martedì 1 maggio 2012

Esplorazione del Sistema Solare

Il Sistema Solare si può esplorare anche dal balcone di casa, basta avere un piccolo telescopio e una fotocamera digitale per le “foto ricordo”. Ovviamente non sarà possibile compiere una esplorazione completa, ma un bel giretto lo si potrà fare lo stesso.

A Pedara (CT) la sera del 30 aprile 2012 c’era un bel cielo con un buon seeing e ho portato fuori in balcone il telescopio per fare qualche “foto ricordo”. Ecco cosa sono riuscito a riprendere in questo mio piccolo viaggio.

LUNA

platone 3 prova

Cratere Platone (da confrontare con la foto fatta l’1 aprile 2012). Si tratta di un bellissimo cratere con un’età di 3,84 miliardi di anni. Dopo l’impatto del corpo che l’ha formato si è riempito di lava e per questo motivo il fondo è così piatto. Ha un diametro di 109 chilometri.

 

Archimedes

Cratere Archimedes (in basso a destra). Altro stupendo cratere da impatto con un diametro di circa 83 chilometri. Si nota il fondo piatto con lievi chiaroscuri.

 

cratere prova 2

Cratere Copernico. E’ un cratere dall’aspetto spettacolare e sembra che sia molto “giovane” rispetto ad altri famosi crateri lunari. Infatti ha un’età stimata di circa 800 milioni di anni. Sembra che il corpo che l’ha formato si sia letteralmente “spappolato” contro la superficie lunare e i materiali siano stati proiettati a formate un’ampia raggiera. Il bordo interno è ampiamente terrazzato e si notano bene anche alcuni picchi centrali.

 

Marte 30 aprile 2012

Marte. Cosa dire del pianeta rosso? E’ sempre una grande emozione riuscire a cogliere anche solo qualche tenue particolare sulla sua superficie.

 

Saturno prova

Saturno. Il pianeta con gli anelli non ha bisogno di commenti. E’ forse il pianeta più spettacolare che si riesce a vedere con un piccolo telescopio. Fotografarlo anche con modesti mezzi regala sempre qualche piccola soddisfazione.

Per il momento questo piccolo viaggio nel Sistema Solare si ferma qui, ma lo riprenderò volentieri quando sarò diventato un po’ più esperto nell’arte della fotografia astronomica.

Tutte le foto mostrate in questo post sono state realizzate il 30 aprile 2012 con telescopio Celestron CPC 800, fotocamera digitale Casio Exilim EX-Z1050, proiezione con oculare ortoscopico 5 mm e 9 mm (solo per Saturno). Seeing buono.


2 commenti:

  1. Articoli sempre molto interessanti , specialmente gli ultimi "esperimenti" spaziali !

    RispondiElimina
  2. Sono contento che ti siano piaciuti :-)

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento!

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...