato la prima volta nella sede del gruppo astrofili nel periodo in cui l'ho frequentato la prima volta, pressappoco nell'anno 1984. Era molto contento di vedere un nuovo iscritto così giovane (avevo 16 anni) e mi mostrò una bella foto (erano i tempi gloriosi in si facevano ancora le fotografie stampate su carta...) di una nebulosa fatta da un membro del gruppo. Disse di non ricordarsi il nome di quella nebulosa, che ce l'aveva sulla punta della lingua, ma non riusciva proprio ad uscirgli quel nome. Io non slancio giovanile dissi subito: "è la nebulosa Laguna!". Ecco, esattamente! Bravo! Da allora sono rimasto sempre con la sensazione che avesse voluto mettermi alla prova. Ora ne sono sicuro: non esiste un astrofilo esperto che non riesce a ricordare la nebulosa Laguna ;-)

Quelli che lo conoscevano meglio sicuramente possono raccontare molti e più interessanti aneddoti, ma tutti sono concordi nel dire che era un grande uomo che trasmetteva passione, carisma, carica, energia.

A tutti ha lasciato qualcosa. Nonostante la scomparsa del 4 settembre 2012, a 83 anni, crediamo che dalla sua vita possa nascere ancora qualcosa di molto buono grazie a tutto ciò che ci ha insegnato.

sabato 1 settembre 2012

Medjugorje è un falso?

In un'epoca in cui la tecnologia sembra dominare le nostre vite è ancora possibile soccombere alla superstizione e alla credulità più ingenua? Da ciò che si vede in giro sembra proprio di sì. UFO, alieni, fine del mondo, veggenti che vedono la Vergine Maria, sensitivi che fanno previsioni catastrofiche, scie chimiche, complotti mondiali, omeopatia, Nibiru e compagnia bella, sono solo alcuni dei "miti moderni" che dominano la scena in questi tempi di crisi culturale e scientifica.

Questi nuovi miti non hanno nulla da invidiare alle superstizioni del medioevo come il culto delle reliquie e la caccia alle streghe. Alla fine l'uomo moderno non è dissimile dall'uomo del medioevo (o forse anche dall'uomo primitivo) nell'assecondare il suo lato irrazionale.

Uno dei casi più famosi di credulità che si diffonde a macchia d'olio è quello relativo alle vicende dei veggenti di Medjugorje. Il 24 giugno del 1981 in questa località, cinque adolescenti: Vicka Ivanković, Mirijana Dragičević, Marija Pavlović, Ivan Dragičević, Ivanka Ivanković e Jakov Čolo, affermano di avere visioni della Vergine Maria. Oggi quei ragazzi sono diventati adulti e sono padri e madri di famiglia e le loro visioni della Vergine continuano. Nel frattempo quel luogo è diventato famoso ed è meta di numerosi pellegrinaggi di fedeli.

Alcune persone che conosco hanno avuto la "fortuna" (a dir loro) di vedere la veggente Mirijana in un'occasione in cui è venuta presso il santuario di Mompileri. La loro grottesca descrizione è quella di una donna che si comporta come una star, che snobba i suoi "fans" e che viene scortata da polizia e numerosi "assistenti". A me sembra più la descrizione di una diva del cinema e non di una donna che ha visto la Vergine  e che quindi dovrebbe mantenere una certa semplicità e umiltà.

E di "carriera" gli umili adolescenti di Medjugorje ne hanno fatta. A parte la loro fama ormai mondiale, possiedono una catena di pensioni di categoria A dove vengono ospitati i numerosi pellegrini che vengono a visitare i luoghi delle apparizioni della Madonna e per conoscere i veggenti. In fondo un miracolo è avvenuto, solo che si tratta di un miracolo economico... Possiamo vedere questo breve documento tratto dalla trasmissione L'Inchiesta (Rai News, 16 giugno 2011).



Ma dove possiamo trovare una narrazione e una interpretazione dei fatti che non sia inficiata da una fede fanatica e nemmeno da uno scetticismo a priori?

Io ho trovato interessante il sito di Marco Corvaglia: Medjugorje senza maschera. L'autore tiene sempre aggiornato questo sito ma nel 2007 ha anche scritto un libro dal titolo Medjugorje: è tutto falso. L'autore non si lascia andare a commenti rabbiosi o a scetticismo fanatico nei confronti dei "falsi veggenti", ma riporta i fatti (che spesso sono del tutto sconosciuti alla maggioranza delle persone) di questa vicenda.

Non si tratta più di credere o di non credere, ma di sapere o non sapere. Non è più possibile fare finta di niente. La fede non si può ridurre a una consolazione da una vita grama o a una patetica fuga dalla realtà: credere ciecamente in manifestazioni, prodigi, apparizioni, presunti miracoli non è mai opportuno, neanche per i credenti più ferventi.

