Post

Visualizzazione dei post da 2011

Messaggio ai posteri di Bertrand Russell

Immagine
Bertrand Russell è stato un personaggio chiave del XX secolo per quanto riguarda lo studio della logica, della matematica e dell’epistemologia, ma si occupò anche di politica e di morale. Fu uno dei più ferventi promotori del movimento pacifista.In questo video possiamo vedere un breve frammento di una intervista che rilasciò nel 1959 alla BBC durante il programma face-to-face. Alla fine dell’intervista gli venne posta la seguente domanda:“Supponiamo, Lord Russell, che questo filmato venga visto dai nostri discendenti, come i manoscritti del Mar Morto, tra un migliaio di anni. Cosa pensa varrebbe la pena dire a quella generazione futura riguardo alla vita che lei ha vissuto e alle lezioni che lei ha appreso da essa?”Nel filmato potete ascoltare la sua meravigliosa risposta (ci sono anche i sottotitoli). Credo che le sue affermazioni siano davvero attuali e universali e che tutti dovremmo farne tesoro.Buona visione a tutti del messaggio ai posteri di Bertrand Russell.Di seguito la tras…

Karakuri, le bambole meccaniche giapponesi

Immagine
I robot giocattolo giapponesi hanno un nemico in casa. A Natale venderanno molto nonostante questo, ma non potranno mai competere con le bambole Karakuri. Si tratta di una tradizione millenaria made in Japan. Le bambole sono fatte con sette tipi di legni differenti. Durata: almeno due secoli con movimenti della migliore scuola orologiaia.Nel filmato possiamo vedere queste meravigliose “creazioni” dell’arte giapponese Karakuri. Queste bambole tirano una freccia su un bersaglio, indossano una maschera, fanno le capriole, suonano strumenti e tante altre cose. Si noti che queste bambole sono realizzate con sole componenti meccaniche in legno. Questa è la prova che il concetto di “robot”, inteso come essere umano meccanico in grado di compiere “azioni tipicamente umane”, sia un concetto universale presente anche in civiltà molto diverse tra loro e molto distanti geograficamente. Nell’immaginario collettivo dell’umanità è una costante, come il sogno di volare o di andare sulla Luna. Chissà …

Non è vero che la NASA conferma l’esistenza di Nibiru!

Immagine
Per chi si fosse perso “le puntate precedenti” è meglio spiegare che ci sono molte persone che credono che il nostro pianeta sia minacciato dall’esistenza di un fantomatico pianeta (o forse da una nana bruna) che porta il nome di Nibiru. Secondo alcuni questo corpo celeste avrebbe un’orbita molto eccentrica che lo porterebbe periodicamente a passare vicino alla Terra causando dei cataclismi.La storiella di Nibiru ha portato ingenti guadagni a tutti quegli scribacchini che hanno scritto voluminosi tomi sull’argomento. Queste tonnellate di “carta straccia” riporterebbero “prove scientifiche” totalmente inventate dell’esistenza di questo Nibiru il cui passaggio vicino alla Terra sarebbe imminente e in qualche modo collegato alla ormai “mitica” profezia della fine del mondo del 21 dicembre del 2012. In effetti non tutti i “credenti” di Nibiru concordano con la data del 2012, ma per i catastrofisti qualsiasi data per la fine del mondo va più che bene.Il desiderio di credere in qualcosa fa …

Buon Natale 2011 a tutti i lettori, e non solo…

Immagine
Anche quest’anno siamo arrivati agli auguri di buon Natale. Però stavolta non voglio fare solo gli auguri agli “esseri umani” ma anche a tutti coloro che spesso il Natale lo vivono per strada nel freddo. I cani e i gatti randagi, spesso abbandonati da padroni inqualificabili, non conoscono mai nessuna festa. Per questo vi mostro un filmato, realizzato dall’associazione L’Altra Zampa, che è un augurio per gli animali domestici trascurati e abbandonati e per coloro che cercano, con grande fatica e dedizione, di difenderli.Buona visione a tutti e Buon NataleTag di Technorati: ,,,,

Norme antincendio: meglio rispettarle (video)

