mercoledì 30 giugno 2010

La prima foto diretta di un pianeta alieno!

 

Un pianeta al di fuori del Sistema Solare è stato fotografato in maniera diretta da un telescopio posto sulla Terra. La scoperta è stata recentemente confermata, come vediamo nella foto che ho presentato sotto.

pianeta alieno

Questa storica immagine è stata ottenuta mediante l’ottica adattiva del Gemini Observatory nell’infrarosso. Il puntino visibile in alto a sinistra è un pianeta orbitante attorno alla stella 1RSX J160929.1-210524 (l’immagine grande al centro). Questo pianeta ha una massa 8 volte maggiore di quella di Giove. La sua orbita attorno alla stella centrale è molto larga, infatti la sua distanza dalla stella è 300 volte quella che separa la Terra dal Sole.

Essendo un pianeta così grande ovviamente sarà gassoso e quindi non dovrebbe essere adatto allo sviluppo della vita (anche perché la sua temperatura superficiale è di circa 1500 °C). In ogni caso questa è davvero una immagine storica, perché si tratta del primo pianeta extrasolare fotografato direttamente. Gli altri pianeti extrasolari finora scoperti (sono ben 400) erano stati individuati mediante altri metodi, basati sulle influenze gravitazionali che i pianeti avevano sulle stelle attorno a cui orbitavano.

______________________________

Gli stivali termoelettrici che caricano il cellulare usando il calore dei tuoi piedi!

 

stivali termoelettrici 

Un paio di stivali di gomma che convertono il calore dei vostri piedi in energia elettrica sono una trovata bizzarra, ma certamente geniale. Con questi stivali è possibile produrre abbastanza energia da poter ricaricare un cellulare. Gli stivali di gomma “energetici” sono il risultato di una collaborazione tra Orange, una società britannica di telecomunicazioni, e Gotwind che si occupa di energie rinnovabili.

stivali termoelettrici 2

Le suole degli stivali contengono dei moduli termoelettrici che convertono le differenze di temperatura (tra il piede caldo e il resto dello stivale più freddo) in una differenza di potenziale elettrico. Si tratta dell’effetto Seebeck. Non appena si accumula una carica elettrica sufficiente, basta collegare al cellulare l’uscita elettrica che si trova nella parte alta degli stivali (come si vede nell’immagine sopra) e attendere che il cellulare si carichi. Però occorrono almeno 12 ore di camminata per ottenere una carica sufficiente a far funzionare il cellulare per un’ora. Ovviamente è una soluzione adatta solo ai grandi camminatori! ;-) Per non parlare delle camminate ad agosto ;-)

_______________________________

martedì 29 giugno 2010

Lego Technic: un camion ribaltabile davvero straordinario!

 

Il codice del prodotto Lego è 8052, ma si tratta di un vero capolavoro di “tecnologia” Lego Technic. Basta guardare il filmato per rendersene conto. Lo avete mai visto un camion ribaltabile così? Sì certamente, uno vero… ;-)

Internet potrebbe diventare da 100 a 1000 volte più veloce!

 

 

fibre otticheNell’attuale internet i dati viaggiano attraverso fibre ottiche sotto forma di fasci di luce che devono essere convertiti in segnali elettrici per essere poi elaborati dai computer. Se si potesse evitare tale conversione, la velocità di trasmissione dati potrebbe aumentare da 100 a 1000 volte.

Recentemente un gruppo di ricercatori del MIT guidati da Vincent Chan, professore di Ingegneria Elettrica e di Informatica, ha sviluppato un nuovo modo di organizzare le reti ottiche che, nella maggior parte dei casi, consente di superare il problema della conversione inefficiente. Questo nuovo sviluppo porterebbe la rete internet a diventare da 100 a 1000 volte più veloce, riducendo nel frattempo anche il suo consumo energetico.

Direi che potrebbe essere davvero un grande progresso della rete internet. Fino a 10 anni fa sembrava quasi impossibile che si potessero vedere interi film (o la tv) in alta definizione in streaming, adesso invece è assolutamente normale.

Chissà quali immense altre possibilità di potrebbe aprire una così grande velocità di trasmissione dati.

