lunedì 31 maggio 2010

Turbina eolica Savonius fai da te

 

Esiste un modo per costruire una turbina eolica con materiali “poveri”? Ebbene sì! Guardate questo filmato. Con un ex bidone da lavanderia industriale, un cerchione di bicicletta, un pallet di legno e qualche vite in poche ore e con semplici attrezzi è possibile costruirsi una turbina eolica Savonius come questa che, collegata ad un generatore (come l'alternatore in foto), potrebbe dare circa 15W con vento di 5m/s e circa 120W a 10m/s (tenendo conto già del basso rendimento della Savonius) .
Un buon esempio di generatore eolico a costo zero (o quasi) con utilizzo di sole parti riciclate, utile per paesi poveri o zone non raggiunte dalla rete e che necessitano di poca energia, come ad esempio i sistemi di irrigazione a goccia nei paesi africani.

Buona visione del filmato.

domenica 30 maggio 2010

La fusione fredda: l’energia controversa

 

Molte scoperte scientifiche sono state considerate controverse, la fusione fredda è una di quelle scoperte che stanno ancora facendo discutere. In questi tre filmati possiamo vedere un servizio di Report in cui si parla di fusione fredda. E’ davvero così conveniente ed economico fare uso della fusione fredda? E’ vero che l’efficienza è così elevata, oppure innescarla richiede più energia di quella che si riesce a ricavare? Oppure il sogno di un’energia pulita e virtualmente illimitata non è poi così lontano?

Per tutti i dettagli, vi rimando alla visione dei filmati.

Buona visione.

sabato 29 maggio 2010

Eruzione del vulcano Pacaya in Guatemala

 

Un morto e tre dispersi sono il bilancio dell’eruzione del vulcano Pacaya in Guatemala. Il vulcano Pacaya ha cominciato ad eruttare lava e rocce giovedì notte ricoprendo di cenere la capitale del Guatemala. 1600 persone sono già state evacuate dall’area interessata dall’eruzione. L’aeroporto internazionale della città è già stato chiuso a causa della cenere ed è stato dichiarato lo stato di emergenza.

Automobile ad aria compressa

 

Potrebbe esistere un automobile che funziona ad aria compressa? La risposta è che un’auto del genere esiste già da tempo, come possiamo vedere in questo interessante filmato.

Secondo i suoi progettisti l’automobile ad aria è capace di percorrere 200 chilometri con una spesa di solo 1,5 euro! Il suo motore ovviamente è un motore del tutto ecologico. Pensate che dai suoi scarichi emette semplice aria fredda.

Per fare il pieno di aria compressa questo straordinario mezzo di trasporto impiega solo 3 minuti se questa viene caricata da un compressore esterno e 4,5 ore con il compressore interno in dotazione. Davvero molto interessante.

Nel filmato tutti i dettagli.

Buona visione.

Il miracolo scientifico

 

Nel corso dei secoli tutte le culture hanno celebrato la bellezza, la maestosità e l'ingegnosità dell'universo fisico. Solo la moderna cultura scientifica, tuttavia, ha compiuto un tentativo sistematico di studiare la natura
dell'universo e il posto che noi occupiamo al suo interno.

Il successo del metodo scientifico nel dischiudere i segreti della natura è così abbagliante da accecarci con il miracolo più grande di tutti: la scienza funziona. Gli scienziati stessi di solito danno per scontato che viviamo in un cosmo razionale e ordinato, soggetto a leggi precise che possono essere svelate dal ragionamento umano. Tuttavia il motivo per cui le cose dovrebbero stare così resta un mistero assillante. Perché gli esseri umani dovrebbero possedere l'abilità di scoprire e comprendere i principi su cui si regge l'universo? Di recente un numero sempre maggiore di scienziati e filosofi ha cominciato a studiare questo rompicapo. Il nostro successo nello spiegare il mondo mediante la scienza e la matematica è solo un caso fortuito, oppure è inevitabile che gli organismi biologici che sono emersi dall'ordine cosmico debbano riflettere quell'ordine nelle loro facoltà conoscitive?

scienza

Il progresso straordinario della nostra scienza è solo un accidente storico, oppure mette in evidenza una sintonia profonda e significativa tra la mente umana e l'organizzazione che sta alla base del mondo naturale?


Quattrocento anni fa la scienza entrò in conflitto con la religione perché sembrava minacciare il confortevole posto occupato dall'Uomo all'interno di un cosmo creato secondo un disegno divino. La rivoluzione iniziata da Copernico e terminata da Darwin ebbe l'effetto di emarginare, persino di svilire, gli esseri umani. Gli uomini non furono più posti al centro del disegno supremo, ma furono relegati a un ruolo secondario e senza apparente
significato in un indifferente dramma cosmico come comparse improvvisate finite per caso nel mezzo di un grande set cinematografico. Questo ethos esistenzialista - secondo cui non c'è alcun senso nella vita umana al di là di quello che gli esseri umani stessi le conferiscono - è diventato il leitmotiv della scienza. È per questa ragione che la gente comune considera la scienza come qualcosa di minaccioso e degradante: essa li ha estraniati dall'universo in cui vivono.