Immagine
Le norme antincendio spesso vengono trascurate, ma è meglio non farlo, come dimostra questo video. Era sabato 11 maggio 1985 e si giocava una partita di calcio (tra Bradford City e Lincoln City) presso la città di Bradford in Inghilterra. Improvvisamente gli spalti prendono fuoco e l’incendio si propaga ad una velocità sorprendente (come potete ben vedere nel filmato).Nell’incidente muoiono 56 persone e ben 265 restano ferite. Non fu possibile arginare l’incendio perché tutti gli estintori dello stadio erano stati rimossi per evitare che gli hooligans li potessero usare per perpetrare atti di vandalismo. L’altra causa dell’incendio fu fondamentalmente il fatto che sotto le tribune nel corso degli anni si era accumulato uno spesso strato di rifiuti. I rifiuti purtroppo di solito sono molto infiammabili.Ma ora vi lascio al drammatico filmato dell’incendio di Bradford.Tag di Technorati: ,,,

Anello di Einstein a forma di ferro di cavallo scoperto da Hubble

Immagine
La Teoria della Relatività Generale di Einstein ha avuto numerose conferme sperimentali e osservative. Questa teoria spiega la gravità come un effetto “geometrico” di curvatura dello spazio-tempo. In altre parole la massa-energia (che nella Teoria della Relatività Ristretta sono la stessa cosa) produrrebbe una “deformazione” dello spazio tempo che viene poi percepita come una forza gravitazionale.Uno degli effetti più spettacolari previsti dalla Relatività Generale è quello di “lente gravitazionale”. Infatti secondo questa teoria non sono solo i corpi “materiali” ad essere influenzati dalla gravità, ma anche la luce. La luce viene deviata dai campi gravitazionali e questa deflessione, minuscola se prodotta da masse planetarie, diventa molto sensibile se prodotta da masse enormi, come quelle delle galassie.La luce deflessa dal campo gravitazionale produce delle immagini particolari che sono state osservate più volte che vengono chiamate “anelli di Einstein”. Uno di questi anelli di Ein…

Come calcolare la percentuale

Immagine
Il calcolo della percentuale di un numero è un’operazione facile, ma non tutti riescono a farlo “al primo colpo”. In questo post spiego anche come sottrarre una percentuale da un numero e come sommarla. In altre parole spiegherò anche come si calcola uno “sconto” o un “aumento”.Prima di tutto vediamo come si calcola la percentuale di un numero. Un esempio ci permetterà di capire come fare. Supponiamo di voler calcolare il 12% del numero 150. Basta calcolare il numero:Quindi basta moltiplicare il numero per la percentuale e dividere per 100. Facile, no?Adesso passiamo a calcolare lo sconto e l’aumento.Partiamo subito da uno sconto. Un prodotto ha un prezzo iniziale di 200 euro e viene applicato uno sconto, ad esempio, del 25%. Quale sarà il prezzo finale?Dove Pf è il prezzo finale (scontato) e Pi è il prezzo iniziale, Perc è la percentuale.Nel nostro esempio, sostituendo i numeri nella formula, avremo:Come avete visto, al prezzo iniziale, bisogna sottrarre sempre il prezzo iniziale mol…

Volare sull’acqua come un supereroe

Immagine
Vi piacerebbe volare sull’acqua come un supereroe? Non è solo fantasia, c’è qualcuno che lo ha fatto, ma non è un supereroe, ma un uomo con tanta inventiva.Nel filmato potete ammirare la geniale creazione di Franky Zapata. Si tratta di una sorta di razzo che come propellente usa l’acqua e permette di fare spettacolari evoluzioni nell’acqua. Questo mezzo straordinario si chiama Flyboard e per produrre i getti d’acqua utilizza un motore della potenza di 100 cavalli.Lo volete? Basta sborsare 4900 euro e potrete fare le stesse cose che fa Zapata in questo filmato (dopo un certo allenamento, però). Intanto guardatevi il filmato e stupitevi.Buona visione a tutti.Tag di Technorati: ,,,