Qui potete leggere l’articolo completo (in inglese): http://web.mit.edu/newsoffice/2010/100x-internet-0628

_______________________

lunedì 28 giugno 2010

Pannelli solari fai da te. Un esempio pratico

 

Esistono molti modi per costruire in casa propria, con materiali economici, un pannello solare. In questo post presento un esempio che ho trovato in un forum straniero. Ovviamente un qualsiasi processo di autocostruzione passa sempre attraverso una serie di tentativi ed errori che è molto personale, quindi ognuno deve “sporcarsi le mani” per ottenere il risultato voluto. Nei vari post in cui ho parlato di autocostruzione di pannelli solari (o di turbine eoliche) si è trattato sempre, ovviamente, di esperienze personali da cui si possono però trarre ampi spunti per le proprie realizzazioni.

Il metodo più ragionevole è sempre uno: la semplicità.

 

Questa prima immagine mostra le celle solari poste con la parte sensibile verso il basso sistemate in una maschera di cartone spillato in un pannello di compensato dello spessore di 6 mm. In seguito sono stati saldati i contatti elettrici delle celle, cioè quelle sottili striscette metalliche (ribbon) che attraversano ciascuna cella. Questa saldatura è indispensabile per ottenere il circuito elettrico del pannello solare.

 

Qui vediamo le varie celle solari in cui è stato applicato (in ciascuna di esse) del silicone.

 

Adesso è il momento di applicare un pannello di compensato facendolo aderire mediante il silicone “spalmato” dietro alle celle solari. Per posizionare correttamente questo pannello di compensato sono stati usati dei listelli di legno che fungevano da distanziatori. Quando la posizione è quella giusta, i listelli si sfilano via e il pannello di compensato si “incolla” grazie al silicone. Anzi, per meglio dire, sono le celle solari che restano incollate al compensato.

 

Il passo successivo è quello di capovolgere il tutto. Vediamo che ciascuna cella solare è rimasta incollata al pannello di compensato che era stato applicato nel modo visto prima. Il pannello solare comincia a prendere forma.

 

Adesso è arrivato il momento di sistemare i contatti elettrici delle celle. Una vite tiene ferma una lamina di rame che fa contatto con i ribbon delle celle solari.

 

In questa immagine vediamo come sono state sistemate le lamine di rame. I contatti sono stati saldati.

 

Adesso viene applicato un doppio strato di nastro per guarnizioni di tubature intorno al perimetro del pannello.

 

L’ultimo passo consiste nell’avvitare un pannello si plexiglass che va a ricoprire le celle solari e funge da protezione.

 

Il pannello solare fai da te è completato.

L’unica cosa che resta da fare è il collegamento dei contatti elettrici con un inverter (che trasforma la corrente continua in corrente alternata) e costruire un supporto che possa orientare il pannello in modo da assorbire efficacemente i raggi solari. Ma questo eventualmente sarà argomento per un prossimo post.

________________________________________

La terrificante bellezza della Nebulosa Cono

 

La Nebulosa Cono fa parte di un grande complesso di nebulose in cui avviene un’intensa formazione di nuove stelle. La nebulosa si trova nelle vicinanze dell’ammasso stellare aperto NGC 2264, nella costellazione dell’Unicorno. Nelle foto realizzate con i grandi telescopi la Nebulosa Cono e le nebulosità adiacenti appaiono come un panorama celeste di straordinaria bellezza, come possiamo ben vedere nelle immagini sotto. Tutto ciò dista 2700 anni luce da noi.

 

Un’immagine “zoomata” della Nebulosa Cono.

 

Un’immagine a largo campo della zona di cielo vicino alla Nebulosa Cono. E’ un panorama celeste davvero spettacolare.

________________________

domenica 27 giugno 2010

La più grande simulazione dell’Universo (video)

 

Alla velocità della luce ci vogliono più di 4 anni per arrivare alla stella più vicina (Proxima Centauri e non Alfa Centauri, come si vede nel filmato), ma l’Universo è immensamente più grande di così. La nostra galassia, la Via Lattea, ha un diametro di oltre 100000 anni luce e la galassia di Andromeda dista 2 milioni e 200000 anni luce. Le galassie più distanti che siano mai state individuate sono lontane ben 13 miliardi di anni luce.

In questo filmato possiamo vedere una simulazione della struttura dell’Universo. Le stime più recenti hanno evidenziato che nell’Universo ci dovrebbero essere da 125 a 200 miliardi di galassie, ciascuna di esse possiede a sua volta centinaia di miliardi di stelle.

La simulazione, chiamata Millennium Simulation, è stata realizzata nel 2005 tramite un supercomputer dal Virgo Consortium, un gruppo internazionale di astrofisici provenienti da Germania, Inghilterra, Canada, Giappone e USA.

Buona visione della “Millennium Simulation”

Fine del mondo nel 2036? Falsa anche quella!