Lungi dal presentare gli esseri umani come prodotti accidentali di cieche forze fisiche, la scienza suggerisce che l'esistenza degli organismi coscienti è un aspetto fondamentale dell'universo. Sono convinto che nelle leggi naturali noi siamo inscritti in un modo profondamente significativo. Né considero la scienza come un'attività alienante. Tutt'altro. La scienza è una ricerca nobile, che ci arricchisce e ci aiuta a capire il senso del mondo in una maniera obiettiva e sistematica. Essa non nega che vi sia un significato dietro l'esistenza. Al contrario.

vita

Come ho sottolineato, il fatto che la scienza funzioni, e funzioni tanto bene, rinvia a qualcosa di profondamente significativo sull'organizzazione del cosmo. Qualunque tentativo di comprendere la natura della realtà e il posto degli esseri umani nell'universo deve partire da una solida base scientifica. La scienza non è, naturalmente, l'unico schema di pensiero che meriti la nostra attenzione. La religione prospera perfino nella cosiddetta era scientifica. Ma, come osservò una volta Einstein, la religione senza la scienza è imperfetta. La ricerca scientifica è un viaggio nell'ignoto. Ogni progresso porta nuove e impensate scoperte e stimola la nostra mente con concetti insoliti e talvolta difficili.

Ma tutto questo è attraversato dal filo della razionalità e dell'ordine. In realtà questo ordine cosmico è retto da determinate leggi matematiche che si collegano l'una con l'altra per formare un'unità armoniosa e sottile. Le leggi posseggono un'elegante semplicità, e spesso si sono imposte fra gli scienziati per la loro bellezza. Eppure queste stesse semplici leggi permettono alla materia e all'energia di auto-organizzarsi in una varietà enorme di stati complessi, inclusi quelli che hanno la proprietà della coscienza, e possono riflettere a loro volta sul perfetto ordine cosmico che le ha prodotte.

coscienza


Fra i fini più ambiziosi di tale riflessione vi è la possibilità di riuscire a formulare una “Teoria di Ogni Cosa -
una descrizione completa del mondo come un sistema chiuso di verità logiche. La ricerca una tale TOC è diventata per i fisici un po' come la ricerca del Santo Graal. E l'idea è senza dubbio affascinante. Dopo tutto, se l'universo è una manifestazione dell'ordine razionale, potremmo allora dedurre la natura del mondo soltanto dal “pensiero puro”, senza bisogno dell'osservazione e della sperimentazione. La maggior parte degli scienziati naturalmente respinge con fermezza questa filosofia, salutando la via empirica alla conoscenza come la sola strada sicura.

Ma le esigenze della razionalità e della logica impongono almeno qualche restrizione riguardo al tipo di mondo di cui possiamo avere conoscenza. D'altra parte, quella stessa struttura logica contiene in sé i propri limiti paradossali i quali ci assicurano che non coglieremo mai la totalità dell'esistenza mediante la sola deduzione.

scienza 2


La storia ha prodotto molte immagini fisiche per rappresentare l'ordine razionale che sta alla base del mondo:
l'universo come una manifestazione di forme geometriche perfette come un essere vivente, come un enorme
meccanismo a orologeria e, più recentemente, come un gigantesco computer. Tutte queste immagini catturano
qualche aspetto chiave della realtà, per quanto ciascuna di esse sia in sé incompleta.

_________________________________

Brano tratto dal saggio: “La mente di Dio” (Arnoldo Mondadori Editore, 1993) di Paul Davies.

_________________________________

venerdì 28 maggio 2010

Roger Waters – Perfect Sense (parte I e II)

 

Roger Waters è stato per molto tempo il leader del mitico complesso rock dei Pink Floyd. Dal 1984 in poi ha continuato la sua carriera artistica da solo. Waters è sempre stato molto sensibile al tema della guerra perché egli stesso perse il padre durante la battaglia di Anzio nel 1944, quando egli aveva solo 4 mesi. La figura paterna gli mancherà moltissimo causandogli gravi problemi esistenziali.

In questo brano, appartenente all’album Amused to Death (“intrattenuto a morte”, del 1992), dal titolo Perfect Sense, Waters mette in campo la sua critica dei mass-media nei confronti della spettacolarizzazione televisiva della Guerra del Golfo.

Si tratta di un brano davvero molto bello, da ascoltare con attenzione, seguendo anche la traduzione.

Buon ascolto e buona visione.