Sempre le solite notizie

Immagine
Ormai ci siamo abituati a sentire sempre le solite notizie. Parlamentari che guadagnano troppo e comuni mortali che non arrivano a fine mese, crisi, sempre più crisi, ancora più crisi. Quando ero bambino mi ricordo che al telegiornale dicevano che c’era la crisi. Era il 1973 e la domenica c’era il divieto di circolazione con mezzi privati (la famosa austerity). Mi ricordo le lunghe passeggiate con i miei genitori per andare a casa di mia nonna.Tempi andati? Non è vero, la crisi continua e siamo sempre “in bilico”. Per chi, come me, è nato alla fine degli anni sessanta, è stata una crisi sin da quando c’è una memoria consapevole.Ovviamente non sono stati anni difficili come per coloro che hanno vissuto la guerra, ma sono stati anni di “ansia” e di incertezza. La crisi ci ha aperto gli occhi sulle conseguenze delle nostre azioni? Non completamente credo. Certo, il pericolo dell’olocausto nucleare sembra scampato, ma non sappiamo come finisce con l’inquinamento ambientale, con l’euro e c…

Il bosone di Higgs spiegato in maniera semplice

Immagine
Il bosone di Higgs (chiamato anche la particella di Dio) è una particella elementare che negli ultimi tempi è diventata molto famosa. Ne ho scritto in un recente articolo in occasione della conferenza del CERN che annuncia che tracce di questa particella sono state già trovate.In giro per la rete avrete probabilmente cercato varie spiegazioni di cosa è e di come agisce il bosone di Higgs. Saprete forse che questa particella è quella che conferisce massa alle altre particelle elementari. Come avviene questo fenomeno? Detto così non è facile dare una risposta esauriente, ma se si trovasse un’analogia abbastanza efficace, il meccanismo del bosone di Higgs che da massa alle altre particelle, si capirebbe sicuramente in maniera rapida.Allora mi sono lanciato in una lunga ed estenuante (30 secondi al massimo ) ricerca su internet e l’analogia che mi ha colpito di più è sicuramente quella del “cocktail party”.Immaginiamo una festa in cui gli ospiti in una sala sono più o meno distanziati all…

Errori casuali e sistematici

Immagine
Le incertezze sperimentali che possono essere rivelate ripetendo delle misure sono chiamate errori casuali; quelle che non possono essere rivelate in questo modo sono chiamate errori sistematici. Per illustrare questa distinzione, consideriamo alcuni esempi.Supponiamo in primo luogo di misurare il periodo di rotazione del piatto di un giradischi che ruota in modo stazionario. Una sorgente di errore sarà il nostro tempo di reazione nel far partire e nel fermare il cronometro. Se il nostro tempo di reazione fosse sempre esattamente lo stesso, questi due ritardi si cancellerebbero l'un l'altro. In pratica, comunque, il nostro tempo di reazione varierà. Possiamo ritardare di più nel far partire il cronometro, e così sottostimiamo il tempo di una rotazione; o possiamo ritardare di più nel fermarlo, e così sovrastimare il tempo. Dal momento che ciascuna possibilità è ugualmente probabile, il segno dell'effetto è “casuale”. Se ripetiamo la misura parecchie volte, alcune volte sov…

Bosone di Higgs: forse c’è una traccia.

Immagine
La notizia è davvero incoraggiante per la Fisica moderna e per la teoria di Fisica delle particelle chiamata Modello Standard. Durante la conferenza che si è tenuta presso il CERN di Ginevra oggi 13 dicembre 2011 alle ore 14 (ora italiana), si è annunciato che sono state trovate (probabili) tracce della “famigerata” particella elementare chiamata bosone di Higgs.Si tratta ancora di un risultato preliminare (è ancora troppo presto per dire che è una scoperta vera e propria), ma il “gran giorno” del bosone di Higgs adesso sembra un bel po’ più vicino.Ma cosa è il bosone di Higgs e perché è così importante? La spiegazione non è facile, ma ci provo lo stesso. Sappiamo che la materia di cui siamo fatti è formata da atomi che a loro volta sono formati da particelle ancora più piccole come i protoni, i neutroni e gli elettroni. Tutte queste particelle hanno una “massa”, cioè possiedono una certa “inerzia”, dove per inerzia si intende la difficoltà che si incontra ad accelerare un corpo. Il p…

Perché la benzina costa così tanto?