 

Apophis Ai dispensatori di amore fraterno e cosmico, come di solito si autodefiniscono i veggenti e i “ricercatori della verità”, poteva mai bastare la fine del mondo del 2012? Giammai! Ed ecco che adesso la fine del mondo è rimandata al 2036 in occasione del passaggio ravvicinato dell’asteroide Apophis.

L’asteroide Apophis è una roccia orbitante attorno al Sole del diametro di circa 300 metri (è di forma irregolare) che avrà due passaggi molto ravvicinati con la Terra nel 2029 e nel 2036. L’avvicinamento maggiore avverrà però nel 2036 tanto da fare sospettare la possibilità di un disastroso impatto con il nostro pianeta.

Questa è la premessa, ma in questa “sfigatissima” previsione c’è, come al solito, una infinita dose di disinformazione e forse anche di sadica soddisfazione nel creare paura nelle persone più psicologicamente indifese.

Per quando riguarda questa “bufala” dell’asteroide Apophis, occorre fare due precisazioni:

1) La probabilità calcolata di impatto con la Terra è di 1 a 250000, quindi è una probabilità davvero ridicola e con le prossime misurazioni astronomiche potrebbe diminuire ulteriormente.

2) Apophis è largo solo 300 metri, quindi è troppo piccolo per creare danni a livello globale. Se dovesse veramente cadere (ma nel punto 1 abbiamo spiegato che è davvero molto, ma molto difficile) creerebbe sicuramente immensi danni in un’area di raggio di un centinaio di chilometri dal punto dell’impatto, ma non sarebbe assolutamente sufficiente a generare la temuta fine del mondo. Produrrebbe gli effetti di una potente eruzione vulcanica, certamente catastrofica, ma niente fine del mondo.

In ogni caso, lo ripeto, l’asteroide non cadrà, quindi non farà danni.

Riguardo ad Apophis e alla falsa fine del mondo del 2036 ho trovato un post molto completo ed esauriente che spiega tutto con dovizia di dettagli e dati numerici e che fa capire in maniera definitiva che nel 2036 non ci sarà nessuna fine del mondo! Vi consiglio di dare una lettura a tutto il blog (fuffologi e creduloni… Se li conosci non ti uccidono), perché è molto interessante.

Spero di esservi stato utile e di avere tranquillizzato le vostre eventuali incertezze o paure. :-)

________________________

sabato 26 giugno 2010

Firefox: il browser di fuoco

 

Il suo nome è Firefox, Mozilla Firefox, ed è un browser, un programma per navigare in Internet. Attualmente Firefox è il secondo browser più utilizzato al mondo dopo Internet Explorer per Windows, che forse primo non sarebbe, se non si trovasse già installato insieme ai sistemi operativi Microsoft. Firefox (attualmente giunto alla versione 3.6.4) è disponibile per qualsiasi sistema operativo: ovviamente per Linux, visto che è Open Source, ma anche per Windows e Mac. E chiaramente è gratuito.

Nel filmato gli altri dettagli.

Buona visione.

La fine della “fine del mondo” del 21 dicembre 2012

 

E’ cominciata la nuova serie di Superquark e già alla prima puntata, tra tanti servizi davvero interessanti, spicca il servizio sulla discussa fine del mondo del 21 dicembre 2012. I due video presentati, relativi alla puntata di Superquark del 24 giugno 2010, fanno piazza pulita su tutte le teorie della fine del mondo, mostrandone l’assoluta infondatezza. Il tutto viene fatto intervistando “veri” studiosi e scienziati e lasciando perdere le stupidaggini di “veggenti” e “ricercatori della verità”.

Nella mia “crociata” a favore di una corretta divulgazione scientifica non poteva mancare una chicca del genere.

P.S. Questi filmati fateli vedere a più persone che potete! ;-)

Buona visione.

 

venerdì 25 giugno 2010

Mini turbina eolica: Energy ball

 

turbina eolica domestica Nell’ambito della produzione eolica casalinga l’efficienza e la silenziosità sono molto importanti, oltre al prezzo, ovviamente. Una turbina eolica domestica deve avere caratteristiche tali da poterla installare in uno spazio abbastanza ristretto.

Nell’ambito dell’offerta riguardante le turbine eoliche domestiche, la Energy ball è una piccola turbina di forma sferica, disegnata dalla Home Energy ed è perfettamente adatta proprio ad una produzione domestica.