_________________________

TESTO ORIGINALE

Part I

The monkey sat on a pile of stones
And stared at the broken bone in his hand
And the stains of a Viennese quartet
Rang out across the land
The monkey looked up at the stars
And thought to himself
Memory is a stranger
History is for fools
And he cleaned his hands
In a pool of holy writing
Turned his back on the garden
And set out for the nearest town
Hold on hold on soldier
When you add it all up
The tears and the marrowbone
There's an ounce of gold
And an ounce of pride in each ledger
And the Germans killed the Jews
And the Jews killed the Arabs
And the Arabs killed the hostages
And that is the news
And is it any wonder
That the monkey's confused
He said Mama Mama
The President's a fool
Why do I have to keep reading
These technical manuals
And the joint chiefs of staff
And the brokers on Wall Street said
Don't make us laugh
You're a smart kid
Time is linear
Memory is a stranger
History is for fools
Man is a tool in the hands
Of the great God Almighty
And they gave him command
Of a nuclear submarine
And sent him back in search of
The Garden of Eden

Part II

Can't you see
It all makes perfect sense
Expressed in dollars and cents
Pounds shillings and pence
Can't you see
It all makes perfect sense
Little black soul departs in perfect focus
Prime time fodder for the News at Nine
Darling is the child warm in the bed tonight
Hi everybody I'm Marv Albert
And welcome to our telecast
Coming to you live from Memorial Stadium
It's a beautiful day
And today we expect a sensational matchup
But first our global anthem
Can't you see
It all makes perfect sense
Expressed in dollars and cents
Pounds shillings and pence
Can't you see
It all makes perfect sense
And here come the players
As I speak to you now the captain
Has his cross hairs zeroed in on the oil rig
It looks to me like he's going to attack
By the way did you know that a submarine
Captain earns 200,000 dollars a year
Oh that's less tax Marv yeah less tax
Uh thank you Emery you're welcome
Now back to the game he fires one yes
There goes two both fish are running
The rig is going into a prevent defense
Will they make it I don't think so

Can't you see
It all makes perfect sense
Expressed in dollars and cents
Pounds shillings and pence
Can't you see
It all makes perfect sense

 

TRADUZIONE

HA PERFETTAMENTE SENSO

Parte 1

(HAL- fuoricampo): "Fermati Dave. Ti fermerai Dave? Fermati Dave. Ho
paura. Ho paura Dave.
Dave, la mia mente se ne sta andando. Lo sento. Lo sento. La mia mente
se ne sta andando. Non ci sono dubbi. Lo sento. Lo sento. Ho paura."

E la scimmia si accomodò su una pila di pietre
E guardò fisso l'osso rotto nella sua mano
E i toni di un quartetto viennese risuonarono sulla vallata
E la scimmia guardò su alle stelle e pensò tra sé e sé
"La memoria è un'estranea
La storia è per i folli"
E si pulì la mano in un lavabo di sacra scrittura
Diede le spalle al giardino e uscì dirigendosi verso la città più
vicina

"Tieni duro, tieni duro soldato"
Quando aggiungi tutto al di sopra
delle lacrime e del midollo osseo
C'è un'oncia d'oro
E un'oncia di prezzo in ogni misura
E i tedeschi uccisero gli ebrei
E gli ebrei uccisero gli arabi
E gli arabi uccisero gli ostaggi
E questa è la notizia
E' così sorprendente?
Ecco perché la scimmia è confusa
E disse: "Mamma, il presidente è un folle
Perché devo continuare a leggere questi manuali tecnici?"

E il consiglio di stato maggiore
E i broker di wall street dissero
"Non farci ridere
Sei un ragazzo sveglio
Il tempo è lineare
La memoria è una estranea
La storia è solo per folli
L'uomo è uno strumento nelle mani del grande Iddio onnipotente"
E gli danno il comando
di un sottomarino nucleare
E lo spediscono indietro alla ricerca
Del giardino dell'Eden.

Parte 2

Non vedi
Tutto ha perfettamente senso
Espresso in dollari e centesimi
Sterline scellini e pence
Non vedi
Tutto ha perfettamente senso

Una piccola anima nera fluisce via, in una perfetta inquadratura
"Tieni duro soldato"
Cibo di prima qualità per il notiziario delle nove
"Tieni duro soldato"
Cara il bambino è al calduccio nel letto stanotte?

(Marv Albert). Ciao a tutti, sono Marv Albert
e benvenuti alla nostra trasmissione
direttamente dal Memoria Stadium
E' una giornata bellissima
E oggi ci aspettiamo un sensazionale match
Ma prima la nostra antifona globale

Non vedi
Tutto ha perfettamente senso
Espresso in dollari e centesimi
Sterline scellini e pence
Non vedi
Tutto ha perfettamente senso

(Marv): Ed ecco i giocatori
mentre vi parlo il capitano
punta sull'attrezzatura petrolifera (punta il suo taglio di capelli a
zero)
E' al periscopio di profondità, mi pare che abbia intenzione di
attaccare.
A proposito, sapete che il comandante di un sottomarino
Guadagna 200000 dollari annui?
(Edward): Meno le tasse
(Marv): Sì, meno le tasse,
grazie Edward
(Edward): Prego
(Marv): "Ora torniamo al gioco ne ha centrato uno sì
Eccone due; entrambi i pesci stanno correndo
L'impianto sta entrando in una difesa preventiva
Perché lo fanno? Non penso."

Non vedi
Tutto ha perfettamente senso
Espresso in dollari e centesimi
Sterline scellini e pence
Non vedi
Tutto ha perfettamente senso
Non vedi
Tutto ha perfettamente senso

___________________________

 

Cosa succede quando due galassie si scontrano?

 

Lo scontro tra due galassie può avere effetti sorprendenti. In questo filmato possiamo vedere alcune galassie in collisione confrontate con delle simulazioni realizzate con il computer. L’osservazione degli effetti delle collisioni è in ottimo accordo con le simulazioni ottenute.