Prima di lasciarvi alle vostre riflessioni desidero mostrarvi subito un filmato molto significativo. I veggenti hanno sempre affermato di non vedere nulla attorno a loro durante le apparizioni della Vergine. In altre parole entrano in estasi e vedono solo l'apparizione e il mondo circostante "sparisce" ai loro occhi. Ma se guardate con attenzione questo video potete constatare che non è proprio così...


martedì 29 maggio 2012

La terra trema ancora in Emilia

Un sisma di magnitudo 5.8 ha colpito ancora una volta l’Emilia alle ore 9:00 di stamane 29 maggio 2012. L’epicentro è situato presso Medolla (MO). Dopo le ore 9:00 si sono verificate altre scosse di assestamento: una di magnitudo 4.0 (ore 9:07), con epicentro Cavezzo (MO) e un’altra di magnitudo 4.1 (ore 9:09), epicentro Concordia sulla Secchia (MO). In seguito si sono verificate altre scosse di magnitudo comprese tra 3.0 e 3.8. L’ultima, mentre scrivo questo post è avvenuta alle ore 10:15 con epicentro Mirandola (MO) ed è stata di magnitudo 3.8.

Si tratta di una nuova crisi sismica che sta colpendo la zona dell’Emilia. Il movimento tettonico che sta provocando questi terremoti, presumibilmente, è sempre quello dovuto agli spostamenti della placca adriatica.

La forte scossa è stata percepita chiaramente in tutto il centronord ed ha causato nuovi crolli, un morto e altri feriti. La gente è scappata per le strade in preda al panico. I treni sono fermi a Bologna per accertamenti sulle linee e le scuole sono state evacuate.

Probabilmente le scosse di assestamento continueranno per tutta la giornata di oggi, per fortuna con intensità sempre decrescente.


mercoledì 11 aprile 2012

Allarme tsunami a Sumatra

Allerta tsunami nell’oceano Indiano per un terremoto violentissimo (magnitudo 8,9 della scala Richter) che è avvenuto al largo dell’isola di Sumatra a poco più di 600 chilometri dalla città di Banda Aceh. Questo terremoto ovviamente ha riportato alla memoria il terremoto del 26 dicembre 2004 che arrivò a mietere ben 230ooo vittime. Ma fu soprattutto il devastante tsunami che seguì a quel terremoto a fare tante vittime.

Nelle ultime ore l’Istituto Geosismico americano ha affermato che essendo stato un sisma con oscillazioni orizzontali e non verticali non si ritiene probabile lo scatenarsi di un’onda di tsunami.

(L’epicentro del sisma avvenuto oggi 11 aprile 2012 al largo dell’isola di Sumatra).

Perché questo tipo di fenomeni sismici stanno avvenendo di nuovo in questa zona?

Bisogna partire dal fatto che questo sisma ha avuto una magnitudo tra 8,5 e 8,9 della scala Richter e quindi con un’energia variabile tra 1 e 31 miliardi di tritolo equivalente, in grado di causare danni immensi in un raggio di parecchie centinaia di chilometri, con in più, dato l’epicentro situato nel fondo del mare, il rischio tsunami.

Un terremoto di questa intensità avviene in media una volta all’anno, ma il 90% dei terremoti del mondo avviene lungo la cosiddetta cintura di fuoco, una fascia a forma di ferro di cavallo lunga circa 40000 chilometri, caratterizzata da archi insulari, fosse oceaniche e oltre 450 vulcani, molti dei quali attivi.

Tutto dipende dal movimento delle placche che sono continuamente in movimento perché “galleggiano” sulla astenosfera, lo strato fluido di materiale magmatico sottostante, si tratta deriva dei continenti scoperta da Wegener. Nella cintura di fuoco avviene un fenomeno che gli geologi chiamano subduzione. Qui le placche continentali avanzano su quelle oceaniche e la loro frizione provoca scosse sismiche continue ed eruzioni vulcaniche. Si tratta di forze immani sulle quali forse l’uomo non potrà mai intervenire. Fino ad ora l’unica forma di difesa è la prevenzione, allarmi tempestivi e costruzioni antisismiche, ma che non sempre sono sufficienti.


venerdì 9 marzo 2012

Allarme meteo in Sicilia del 10 marzo 2012

Di nuovo allarme meteo in Sicilia per il 10 marzo 2012. Scuole chiuse in vari comuni della costa ionica della Sicilia. Non sono previste grandi precipitazioni ma vento molto forte. Le raffiche potrebbero raggiungere i 120 km/h. In questi casi fanno bene a chiudere scuole e uffici: la sicurezza non è mai troppa. Negli anni scorsi per chiudere le scuole doveva succedere qualcosa di realmente catastrofico, ma solo dopo che era successo! Negli ultimi tempi si comincia a fare un po’ di prevenzione. Per fortuna le previsioni del tempo sono diventate abbastanza accurate (viva le simulazioni con i supercomputer!) da non creare “falsi allarmi”.

Io ho già levato tutte le cose che potrebbero volare via dal mio balcone per evitare che possano cadere creando danni a qualcuno.

Diciamo che le previsioni del tempo corrette sono una gran cosa. Intanto sento già che l’intensità del vento sta crescendo. Speriamo che di notte non ci sia un rumore tale da disturbare il sonno. Domani vi farò sapere cosa è successo di preciso.

Intanto vi mostro un filmato che ho trovato su YouTube che mostra l’intensa grandinata che c’è stata tra Nicolosi, Pedara e Belpasso il 7 marzo 2012. Buona visione a tutti.


Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...