La turbina Energy ball sfrutta il cosiddetto paradosso idrodinamico (effetto di Venturi) ovvero l’aumento di velocità e la diminuzione di pressione di un fluido costretto a passare per un condotto la cui sezione si rimpicciolisce. In pratica la turbina convoglia il vento al suo interno e riesce quindi ad ottenere un’alta efficienza anche con venti molto deboli, dai 2 ai 4 m/s.

Il rotore prende posto in un solo metro cubo di volume, la turbina viene installata generalmente su un palo di altezza variabile, ma si adatta bene anche ai tetti.

La sua caratteristica migliore è sicuramente la silenziosità, tanto che l’ECN (Energy Research Center of The Nederland) non è riuscito a distinguere il suo rumore da quello di fondo, in orario serale.

La turbina eolica Energy ball dovrebbe costare intorno ai 2500 Euro e produrre circa 500 KWh all’anno, facendo un rapido calcolo ci si rende conto subito che si rientra dei costi dopo un periodo abbastanza lungo, rispetto ad altre mini turbine.

[fonte: EcoWiki]

_______________________

Guida alle spade laser

 

L’arma più interessante della saga di Guerre Stellari è sicuramente la spada laser (lightsaber in inglese). In questa immagine possiamo vedere, per la gioia degli appassionati di Guerre Stellari, le spade laser dei Jedi (o Sith) che sono apparse nei vari episodi della saga.

Si noti la doppia spada laser di Darth Maul nel film “La minaccia fantasma” (The Phantom Menace, 1999), forse la spada laser più sorprendente di tutta la saga.

Il cimitero delle Fontanelle (Napoli)

 

Il cimitero delle Fontanelle a Napoli (rione Sanità) è uno dei luoghi più affascinanti e misteriosi della città. Le origini del sito risalgono al XVI secolo epoca in cui Napoli su colpita da disastrose epidemie e carestie che provocarono un numero immenso di decessi. Non c’era abbastanza posto per contenere i morti sotto le chiese, come si usava fare all’epoca, e quindi si decise di sistemare i cadaveri nelle vecchie cave abbandonate da cui si ricavava il tufo.

Il cimitero delle Fontanelle rimase abbandonato fino alla fine del 1800 quando si sistemarono ordinatamente le ossa che in origine erano state semplicemente ammassate.

In questo breve filmato possiamo vedere e ascoltare tutti i dettagli sul misterioso e affascinante cimitero delle Fontanelle.

Buona visione.

giovedì 24 giugno 2010

Creme anticellulite. Sono davvero efficaci?

 

rimedi cellulite L’estate è appena iniziata e comincia il circo dei “complessi” che riguardano l’aspetto fisico. Troppo grassa? Troppa cellulite? Sono i momenti peggiori dell’anno per molte donne, perché la nostra società da un risalto eccessivo all’aspetto estetico e quasi mai a quello della salute. Il grasso fa male alla salute in generale, ma solo se è in eccesso. Il problema della cellulite è un altro. La pelle a buccia d’arancia è quasi un tabù e occorre trovare il modo per eliminare il “gravissimo” problema.

Ci vengono in aiuto molte industrie (in aiuto per modo di dire…) con i loro costosissimi prodotti anticellulite che promettono miracoli ma non li mantengono. Sono prodotti che fanno bene solo a chi li vende. In fondo arricchirsi è facile, basta vendere le giuste illusioni…

Ma esiste uno studio serio che riguarda l’efficacia delle famigerate creme anticellulite? In effetti sì e, sbirciando su Internet ho trovato qualcosa si interessante.

E’ emerso che la fondazione tedesca Warentest, ha testato la reale efficacia di creme, oli e vibratori anticellulite.

Gli esperti tedeschi hanno testato otto prodotti cosmetici e due apparecchi. Il risultato?

Il risultato è che hanno ottenuto tutti un voto “insufficiente”. Dopo quattro settimane di prova fra 300 donne, nessuno di questi ha potuto dimostrare un miglioramento visibile, né le creme né i vibratori.

La Warentest è la maggiore associazione di consumatori tedesca e i suoi studi vengono divulgati molto spesso dai media tedeschi, persino dalle tv. In Italia, invece, nessuno ha ripreso la nota dell’Aduc, benché tv e settimanali femminili dedichino molto spazio al benessere e all’estetica personale.

Non è difficile spiegare questo comportamento: una notizia del genere sarebbe troppo controcorrente, confermare che certi prodotti di bellezza non hanno la minima efficacia potrebbe irritare alcuni inserzionisti pubblicitari, ed alcune grosse case cosmetiche e farmaceutiche.