C’è da dire che gli urti tra galassie (formate da centinaia di miliardi di stelle) non si traducono in urti effettivi tra stelle, perché le stelle hanno un diametro molto piccolo rispetto alla loro distanza media di separazione. E’ come se si scontrassero due nubi molto rarefatte. Nonostante tutto gli effetti gravitazionali di “marea” finiscono col deformare pesantemente le galassie nell’atto della collisione.

Buona visione del filmato.

Il Giappone vuole alimentare 300000 abitazioni con energia solare senza fili proveniente dallo spazio

 

satellite con pannelli solari

Si tratta di un progetto davvero ambizioso: il Giappone sta pianificando di lanciare un satellite dotato di pannelli solari ed in grado di spedire sulla Terra un fascio energetico di un Gigawatt per alimentare ben 300000 abitazioni.

Il satellite avrebbe una superficie di quattro chilometri quadrati e trasmetterebbe l’energia attraverso un fascio di microonde verso una stazione sulla Terra. Mandare dei pannelli solari in orbita aggirerebbe alcune delle difficoltà che si incontrano nella normale installazione a terra: in orbita non ci sono mai giornate nuvolose e la bassa temperatura ambientale è ideale.

E’ già programmato il lancio di un modello di prova del satellite nel 2015. Per risolvere tutti i problemi ed ottenere un sistema completamente funzionante ci potrebbero volere circa 30 anni.

Il progetto avrà un costo complessivo di circa 21 miliardi di dollari ed sta raccogliendo il sostegno della Mitsubishi e da gruppi di ricerca provenienti da 14 paesi diversi.

______________________

giovedì 27 maggio 2010

Storiella anticrisi…

 

Questa storiella è vecchia come il mondo, ma è sempre attuale, soprattutto di questi tempi dove sono richiesti tanti sacrifici, sempre alle stesse persone… e sempre alle persone più povere.

Buona lettura.

Un sant'uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese:
«Signore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l'Inferno»
Dio condusse il sant'uomo verso due porte.
Ne aprì una e gli permise di guardare all'interno.
C'era una grandissima tavola rotonda.
Al centro della tavola si trovava un grandissimo recipiente contenente cibo dal profumo delizioso.
Il sant'uomo sentì l'acquolina in bocca.
Le persone sedute attorno al tavolo erano magre, dall'aspetto livido e  malato.
Avevano tutti l'aria affamata.
Avevano dei cucchiai dai manici lunghissimi, attaccati alle loro braccia.
Tutti potevano raggiungere il piatto di cibo e raccoglierne un po', 
ma poiché il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio non potevano accostare il cibo alla bocca.
Il sant'uomo tremò alla vista della loro miseria e delle loro sofferenze.
Dio disse: "Hai appena visto l'Inferno".

Dio e l'uomo si diressero verso la seconda porta.
Dio l'aprì.
La scena che l'uomo vide era identica alla precedente.
C'era la grande tavola rotonda, il recipiente che gli fece venire l'acquolina.
Le persone intorno alla tavola avevano anch'esse i cucchiai dai lunghi  manici.
Questa volta però erano ben nutrite, felici e conversavano tra di loro sorridendo.

Il sant'uomo disse a Dio : «Non capisco!»
- E' semplice - rispose Dio - 
essi hanno imparato che il manico del cucchiaio troppo lungo non consente di nutrire se' stessi... ma permette di nutrire il  proprio vicino.
Perciò hanno imparato a nutrirsi gli uni con gli altri!
Quelli dell'altra tavola, invece, non pensano che a loro stessi...

Inferno e Paradiso sono uguali nella struttura... la differenza la portiamo dentro di noi!!!

ingordo

"Sulla terra c'è abbastanza per soddisfare i bisogni di tutti ma non per  soddisfare l'ingordigia di pochi.
I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni.
Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo
".

Mahatma Gandhi.

_____________________

mercoledì 26 maggio 2010

Una turbina eolica a levitazione magnetica (Maglev)

 

L’efficienza in una turbina eolica è di importanza critica. Infatti qualsiasi turbina eolica è formata da parti meccaniche in movimento e che quindi sono sottoposte a varie dissipazioni di energia e attriti. In questo filmato viene presentata una turbina eolica Maglev a levitazione magnetica.

La levitazione magnetica è in grado di ridurre significativamente gli attriti interni ed aumentare in modo considerevole l’efficienza di conversione dell’energia del vento in corrente elettrica. Si tratta di una turbina eolica ad asse verticale che grazie a questo accorgimento può davvero portare ad un grande sviluppo dello sfruttamento dell’energia eolica.

Buona visione del filmato.

12 immagini di meravigliosi frattali

 

Insieme di Mandelbrot I frattali sono degli oggetti geometrici molto particolari. Le forme geometriche che di solito si studiano a scuola di dividono in figure piane (come il quadrato o il triangolo) e in figure solide (cubo, piramide, sfera, ecc…). Ci sarebbero anche la retta e il punto. La retta sarebbe una figura con una sola “dimensione”, infatti è determinata solo dalla sua lunghezza. Il punto non ha “dimensioni”. Riassumendo le figure geometriche possono avere una dimensione (retta), due dimensioni (quadrato, triangolo, poligoni, ecc…) e tre dimensioni (cubo, parallelepipedo, sfera, ecc…).