Immagine
Non c’è bisogno di dire quanta rabbia mi ha assalito appena ho visto la benzina (e anche il gasolio) a 1,70 euro! Come al solito la manovra finanziaria pesa sulle spalle della povera gente. Pensate a tutti quelli che per andare a lavorare devono percorrere lunghi tratti di strada senza alcun rimborso del carburante. Io sono sicuro che questo aumento sconsiderato dei prezzi del carburante dovuto all’aumento delle accise avrà una ricaduta sul tutto il mondo che orbita attorno ai trasporti. Ma, alla fine, perché la benzina costa così tanto?Ci chiediamo, in particolare, se costa davvero così tanto passare dal petrolio alla benzina (o al gasolio). La risposta è decisamente no. Il problema è che le tasse sui carburanti prima ammontavano al 57% del prezzo dei carburanti stessi e adesso sono arrivate al 60%.Se questo aumento sia davvero utile per uscire dalla crisi è una cosa che si capirà in futuro, ma sono pronto a scommettere che non servirà a molto e mi sembra più che altro la solita “tas…

Le leggi di Kirchhoff

Immagine
Nelle applicazioni è spesso indispensabile calcolare le correnti che fluiscono in un circuito complesso come quello della figura presentata sotto, essendo note le tensioni ai capi dei generatori e i valori delle resistenze. A questo scopo, se si hanno ncorrenti incognite, occorre scrivere un sistema lineare di n equazioni. Lo si può fare utilizzando le leggi di Kirchhoff, che esprimono le proprietà fondamentali di qualunque circuito ohmico (che, cioè, contiene soltanto generatori di tensione costante nel tempo e resistori).
La prima di tali leggi si applica nei nodi e la seconda alle maglie del circuito. Un nodo è un punto (come il punto A della figura sotto, oppure il punto B) in cui convergono tre o più conduttori. Una maglia è invece un tratto chiuso di circuito, come quello suggerito dalla evidenziazione gialla che vediamo nella figura.Sopra vediamo uno schema elettrico che rappresenta un circuito formato da due generatori dl tensione e tre resistori, le cui  caratteristiche s…

Albero di Natale oro

Immagine
Oggi finalmente ho trovato il tempo di fare l’albero di Natale. Come colore dominante ho scelto l’oro, ma le luci intermittenti ho lasciato quelle multicolori degli anni scorsi. Credo di avere ottenuto un bell’effetto, a parte, ovviamente, la soggettività dei gusti personali .Ecco una foto del mio albero di Natale oro. Spero che vi metta un po’ di allegria .Tag di Technorati: ,

Zoofobia: la paura degli animali

Immagine
Zoofobia è la paura ingiustificata e patologica degli animali. Freud ammise che è normale per i bambini da 2 a 4 anni avere paura di alcuni animali. Ovviamente si tratta di animali che fanno parte del loro mondo come il cane, il gatto, il cavallo e sono quelli stessi animali che conoscono attraverso le fiabe e che circondano di timori immaginari. La paura degli animali di solito diminuisce fino a scomparire, a meno che un brutto ricordo (ad esempio un morso ricevuto da un cane) non la faccia riaffiorare  nell’età adulta.Gli studiosi hanno potuto verificare che, nel caso in cui la paura degli animali continui anche nell’età adulta, entrano in gioco anche fattori di “apprendimento”: le paure dei genitori vengono spesso trasmesse ai figli. E’ anche vero che sovente le paure degli adulti si concentrano su animali dall’aspetto repellente (come ragni o topi), a volte pericolosi, come i serpenti, ma in altri casi hanno per oggetto animali innocui e di aspetto tutt’altro che sgradevole, come …