Chi ha orecchie per intendere, intenda…

__________________________________

Internet Explorer 9 è molto più veloce di Chrome 6 con HTML 5 (video)

 

La “guerra dei browser” non è finita. Prima era tra Internet Explorer e Firefox, adesso è tra l’ultima versione del browser Microsoft, Internet Explorer 9 e il nuovo browser “made in GoogleChrome 6.

Il test di velocità è stato effettuato per l’HTML 5 (si tratta di una animazione di un acquario in cui si vedono numerosi pesciolini che nuotano) e vede una schiacciante vittoria di Internet Explorer 9.

Il filmato parla da solo.

mercoledì 23 giugno 2010

Pannelli solari termici: l’esperienza di Roberto

 

In questo interessante filmato viene illustrata l’esperienza di un abitante di Serra Riccò (GE) che ha dotato la propria casa di un impianto a pannelli solari termici. Leggiamo la descrizione dell’impianto, come la troviamo sulla corrispondente pagina di YouTube.

“Settembre 2007: prima dell'arrivo del freddo sono terminati i lavori nella casa nuova. In tempo per poter vedere all'opera l'impianto di riscaldamento predisposto: pavimenti radianti integrati con i pannelli solari. La scelta di questo tipo di installazione è stata dettata, in fase di progettazione, dalla particolare struttura dell'ambiente cucina-salotto, con vista a tetto, ovvero con un'altezza massima di 4 metri e 80. Optare per i termosifoni a parete, infatti, avrebbe comportato grossi svantaggi: innanzi tutto, data la notevole cubatura del locale ( 60 mq per 4,8 metri di altezza), tutte le pareti sarebbero risultate occupate dai caloriferi (a discapito dei mobili!); in secondo luogo, il consumo di energia sarebbe stato molto più elevato, dal momento che il sistema tradizionale, trasmettendo calore più per convezione che per irraggiamento, avrebbe scaldato il tetto e non il sottoscritto.
Inoltre, quando ho deciso di costruire la casa, la mia intenzione era quella di installare i pannelli solari per l'acqua calda, ma, visto che avevo già scelto i pavimenti radianti, l'impiantista solare mi ha proposto di integrare anche il riscaldamento, con l'impianto solare.
Ora, con il sole, faccio tutto: scaldo la casa, mi faccio la doccia, lavo anche le stoviglie e il bucato, in quanto ho portato i tubi dell'acqua calda a queste utenze. Questo inverno è stato mite e ho consumato pochissimo, ma è stata comunque una soddisfazione e un'emozione avere avuto l'aiuto del sole!
Roberto -- Serra Riccò (GE).”

Nel filmato vengono illustrati ulteriori dettagli.

Buona visione.

Come fare

 

come fare

Tra gli argomenti più ricercati su Internet ci sono sicuramente i “come fare”. Sono sempre di più coloro che sul web cercano informazioni su come fare qualcosa. Quella che vi presento è la classifica italiana dei “come fare” più cercati su Internet:

1) come fare soldi;

2) come fare collane;

3) come fare amicizia;

4) come fare addominali;

5) come fare fotomontaggi;

6) come fare backup;

7) come fare decoupage;

8) come fare passaporto;

9) come fare massaggi;

10) come fare testamento.

Al primo posto, me lo sarei aspettato, c’è come fare soldi. Le voci che mi hanno sorpreso di più sono state: come fare decoupage e, soprattutto, come fare testamento :-)

E se scrivessi un post per ciascuno di questi “come fare”? Mi sa che per questa estate avrò qualcosa (in più) da fare ;-)

______________________

Una enorme bobina di Tesla (Tesla coil)

 

In questo filmato possiamo vedere una enorme bobina di Tesla (Tesla coil). Ha una potenza di 55 kW ed è in grado di creare scintille della lunghezza di ben cinque metri.

Il video mostra molto bene cosa succede quando, tra due punti dello spazio separati da un mezzo di propagazione (in questo caso l’aria), applichiamo una differenza di potenziale elettrico estremamente alta.

Buona visione del filmato.

Spettacolare nastro di aurora australe fotografato dallo spazio

 

Questa foto spettacolare mostra una serpeggiante aurora sopra l’emisfero sud come si poteva vedere dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) il 21 giugno 2010. Il fenomeno solitamente si manifesta durante una tempesta magnetica causata da una espulsione di massa coronale.

La ISS stava “sorvolando” l’Oceano Indiano da un’altezza di 350 chilometri quando è stata fotografata questa aurora che, essendo avvenuta nell’emisfero australe, prende il nome di “aurora australe”. L’aurora polare infatti viene denominata come aurora boreale o aurora australe a seconda dell’emisfero in cui si verifica.