Ma non possono esistere figure geometriche che hanno dimensione 1,5 ad esempio? Cioè delle figure che sono più di una linea, ma meno di una superficie? Sarebbe un’assurdità? Invece tali figure esistono e sono proprio i frattali.

Per capire meglio di cosa si sta parlando facciamo un esempio. Consideriamo una costa sul mare. Su una mappa geografica la costa viene disegnata come una linea, quindi come un oggetto a una dimensione (la lunghezza). Ma quanto è lunga una costa?

Supponiamo di misurarla con il passo di un gigante. Questo gigante fa passi lunghi un chilometro. Questo significa che potrà saltare tutte le piccole insenature, le baie e tutte le irregolarità. Dopo la misura di una parte della costa il gigante avrà trovato, supponiamo, una lunghezza di 30 chilometri.

Adesso invece la misuriamo con il passo di un uomo normale, quindi circa un metro. L’uomo ovviamente dovrà misurare anche il contorno delle piccole insenature, degli scogli sporgenti, delle baie e di tutte le irregolarità più grandi di un metro. Quale sarà la lunghezza stavolta? Ovviamente sarà maggiore dei 30 chilometri misurati dal gigante.

E se la misuriamo con un passo di formica? Ovviamente la lunghezza sarà ancora maggiore, perché la formica dovrà girare attorno a ciascun sassolino e ad ogni piccola irregolarità. Questo processo può continuare all’infinito e ogni volta non si riesce a “cogliere” mai la lunghezza di una costa. La costa infatti non è una linea normale, ma è un frattale. E’ più di una linea, ma meno di una superficie.

Un’altra caratteristica dei frattali è che se li ingrandiamo, otteniamo sempre la stessa struttura. Questa caratteristica si chiama auto-similitudine. Quindi un frattale può essere ingrandito all’infinito. (Come possiamo vedere nel seguente filmato).

Nelle immagini seguenti possiamo vedere che i frattali hanno ancora un’altra inaspettata caratteristica: la straordinaria bellezza. Secondo alcuni la bellezza è qualcosa di metafisico, ma secondo i matematici la bellezza invece è definibile attraverso particolari simmetrie matematiche e geometriche.

Come fare a darli torto guardando immagini di frattali come questi? :-)

Frattale

 

Frattale 1

 

Frattale 2

 

Frattale 3

 

Frattale 4

 

Frattale 5

 

Frattale 6

 

Frattale 7

 

Frattale 8

 

Frattale 9

 

Frattale 10

 

Frattale 11

_______________________________

martedì 25 maggio 2010

La realtà aumentata

 

Cosa è la realtà aumentata? In questo video potete vedere di cosa si tratta: un simpatico modo per integrare realtà e grafica 3D al computer e per farlo basta avere una qualsiasi webcam.

Buon ascolto e buona visione.

Come fare l’amore. Un approccio scientifico.

 

Il sesso resta un tabù anche nella nostra civiltà piena di eccessive libertà. Questo succede perché in realtà è difficile gestire le profonde emozioni legate alla sessualità. Il sesso genera ansia sia negli uomini che nelle donne, ma l’insicurezza psicologica che ne deriva può essere arginata proficuamente con la conoscenza. Per questo motivo è opportuno fornire ai giovani le conoscenze fondamentali sulla sessualità e sul rapporto sessuale.

fare l'amore (Amore e Psiche)

Molto spesso sono infatti i più giovani ad avere le idee e le convinzioni più distorte e questo a causa della diffusione della pornografia e di una mentalità che tende ad avere scarso rispetto del corpo femminile e che predica anche un tremendo egoismo.

In questo filmato possiamo leggere molte cose interessanti riguardo alla sessualità umana e vi si sfatano anche alcuni celebri “miti” come l’orgasmo vaginale e il “punto G”. I contenuti si riferiscono al 9° Congresso Europeo di Sessuologia EFS (European Federation of Sexology), Roma 2008 (Dr. V. Puppo. Medico-Sessuologo).

Le slide del video scorrono piuttosto velocemente, quindi se volete leggerle con la dovuta calma vi conviene cliccare sul pulsante di pausa (||) e poi di nuovo play (il triangolino) per ripartire.

Buona visione.

lunedì 24 maggio 2010

Cannes: l’attore Elio Germano tra i premiati polemizza contro la classe dirigente

 

Elio Germano, dopo aver ringraziato produttore e regista, ha voluto dedicare il premio agli italiani che fanno di tutto per rendere il paese migliore nonostante la loro classe dirigente. Si è trattata di una frase polemica, ma in questo momento storico dell’Italia è stata una bella stilettata contro un certo tipo di politica che svilisce continuamente l’arte e la scienza italiana. La cosa più bella è che questa esternazione è arrivata nel contesto internazionale di Cannes.

