venerdì 4 giugno 2010

Come trovare lavoro

 

Praticamente tutti, almeno una volta nella vita, devono darsi da fare per cercare un impiego lavorativo e spesso si sperimenta questa ricerca come una vera e propria fonte di stress (e lo è veramente, visti i tempi che corrono).

Il primo passo per cercare lavoro è di affrontare con calma questa ricerca e soprattutto conoscere le regole per non sprecare inutilmente le proprie forze. Per questo motivo è possibile dare una serie di consigli pratici per procedere proficuamente alla ricerca di un lavoro.

lavoro precario

 

CENTRI PER L’IMPIEGO E AGENZIE DI LAVORO INTERINALE

In Italia a svolgere attività di intermediazione di manodopera vi sono soggetti pubblici, come i Centri per l’Impiego, e privati come ad esempio le agenzie interinali ormai diffuse in tutti i centri urbani e che cercano figure lavorative a vari livelli.
Può apparire banale dirlo ma è indispensabile sapere, nell’accingersi a cercare lavoro, quale tipo di impiego si sta cercando. Se non si hanno le idee chiare al proposito è certamente opportuno rivolgersi a un Centro per l’Impiego che ha al proprio interno un servizio di orientamento.

Un operatore di orientamento del Centro per l’Impiego può dare aiuto per capire le professioni più adatte ai propri studi, esperienze, conoscere i propri punti forti e punti deboli ed a dare una serie di consigli su come compilare un curriculum o affrontare un colloquio.
Sempre gli operatori del Centro per l’Impiego possono fornire elenchi di imprese in cerca di personale a cui inviare la propria candidatura, elenchi di bandi pubblici e graduatorie pubbliche aperte.

Gli indirizzi – sia Web che fisici – dei Centri per l’Impiego sono in genere elencati sui siti delle province oppure si può chiederli all’URP (Ufficio per le Relazioni con il Pubblico) provinciale. Sia i Centri che le agenzie interinali sono autorizzate a pubblicare tutte le loro offerte sui siti della Borsa Lavoro regionale che hanno un indirizzo standard: www.borsalavoro.nomeregione.it (ad esempio www.borsalavoro.puglia.it, ma si tenga conto però che la realizzazione dei siti di alcune regioni italiane è ancora in fase di realizzazione).

lavoratore atipico

 

L’AUTOCANDIDATURA E INTERNET

Identificati i potenziali datori di lavoro, la prima mossa possibile è quella di compilare un elenco di aziende che, legate o no all’ambito di studi o esperienze effettuate e comunque alle proprie aspirazioni, potrebbero essere interessate alla candidatura.

Sicuramente avvalendosi di Internet si utilizza uno strumento molto ricco che consente di risparmiare tempo e risorse ed accedere ad un alto numero di offerte di lavoro aggiornate e ai siti delle aziende dal profilo cercato.

Si può quindi cercare il sito di tali aziende per procedere alla candidatura e visitare la sezione “job” o “lavoro” o “contatti”. Preventivamente è opportuno comunque visitare anche la sezione “chi siamo”, cioè cercare di capire a chi ci si sta rivolgendo nel caso si voglia proporre una candidatura.

Sempre sul Web inoltre si possono consultare centinaia di siti dedicati al lavoro.

 

LETTERA DI PRESENTAZIONE E CURRICULUM VITAE

Fondamentale nel candidarsi è produrre una lettera di presentazione personalizzata che evidenzi il profilo professionale per il quale ci si propone e le motivazioni che spingono ad una autocandidatura.

Oltre alla lettera va inoltrato un curriculum vitae che è al contempo un biglietto da visita e la sintesi delle esperienze di studio e di lavoro. Questo va compilato correttamente e deve essere, chiaro e sintetico (si è detto come nei Centri per l’Impiego si possa essere aiutati nel compito della formulazione del CV). Si faccia attenzione a non mandare curriculum in maniera indiscriminata ma occorre valutare con attenzione l’azienda cui si sceglie di inoltrarlo e personalizzarlo appositamente.

Rimangono validi, oltre ai modi per trovare lavoro detti fin qui, i tradizionali giornali specializzati in offerte di lavoro da acquistare in edicola.

Ovviamente non è da sottovalutare la propria rete di amicizie e parentele che può essere un modo determinante (spesso il migliore) – lo dicono le statistiche – per trovare lavoro.

La migliore strategia è fare tutte queste cose nello stesso tempo, perché muovendosi su più fronti si ottengono risultati molto più rapidamente.

Di seguito ho elencato tutti di seguito i vari metodi fin qui elencati. Continua a leggere.

il lavoro

Riassumendo, di seguito cito (quasi) tutte le tecniche e gli strumenti che si possono utilizzare per trovare il lavoro dei sogni. Sarà compito del “cercatore” determinare la strategia migliore per raggiungere il proprio obiettivo professionale.

lavoro dei sogni

- Il curriculum è un documento sintetico che riporta gli aspetti salienti della tua formazione, delle tue esperienze e delle tue competenze. Rappresenta il tuo biglietto da visita: è quindi importante che sia curato nei contenuti e nella forma.

- Il mailing consiste nell’invio alle aziende, a mezzo posta o via e-mail, del curriculum con una lettera di accompagnamento al fine di ottenere un colloquio. È una forma di campagna pubblicitaria con l’obiettivo di far conoscere alle aziende che tu, con la tua professionalità, sei sul mercato.

- L’autocandidatura è di gran lunga la tecnica di ricerca del lavoro più efficace, e consiste nel contattare le aziende in cui ti piacerebbe lavorare per proporre la tua collaborazione e la tua professionalità.

- Gli annunci di lavoro sono un mezzo di comunicazione utilizzato dalle aziende o dalle società di selezione per la ricerca del personale, e compaiono sui differenti organi di stampa, dai quotidiani ai periodici a internet. Rispondere ad un annuncio è ancora il modo più diffuso per cercare lavoro, anche se non è il metodo più efficace e veloce di ricerca.

- Le banche dati consistono in archivi cartacei o elettronici di curriculum utilizzati da enti pubblici e società o associazioni private per far incontrare domanda e offerta di lavoro. Cercare lavoro attraverso le banche dati significa iscrivere il proprio curriculum negli archivi delle società ed enti che possono segnalarti ad eventuali aziende che ti interessano.

- Il pubblico impiego. Le modalità di assunzione del pubblico impiego segue un iter diverso da quella del settore privato. Per questo è importare conoscere bene le modalità di accesso per cogliere le opportunità.

- La creazione d’impresa è un’altra opportunità che ti offre il mercato del lavoro che consiste nel realizzare un’idea imprenditoriale, in altre parole al posto di cercarlo, il lavoro te lo crei.

A questo punto non mi resta che augurarvi buona ricerca.

_______________________________

Fonti:

http://www.risorsedisumane.com/come-trovare-lavoro/

http://www.trovareillavorochepiace.it/ricerca%20del%20lavoro/ricerca%20del%20lavoro.htm

________________________________

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo commento!

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...