Le aurore avvengono quando particelle ad alta energia provenienti dal Sole, prodotte da una espulsione di massa coronale, si incanalano lungo le linee del campo magnetico terrestre. Le particelle (prevalentemente protoni) vengono attratte nelle regioni polari dove le linee del campo magnetico affondano all’interno della Terra. Qui le particelle cadono verso la superficie terrestre e colpiscono gli atomi dei gas atmosferici. Appena avviene la collisione viene emessa energia luminosa, producendo l’aurora.

In questo caso l’emissione dominante è nella luce verde dovuta all’eccitazione degli atomi di ossigeno nell’atmosfera. Questo meraviglioso spettacolo luminoso avviene ad un’altezza compresa tra i 100 e i 300 chilometri nella ionosfera terrestre.

martedì 22 giugno 2010

La necessità aguzza l’ingegno!

 

La necessità aguzza l’ingegno e l’immagine di questo post ne è una dimostrazione ;-) Bisogna alimentare uno stereo? Cosa c’è di meglio di un piccolo pannello solare portatile? Ed è proprio ciò che hanno sperimentato i nostri simpatici amici della foto. La potenza della musica e… la potenza del Sole :-)

Mi raccomando, aguzzate l’ingegno anche voi ;-) (e anche io, se possibile…).

Come realizzare un cartone animato

 

E’ difficile realizzare un cartone animato? In questo filmato possiamo vedere un tutorial che ci spiega come realizzare un cartone animato facendo uso di Windows Movie Maker. Ovviamente si tratta di un esempio semplice, ma molto esauriente. In realtà capito il metodo, la realizzazione del cartone animato dipende solo dalla vostra abilità nel disegnare.

Buona visione del tutorial.

Pannelli solari fotovoltaici. Lo spot SOLON

 

Solon Ogni giorno 970000 miliardi di kWh ci cadono letteralmente dal cielo. Poterli usare sarebbe un bene per l’umanità. Questo è il messaggio contenuto nello spot SOLON per la sensibilizzazione sull'utilizzo del fotovoltaico come fonte di energia alternativa. SOLON è oggi uno dei più importanti e consolidati produttori di moduli e sistemi fotovoltaici nel mondo. L'azienda opera sul mercato italiano avvalendosi di partner specializzati nella distribuzione e nell'installazione di sistemi fotovoltaici.

Lo spot è improntato ad uno stile cinematografico molto in voga nei film più recenti: lo stile “catastrofico”. Questa “citazione” viene usata con ironia con un gradevole effetto sorpresa.

Buona visione dello spot.

lunedì 21 giugno 2010

Tracce di maturità in rete. Attenzione ai fake!

 

Questa è la notte prima degli esami ;-) Fioccano i siti che promettono di avere le tracce della prima prova degli esami di Stato. Ma fate attenzione ai fake. A quanto pare sul sito http://maturita.scuolazoo.it/ecco-come-li-abbiamo-smascherati/ sono apparse alcune tracce, ma il MIUR smentisce decisamente.

Sarà vero? Lo sapremo domani mattina… ;-)

AGGIORNAMENTO del 22 giugno 2010 ore 9:44.

Le tracce non erano quelle del link ;-) Però nelle tracce vere, ce n’era una anche sugli UFO!

______________________________

Riscaldamento globale: la prova definitiva!

 

Ogni tanto, tra un argomento scientifico e l’altro, un po’ di sano umorismo a tema non guasta. In questo caso occorre mettere fine alle discussioni sul riscaldamento globale. Ecco la prova definitiva che il riscaldamento ha avuto luogo:

riscaldamento globale

Come fare a dargli torto…

(Fonte: Traffik).

La meccanica quantistica. Finalmente un documentario serio!

 

Poche cose sono più importanti al giorno d’oggi in Italia di una corretta divulgazione scientifica. Nel nostro paese la scienza viene considerata una “cultura di serie B” relegata solo a “secchioni” o a “scienziati pazzi”. Invece è importante capire come la scienza sia qualcosa che non produce solo ricchezza a livello di conoscenza, ma anche ricchezza da un punto di vista più materialistico. Infatti le conoscenze scientifiche portano a applicazioni tecnologiche che, ogni volta che arrivano fino a noi, fanno improvvisamente avanzare la nostra società umana. Basti pensare ad internet, ai computer, alla telefonia mobile, ma anche alla radio e alla televisione.

Molte di queste applicazioni tecnologiche dipendono dalla conoscenza e dall’applicazione della meccanica quantistica.