Bravo Elio Germano, continua così! ;-)

Technorati Tag: ,

Le equazioni di Maxwell

 

Le proprietà del campo elettrico e di quello magnetico che emergono nello studio dell’elettricità e del magnetismo, possono essere sintetizzate in quattro leggi fondamentali: le Equazioni di Maxwell.

equazioni di Maxwell

Prima legge: il Teorema di Gauss. Il flusso del campo elettrico uscente da una superficie chiusa è uguale alla somma delle cariche contenute all’interno della superficie diviso per la costante dielettrica costante dielettrica nel vuoto:

Teorema di Gauss

 

Seconda legge: il Teorema di Gauss per il magnetismo. Il flusso dell’induzione magnetica uscente da una superficie chiusa è sempre nullo:

Teorema di Gauss per il magnetismo

 

Terza legge: la legge di Ampère-Maxwell. La circuitazione dell’induzione magnetica lungo un percorso chiuso è uguale al prodotto della permeabilità permeabilità magnetica nel vuoto per la somma della corrente effettiva e di quella di spostamento:

Legge di Ampère-Maxwell

 

Quarta legge: legge dell’induzione elettromagnetica di Faraday-Neumann. La circuitazione del campo elettrico lungo una linea chiusa è uguale al rapporto, cambiato di segno, tra la variazione del flusso dell’induzione magnetica concatenato con il percorso considerato e l’intervallo di tempo in cui è avvenuta la variazione:

legge dell'induzione elettromagnetica di Faraday-Neumann

 

Le leggi precedenti sono state scritte per campi elettrici e magnetici nel vuoto e inoltre tutte le equazioni sono scritte in relazione a linee e superfici.

__________________________________

Saturn Moon Ballet

 

In questo filmato possiamo vedere alcune meravigliose riprese effettuate dalla sonda spaziale Cassini. Si tratta di una vera e propria “danza” che vede come ballerini le lune di Saturno e i suoi anelli. Non perdetevi lo spettacolo più bello del Sistema Solare: il Saturn Moon Ballet :-)

Buona visione.

domenica 23 maggio 2010

Teoria di Darwin

 

La Teoria dell’evoluzione delle specie viventi di Charles Darwin è ancora oggi una teoria scientifica molto discussa e non facile da dimostrare con rigore “galileiano”, tuttavia è un’idea geniale e, nonostante tutto, molto semplice nelle sue implicazioni.

In questo filmato possiamo vedere una breve ma esauriente spiegazione della Teoria di Darwin.

La Teoria di Darwin

Di seguito la trascrizione del contenuto del filmato:

Secondo la Teoria di Darwin gli individui di una popolazione generano sempre un numero di discendenti molto più alto di quello che l’ambiente può sopportare. I discendenti inoltre, benché molto simili tra loro, differiscono sempre per certe piccole caratteristiche. La selezione naturale fa sì che solo alcuni dei discendenti possano sopravvivere e a loro volta riprodursi. E’ evidente che a sopravvivere saranno quelli con le caratteristiche che meglio si adattano all’ambiente in cui vivono, caratteristiche che trasmetteranno alla loro prole.

________________________

sabato 22 maggio 2010

Prodotta la prima cellula sintetica. La vita artificiale diventa una realtà.

 

Si tratta davvero di una notizia bomba! Leggiamola:

New York, 20 maggio. (Apcom) - Per la prima volta degli scienziati hanno creato una cellula sintetica, un batterio, completamente controllata da istruzioni genetiche costruite dall'uomo, in grado di sopravvivere e autoriprodursi. Un passo avanti fondamentale nella ricerca che rende la vita artificiale più vicina. La conquista scientifica è stata annunciata oggi da Craig Venter e Hamilton Smith, in un articolo sulla rivista Science. Costato 30 milioni di dollari, questo esperimento apre la strada ad una nuova frontiera nella biologia e alla manipolazione della vita, con le enormi implicazioni etiche che ne conseguono. La chiamiamo la prima cellula sintetica". ha detto Craig Venter, che nel 1995 insieme a Smith ha scoperto la prima sequenza di Dna di un organismo vivente, un altro batterio. Gli scienziati hanno manipolato Dna o parti di Dna da decenni ma la capacità tecnica di creare la vita offre un nuovo incredibile strumento di potere dell'uomo sulla natura. "Si tratta letteralmente di un punto di svolta nel rapporto tra l'uomo e la natura", ha detto il biologo molecolare Richard Ebright della Rutgers University. Con questa conquista è ora possibile concepire un mondo in cui nuovi batteri, e successivamente anche nuovi piante e animali, verranno concepiti su un computer e poi realizzati e cresciuti in un laboratorio. In termini di rapporto dell'uomo con la natura - commenta l'autorevole settimanale britannico Economist - potrebbe essere per il XXI secolo quello che la bomba atomica è stata per il XX. Nel breve periodo si può già immaginare che la biologia sintetica contribuirà a produrre medicinali migliori, raccolti più consistenti e carburanti meno inquinanti. Nel lungo periodo, i limiti saranno la fantasia e l'etica. Ci vorrà molto tempo prima che si arrivi a progettare della forme di vita su un computer portatile ma, scrive l'Economist, è inevitabile che prima o poi succeda. Per due motivi: la straordinaria rapidità, e il calo dei costi nell'analizzare le sequenze di Dna e nell'ottenere Dna sintetico. Una volta servivano anni e milioni di dollari per decodificare una sequenza Dna, oggi bastano pochi giorni e qualche centinaio di milioni. In tutto il mondo crescono a dismisura i database contenti genomi di ogni forma di vita, da piccoli virus agli alberi più alti. E il fatto che sintetizzare il Dna è diventato più rapido e veloce significa che presto chiunque potrà acquistare un Dna sintetizzato.