Asteroide Icaro

Immagine
Icaro è un piccolo asteroide scoperto dall’astronomo tedesco Wilhelm Heinrich Walter Baade il 27 giugno 1949. Icaro è un cosiddetto asteroide Apollo: appartiene ad una sottoclasse di asteroidi che orbitano non lontano dalla Terra. Deve il suo nome al fatto di avvicinarsi molto al Sole, come fece il mitico Icaro greco. Ogni 19 anni Icaro passa molto vicino sia a Mercurio, sia alla Terra. Per questo motivo viene utilizzato per la misurazione della massa di Mercurio e di quella del sistema Terra-Luna.(Eccentricità orbitale dei pianeti interni del Sistema Solare confrontata con quella della cometa di Halley e con quella dell’asteroide Icaro. Si noti come Icaro abbia un’orbita fortemente eccentrica che lo porta oltre l’orbita di Marte all’afelio e ben all’interno dell’orbita di Mercurio al perielio.)L’ultima volta che si è verificata questa situazione di vicinanza è stata nel 1997. Nel 1968 Icaro passò a 600000 Km dal nostro pianeta. Un evento simile accadrà nuovamente il 15 giugno 2015, m…

Conosci te stesso

Immagine
Conosci te stesso. Questa frase è talmente famosa che pochissimi di voi non l’hanno mai sentita dire. Per quei pochissimi che non hanno avuto questa fortuna dico solo che si tratta di un motto greco antico (scritto sul tempio dell’Oracolo di Delfi) che ha un significato ben preciso. Significa che la “verità” o la vera conoscenza (qualunque cosa significhi “vera conoscenza”) si può trovare solo dentro sé stessi e non osservando il mondo esterno. Questo perché di solito si identifica il mondo dell’interiorità come la vera fonte della saggezza, mentre il mondo che ci circonda è un “mondo di apparenze”.Einstein ad esempio era di opinione diametralmente opposta. Cito una sua frase molto significativa:Il possesso intellettuale di questo mondo extrapersonale mi balenò alla mente, in modo più o meno consapevole, come la meta più alta fra quelle concesse all'uomo.Secondo lo scienziato tedesco era lo studio del mondo esterno alla nostra mente che era la vera fonte di una conoscenza che vale…

Conservare la luce in un barattolo!

Immagine
Esistono gadget simpatici, gadget inutili, gadget esteticamente molto belli, gadget geniali e gadget che non si sa nemmeno a cosa servano. Il gadget che vi presento non è facile da inserire nelle categorie che elencato prima.Si tratta di un gadget che è in grado di conservare la luce in un barattolo. Detta così sembra qualcosa tra il magico e l’inutile, ma è basato su qualcosa che in realtà rappresenta addirittura il futuro energetico del nostro pianeta. Più che un gadget è un simbolo!Sto parlando del “barattolo solare” disegnato dal designer Tobias Young. Non è altro che un barattolo per conserve, ermeticamente chiuso, dotato di un pannello solare e di una lampada a led al suo interno. In questo modo con il pannello solare “raccoglie” la luce del sole ed è come se questa restasse intrappolata nel barattolo. Geniale trasposizione di un simbolismo che coinvolge concetti importantissimi come le energie rinnovabili, l’ecologia e la vita che ci dona la nostra stella.Il barattolo solare è …

Internet è una malattia? No, è una immensa perdita di tempo…

Immagine
Per molti internet non è una malattia, è una cura… Per altri è un lavoro, per alcuni è addirittura la fonte della sua fortuna finanziaria (vedi il fondatore di Facebook), ma per la maggior parte delle persone sembra che internet sia solo una gran perdita di tempo.Secondo il Pew Research Center's Internet & American Life Project il 53% dei navigatori su internet di età compresa tra i 18 e i 29 anni va su internet solo per giocare o per passare tempo. Lo studio statistico effettuato mostra anche che l’uso “perditempo” di internet diminuisce con l’età. Solo il 12% dei navigatori con età superiore ai 65 anni hanno dichiarato di essersi collegati senza un motivo particolare. Nella fascia di età compresa tra i 50 e i 64 anni il 27% degli intervistati hanno risposto allo stesso modo.Questa statistica dimostra solo una cosa, secondo la mia modesta opinione, e cioè che internet è una perdita di tempo come qualsiasi altra. Se per magia questo mondo web sparisse, i giovani troverebbero r…