Poche conoscenze scientifiche sono state deformate, mistificate e asservite alla disinformazione come la meccanica quantistica. Basta fare un giro su YouTube cercando la voce “meccanica quantistica” per trovare una quantità davvero inquietante di video che collegano alla suddetta teoria una serie di bizzarre teorie pseudo-spirituali, new age, paranormali e persino ufologiche che offuscano il vero splendore di questa teoria le cui conseguenze scientifiche non finiscono ancora di stupire anche dopo molti decenni dalla sua formulazione.

Quello che vi presento è uno dei pochi filmati “seri” sulla meccanica quantistica che sono riuscito a trovare in lingua italiana (in inglese invece se ne trovano molti di più e anche in spagnolo, potete verificarlo di persona, e questo ci deve fare riflettere…). Se per caso ne trovate altri vi prego di segnalarli, così facciamo il possibile per divulgarli in giro (mi darete una mano).

Il documentario è stato realizzato per Rai Edu1. Buona visione.

Technorati Tag:

Solstizio d’estate a Stonehenge

 

Oggi 21 giugno 2010 è il solstizio d’estate. Il Sole tramonta nel punto più a nord dell’orizzonte e questa data tradizionalmente segna l’inizio della stagione calda. Ovviamente questo vale per l’emisfero nord, per l’emisfero sud invece comincia l’inverno.

L’immagine mostrata sotto è stata realizzata durante la settimana del solstizio d’estate del 2008. In moltissimi avrete riconosciuto Stonehenge in Gran Bretagna. Vi si ammira un suggestivo tramonto tra foschia, alberi e nuvole, pietre sistemate oltre 4500 anni fa. Su tutto questo domina una massa sferica di gas nata più di 5 miliardi di anni fa.

domenica 20 giugno 2010

Creature degli abissi. Un bellissimo documentario.

 

Negli abissi marini vivono creature che sembrano provenire quasi da un altro pianeta. In effetti l’ambiente in cui vivono è talmente diverso da quello in cui viviamo noi, che si può ragionevolmente definirlo un ambiente “alieno”. Pressioni enormi, buio, temperature estreme: è davvero un altro pianeta.

In questo bellissimo documentario della BBC possiamo vedere come vivono e come sono fatte le creature degli abissi marini. Si tratta di esseri quasi inimmaginabili che superano la fantasia dei più grandi scrittori e registi di fantascienza.

Sono grato a chi ha messo su YouTube questo documentario (diviso in 5 filmati), perché ha contribuito a diffondere dei contenuti di alta qualità che possono contrastare (anche se solo un poco) il degrado della cultura scientifica in Italia.

Buona visione.

 

 

 

 

Il mistero della Murgia: la salita misteriosa

 

In una zona della Puglia esiste una “salita stregata”. In un tratto di strada, divenuto ormai famoso, sembra proprio che gli oggetti, compresi le auto, “risalgano” lungo la salita anziché scendere, come invece richiederebbe la legge di gravità.

Anomalia gravitazionale? Campi magnetici? Fenomeni paranormali?

In questo filmato vediamo come il CICAP ha indagato questo mistero, risolvendolo brillantemente…

Buona visione del video.

Come creare uno speaker con 20 centesimi. La bufala.

 

Come creare uno speaker con poca spesa? Su YouTube le bufale si diffondono sempre a velocità vertiginosa. Una delle bufale che mi ha colpito di più è quella che vi presento. Come creare uno speaker? Di solito i vari filmati presenti in rete dicono di procurarsi un piatto di plastica, una moneta piuttosto piccola, come quella da 20 centesimi, ma anche quella da un centesimo, e della carta stagnola. Per il resto vi rimando al filmato, per capire meglio cosa si “dovrebbe” fare.

Ricordatevi che è una bufala, quindi non cominciate a procurarvi la moneta, il piatto e la stagnola e, soprattutto, non rovinate uno spinotto di una cuffia.

Però non mancate di guardare il filmato, per capire com’è facile realizzare bufale su internet e come ciò ci avverta che dobbiamo sempre stare molto attenti.

sabato 19 giugno 2010

Tatuaggi 3d. Video carrellata

 

I tatuaggi ormai sono considerati una forma di arte. Negli ultimi anni si sono evoluti fino a sviluppare la "terza dimensione" finendo per fornire un'apparenza davvero fantastica e inquietante. L'illusione della terza dimensione dei tatuaggi 3d permette di esprimere nuovi temi artistici molto cyber-horror. Insomma, questa è la fantascienza (o anche la fantasy) vissuta sulla pelle della gente!