Ancora è difficile dire quali saranno le conseguenze dirette o indirette di una scoperta del genere, ma di sicuro qualcosa di importante potrebbe avvenire. Penso che si tratti di un vero balzo in avanti dell’ingegneria genetica e un “grande passo per l’umanità” :-) Personalmente ci vedo sempre qualcosa di positivo in eventi del genere.

Craig Venter

Craig Venter

___________________

Celle solari. Un nuovo metodo per realizzarle con l’arseniuro di Gallio

 

Alcuni scienziati dell’Università dell’Illinois hanno sviluppato un nuovo e più economico metodo per produrre microchip con l’arseniuro di Gallio (GaAs), un semiconduttore composto sensibile alla luce. L’arseniuro di Gallio ha un’efficienza doppia rispetto al Silicio nel convertire la luce solare incidente in corrente elettrica, con una resa intorno al 40%, ed è per questo motivo che viene usato per le celle solari delle sonde spaziali.

Il problema però è che GaAs è molto costoso e i wafers devono essere prodotti sotto precise condizioni controllate. Ma recentemente il gruppo di ricerca dell’Illinois, guidato da John Rogers, ha sviluppato un metodo alternativo potenzialmente molto meno costoso per produrre wafers di GaAs in alternanza con strati di arseniuro di Alluminio (AlAs).

 

Questo è un array di celle solari prodotte con arseniuro di Gallio. L’arseniuro di Gallio e altro semiconduttori composti sono più efficienti del Silicio nel convertire la luce solare in energia elettrica.

 

Rogers è convinto che GaAs ha un grande potenziale per il futuro e che quando sarà possibile industrializzare la produzione di celle solari con questo semiconduttore, si riuscirà a produrre elettricità con un costo inferiore a un dollaro per watt.

____________________

venerdì 21 maggio 2010

Probabilità di vincere a Win For Live

 

In questo breve filmato possiamo vedere un estratto di Betting Blog in cui si parla della probabilità di vincere a Win For Live. Davvero molto interessante.

Buona visione.

Nettuno e Plutone (documentario)

 

Nettuno è l’ultimo dei grandi pianeti gassosi ed anche l’ultimo dei grandi pianeti conosciuti. E’ così lontano che quando la sonda Voyager 2 lo raggiunge nel 1989 i dati trasmessi via radio (quindi viaggianti alla velocità della luce) impiegano 4 ore per raggiungere la Terra. L’orbita di Nettuno intorno al Sole impiega 165 anni per essere percorsa e il pianeta si trova mediamente a 4,5 miliardi di chilometri dal Sole.

Fu scoperto il 23 settembre 1846 da Johann Gottfried Galle a seguito dei problemi rilevati dagli astronomi nel calcolare la posizione di Urano. Quest’ultimo infatti si presenta quasi sempre in anticipo o in ritardo rispetto alla posizione teorica e quindi si intuì che qualcosa disturbava la sua orbita. Quel qualcosa è l’attrazione gravitazionale di Nettuno. Infatti, quando Urano nella sua orbita interna si avvicina a Nettuno, guadagna velocità, ma una volta sorpassato Nettuno, Urano viene frenato e rallenta. Rilevando queste anomalie, gli astronomi hanno scoperto Nettuno, dapprima sulla carta, poi al telescopio.

In questo filmato tutti i dettagli sui più lontani pianeti ghiacciati del Sistema Solare.

Buona visione.

giovedì 20 maggio 2010

Tesine esami di maturità. 7 consigli utili

 

Esami di Stato 2010

Gli esami di Stato 2010 si avvicinano e molti studenti hanno già cominciato a preparare la famigerata tesina. Per molti la tesina per gli esami è una fonte di ansia e di grande imbarazzo. Molte tesine di maturità già pronte si possono trovare in numerosi siti internet sparsi un po’ dovunque. Ma non è necessario copiare una tesina già fatta se si hanno le idee chiare (e se si sono studiati gli argomenti…).

studente disperato

In questo post desidero solo dare alcuni consigli a tutti coloro che vogliono preparare una tesina che sia efficace ed esauriente.

Ecco 7 consigli per una buona tesina di esami di maturità.

1) Fate in modo che non superi le 15 o 20 pagine. I docenti delle commissioni sono ogni volta costretti a leggersi le tesine di un’intera classe e se la vostra tesina è molto lunga la lettura sarà superficiale (o non verrà letta affatto e vi assicuro che non è una cosa che succede raramente).

2) Gli argomenti devono essere scelti in maniera tale che esista un minimo di filo logico che li collega. Evitate forzature.