Come in alto così in basso

Immagine
Come in alto così in basso è una delle frasi più conosciute fra coloro che hanno anche una minima conoscenza di esoterismo e di alchimia. Essa è attribuita al leggendario Ermete Trismegisto che sembra sia vissuto in età ellenistica. Stupisce quindi trovare una frase del genere come titolo di una bellissima foto dell’Astronomy Picture of the Day della NASA.In realtà la foto, che vi presento anche io, ha ben poco di esoterico o di mistico, ma è lo stesso molto significativa.(clicca sull’immagine per vederla alla massima risoluzione)Sembra un’immagine irreale, ma è incredibilmente vera. E’ stata ottenuta con una lunga posa e in essa possiamo vedere in basso le luci della città di Zagabria (Croazia) filtrate da uno strato di nubi, in alto le tracce delle stelle che nel loro moto apparente attorno al polo celeste Nord hanno lasciato delle brevi tracce sulla foto.Anche se le luci della città sono state rese spettacolari dalle nubi che le filtrano, non credo che stavolta Ermete Trismegisto a…

La scienza non è dogmatica

Immagine
Da molto tempo si è già instaurata una “corrente di pensiero” che considera la scienza un insieme di dogmi che non possono essere messi in discussione. Molti, ad esempio, considerano il darwinismo scientifico un dogma che gli scienziati divulgano con autoritarismo e che molti accettano acriticamente. Altri non accettano la teoria del Big Bang e ci sono persino quelli che rifiutano la sfericità della Terra ed il fatto che essa orbiti attorno al Sole.In questa confusione di credenze e non credenze bisogna fare un po’ di ordine. Cercherò di fare capire che la scienza non è affatto dogmatica e per farlo prenderò in considerazione la scienza in cui sono più competente (o almeno credo di esserlo): la Fisica.Spesso mi sento dire da persone che non accettano quella che loro chiamano “l’autorità della scienza” una frase del tipo: molte delle cose che ci sono scritte nei libri scientifici sono sbagliate. L’affermazione è molto bizzarra, soprattutto se si parla di una scienza sperimentale. Di so…

Sorvolare la Luna senza spostarsi da casa

Immagine
Vi sarebbe piaciuto sorvolare la Luna a bordo di un’astronave? Purtroppo la nostra tecnologia non consente ancora di fare una cosa del genere a basso prezzo in modo che diventi un’esperienza per tutti. Per fortuna è possibile avere l’impressione di sorvolare la Luna con altri mezzi meno costosi di una sonda lunare e per di più senza spostarsi da casa.Così, per provare l’ebrezza di un viaggio lunare “low cost”, con il mio telescopio ho realizzato due filmati della Luna ad alto ingrandimento, tenendo spento il moto orario che segue il movimento diurno degli oggetti astronomici per tenerli sempre al centro del campo dell’oculare.Il risultato è stato davvero quello di avere la sensazione di sorvolare la superficie lunare.Per la ripresa ho utilizzato un telescopio Celestron CPC 800 xlt, oculare Celestron ortoscopico 9 mm, fotocamera Casio Exilim EX-Z1050. Il movimento di “ebollizione” che disturba le immagini è la micidiale “turbolenza atmosferica”.Tag di Technorati: ,

A cosa serve un blog?

Immagine
Molte volte mi sono fatto questa domanda: a cosa serve un blog? La risposta me la sono sempre data da solo: serve a divulgare e condividere qualcosa che ritengo che sia importante o comunque interessante. Per me il blogging è sempre stato questo. Però questo modo di vedere la cosa mi è sempre sembrata una prospettiva molto “piatta”. Possibile che i blog non possano servire per altre cose che non siano solo informare, istruire, condividere e poco altro? Qualcuno mi dirà: ma informare, istruire, condividere non è mica poco, cosa vuoi di più di questo?Non lo so cosa voglio di più, forse voglio che trasmettano anche un’emozione profonda, che abbiano una “dimensione” in più. Non è facile dirlo, ma credo che ormai si debba pensare al web 3.0. Se ne parla già dal 2006, ma ancora non si sa bene come si evolverà il web. Personalmente mi sembra di notare delle vaghe somiglianze tra il web e una sorta di “memoria collettiva” un po’ simile al pianeta Gaia inventato dal genio di Asimov. In questo …