In questo filmato possiamo vedere una carrellata di tatuaggi 3d davvero sorprendenti.

Zoom cosmico sulla Galassia dello Scultore

 

La galassia NGC 253, chiamata anche “dollaro d’argento” o anche semplicemente Galassia dello Scultore, è una galassia a spirale davvero spettacolare visibile nella costellazione dello Scultore. Recentemente, facendo uso del nuovo telescopio VISTA dell’Osservatorio del Paranal in Cile, è stata ripresa una nuova fantastica immagine di NGC 253. In questo video possiamo vedere una zoomata sulla galassia che finisce proprio con questa bellissima fotografia.

La sequenza comincia con una ripresa a largo campo del cielo australe nei pressi della fascia della Via Lattea. Sono visibili solo poche stelle, ma quando l’inquadratura si stringe possiamo cominciare ad ammirare la nuova immagine di NGC 253 ottenuta nell’infrarosso dal telescopio VISTA. L’immagine mostra una grande quantità di stelle fredde la cui emissione infrarossa non viene ostruita dalle abbondanti polveri galattiche.

 

Questa è NGC 253 in tutto il suo splendore. L’immagine è proprio quella finale del filmato.

NGC 253 è una delle galassie più luminose del cielo e basta un binocolo per scorgerla. Fu scoperta nel 1783 da Caroline Herschel (leggete la storia di questa astronoma perché è davvero affascinante) e dista da noi 13 milioni di anni luce.

_________________________

venerdì 18 giugno 2010

Colica renale: i sintomi

 

La colica renale è caratterizzata da un improvviso dolore acutissimo a un fianco che si propaga dalla regione lombare in avanti e in basso verso l'inguine. Questo sintomo è importante per distinguere la colica renale da quella epatica che si irradia invece verso l'alto.

colica renale

Spesso i sintomi sono accompagnati da vomito, febbre, minzione difficoltosa o dolorosa, talvolta con emissione di sangue. Tale dolore viene provocato dal passaggio dei calcoli, il movimento provoca prima dilatazione e in seguito spasmi. La colica renale è descritta come uno degli eventi più dolorosi che possa capitare: alcuni hanno definito il dolore che si prova addirittura peggiore di quello di una ferita d'arma da fuoco.

E' bene consultare un medico per una diagnosi precisa e un'eventuale prescrizione di un farmaco calmante. Si consiglia di rimanere a riposo a letto, stesi su un fianco, con una borsa d'acqua calda sulla parte dolente.
E' bene anche conservare le urine, nel caso che un calcolo venga espulso durante la minzione, per successive analisi.

Di solito la colica renale colpisce soggetti anziani durante il periodo estivo a causa della disidratazione che favorisce la formazione di calcoli unita al fatto che le persone avanti con l’età hanno la tendenza a bere poco.

 

Qui potete vedere un filmato sui calcoli renali.

Cucina solare: funziona anche se c’è freddo e neve!

 

In questo video possiamo vedere le meraviglie di una cucina solare. Il filmato mostra come la cucina solare, formata semplicemente da una superficie riflettente che concentra i raggi solari in una piccola superficie, riesce a portare l’acqua all’ebollizione in 16 minuti anche se la temperatura ambientale è di soli 4 °C e intorno c’è la neve. Questo “esperimento” mostra quanto sia grande l’energia proveniente dal nostro Sole e come sia conveniente sfruttarla nel modo migliore.

Buona visione del filmato.

Mondo alieno

 

In quale bizzarro mondo alieno, abitato da strane creature, è stata fatta questa foto? Ovviamente si tratta della nostra Terra, ma la foto è stata realizzata in modo tale da renderla il più possibile suggestiva. In cielo compaiono le tracce delle stelle che si muovono attorno al polo nord celeste, movimento apparente causato dalla rotazione terrestre. Si tratta di un effetto molto facile da ottenere con una macchina fotografica, un treppiede e una lunga esposizione.

Ma le strane creature che si vedono in primo piano? Niente paura, sono solo piante che si trovano nelle isole Canarie. Si chiamano “tajinaste rosso” (nome scientifico: Echium wildpretii) e sono piante piuttosto rare che possono raggiungere l’altezza di ben tre metri. Nascoste tra le rocce del terreno vulcanico, le tajinastes fioriscono in primavera e all'inizio dell'estate per poi morire dopo che i loro semi sono diventati maturi. Sul lontano orizzonte, in basso e a sinistra del polo celeste, si trova il vulcano Teide.

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...