3) Fate in modo che l’esposizione della tesina non duri più di 10 o 15 minuti. Qualsiasi commissione d’esame vi interromperà se si vede che l’esposizione si protrae troppo a lungo. Allenatevi ad esporla controllando il tempo con un orologio. Così sarete in grado di capire se dovete omettere o aggiungere qualcosa.

4) La formattazione della tesina e la sua copertina non devono mai essere troppo elaborate e professionali. La commissione potrebbe farsi l’idea che “ve l’ha fatta qualcuno che se ne intende di computer”. Meglio avere una formattazione semplice e sobria e dare l’impressione che alla tesina ci avete lavorato voi, piuttosto che trasmettere la convinzione che è stata redatta da un parente o da un amico.

5) Ricordarsi che l’indice della tesina va messo all’inizio e non alla fine! Sembra strano, ma questo è uno degli errori più comuni che si commettono.

6) Non cambiate idea troppo spesso per il titolo e gli argomenti della tesina. E’ esperienza comune di molti studenti cambiare idea sulla strutturazione della tesina. Alcuni in questo modo arrivano alla stesura definitiva la notte prima degli esami orali! Evitate si stressarvi in questo modo. Progettate con cura il titolo e gli argomenti da inserire nella tesina e solo dopo cominciatene la stesura. Per la progettazione potete fare uso di una mappa concettuale che evidenzi le connessioni tra gli argomenti.

7) Non inserire troppe materie diverse nella tesina. E' molto meglio una tesina “concentrata” che sappia incuriosire invece che una tesina che tocchi dieci materie, ma resta sempre incompleta. E poi l’esame non si conclude con l’esposizione della tesina, quindi non perdeteci troppo tempo e studiate le materie per l’orale!

Bene, adesso che avete un’idea un po’ meno nebulosa di come sia opportuno scrivere una tesina, vi lascio allo studio “matto e disperatissimo” e… in bocca al lupo per gli esami! :-)

Per qualsiasi altro chiarimento o consiglio, non esitate a contattarmi attraverso i commenti del blog.

_________________

Il geco e le sue zampe adesive

 

Questo bel documentario (in inglese) spiega in che modo le lucertole  e i gechi possano essere in grado di camminare sui muri. La struttura delle loro zampe permette di sviluppare una straordinaria forza adesiva. In questo modo alcuni ricercatori dell’Università di Berkeley hanno “copiato” dalla natura per creare un adesivo dalle proprietà davvero notevoli.

Buona visione.

Jung e la sincronicità

 

Jung e il concetto di sincronicità. Si tratta di un affascinante sviluppo della psicologia di Jung tesa a spiegare le coincidenze significative nella vita quotidiana. Jung nel 1930 per la prima volta usò il termine sincronicità per descrivere una connessione non causale fra stati psichici ed eventi oggettivi.

In questo video possiamo sentire anche un caso famoso di sincronicità, tratto dal racconto di un caso di una paziente di Jung e narrato dalla voce dello psicologo e psicoterapeuta Roberto Ruga. Si tratta del caso dello scarabeo.

Buon ascolto e buona visione.

Technorati Tag: ,,

mercoledì 19 maggio 2010

Come costruire un pannello solare “fatto in casa”

 

pannelli solari fai da te

La costruzione di un pannello solare non è difficile. Bastano un po’ di ingegno e una piccola spesa e sarà possibile alimentare, ad esempio, il vostro notebook oppure una piccola radio, senza consumare la corrente elettrica della normale rete elettrica.

Materiali da procurare:

1) Come prima cosa vi occorrono le celle solari. Queste solitamente vengono vendute in kit formati da un minimo di 2 fino a circa 60 elementi, con prezzi che vanno da una decina di euro per i kit da due pezzi, fino ai 150 euro dei kit da 60 pezzi. Le potenze generate per ogni pezzo sono comprese tra 1,5 e 2,5 watt, ad esempio 1,75 W per ogni cella. Quindi un kit da 60 pezzi potrà formare un pannello solare della potenza massima di 1,75x60 = 105 W. Pertanto i nostri 105 watt avrebbero un costo di 150 euro.

2) Un pannello di compensato o di altri materiali (alluminio) per sistemare le celle solari.

3) Il “ribbon” per saldare le celle solari tra loro e permettere il collegamento elettrico. Prezzo: circa 1 euro al metro.

4) Scatola di giunzione per collegare le varie celle fotovoltaiche a dei morsetti, facilitando così la connessione del pannello autocostruito e la parte elettrica esterna. Prezzo: circa 18 euro.

5) Un inverter per trasformare la corrente continua prodotta dal pannello solare in corrente alternata a 220 V. Prezzo: circa 50 euro.

Come montare questi pezzi tra loro? In questi filmati possiamo vedere come hanno fatto alcuni autocostruttori. In realtà da questo punto di vista si possono ideare varie soluzioni a seconda della propria creatività.

 

Nel seguente filmato possiamo vedere dei metodi un po’ “professionali”, ma non è difficile semplificarli all’occorrenza.

 

In questi filmati invece possiamo vedere un sistema più “artigianale” ma non meno elegante ed efficace.

________________________________

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...