domenica 2 ottobre 2011

Come fare una relazione di Fisica

Come si fa una relazione di Fisica? Non è difficile, basta seguire alcuni passi essenziali per descrivere l’esperimento effettuato in laboratorio.

Relazione di Fisica

Titolo dell’esperienza. All’inizio ovviamente si scrive il titolo dell’esperienza di laboratorio effettuata. Ad esempio: “La seconda legge della dinamica”.

Obiettivi. In questa sezione bisogna descrivere gli obiettivi dell’esperienza, ad esempio, riferendoci ancora alla seconda legge della dinamica, mostrare che forza e accelerazione sono direttamente proporzionali.

Schema operativo. Lo schema operativo può essere descritto in maniera discorsiva, ma è meglio fare un disegno. Se si sta usando una rotaia a cuscino d’aria con fotocellule per le misure dei tempi di percorrenza, si faccia un disegno di questo apparato. Si tratta solo di uno schema, quindi non è necessario essere dei grandi disegnatori per realizzarlo.

Materiali utilizzati. In questa sezione bisogna elencare i materiali e gli strumenti adoperati. Per quanto riguarda gli strumenti di misura bisogna  specificare la portata e la sensibilità.

Tabelle dei risultati e dei calcoli. Adesso bisogna riportare i dati delle misure effettuate in forma di tabella. Si devono effettuare i calcoli e presentare eventuali grafici.

Relazione. Descrivere le conoscenze di tipo teorico, il procedimento usato per fare l’esperimento, le giustificazioni delle scelte operate, gli ostacoli incontrati.

Conclusioni. Indicare gli obiettivi cercati alla luce dei risultati ottenuti, esporre le eventuali cause di insuccesso e i possibili interventi di miglioramento.

Facile no? Occhiolino Adesso tocca a voi cimentarvi. Buona relazione di Fisica Occhiolino


Articoli simili:



3 commenti:

  1. buona guida poteva essere + gonfia

    RispondiElimina
  2. Sono contento quando posso fare qualcosa di utile per il lettori del blog :-)

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento!