domenica 31 gennaio 2010

Il misterioso manoscritto Voynich

 

Di questo antico testo non si conosce il titolo, non si conosce l’autore ed è scritto in un linguaggio sconosciuto! Qual è il suo significato e perché si vi si trovano parecchie illustrazioni astronomiche?

Questo libro misterioso ha una storia avventurosa: fu acquistato da un imperatore, dimenticato in una libreria, venduto per migliaia di dollari e infine donato a Yale. Probabilmente scritto nel XV secolo, questo volume di oltre 200 pagine, adesso è conosciuto come documento Voynich, dopo che fu riscoperto nel 1912.

La foto sotto è un esempio tratto dal libro che sembra essere in qualche modo legata al Sole. Il libro etichetta alcune zone del cielo con alcune costellazioni. L'incapacità degli storici dell’astronomia moderni nel capire le origini di queste costellazioni è forse dovuta all’incapacità dei moderni decodificatori automatici nel comprendere il testo del libro.

E se la mente geniale di qualcuno dei lettori potesse trovare il bandolo della matassa? Se avete qualche idea… ;-)

 

sabato 30 gennaio 2010

La macchina per cambiare i soldi: com’è fatta?

 

Le macchinette cambia soldi nascono nella seconda metà degli anni ‘50 quando i distributori di generi vari cominciano a diffondersi un po’ dovunque. Per questo motivo si sente il bisogno di realizzare dei dispositivi automatici che possano cambiare banconote di grosso e medio taglio in monete.

Le moderne macchine cambia soldi sono costruite facendo uso di tecnologie avanzate. In questo filmato preparato da Discovery Channel possiamo vedere come vengono costruite queste “magiche” macchinette.

Buona visione.

Eruzione vulcanica distruttiva nell’isola di Heimaey (Islanda) nel 1973

 

La notte del 23 gennaio del 1973 nell’isola di Heimaey (Islanda) si aprì una frattura della lunghezza di tre chilometri da cui uscì il magma. L’eruzione non solo rese necessaria l’immediata evacuazione dell’isola, ma distrusse la maggior parte della città di Heimaey. Hermann Luschner e Gerhard Skrober filmarono il vulcano durante la prima settimana dell’eruzione.

Questa è una parte del loro materiale filmato in formato super8 e in seguito digitalizzato. Questo documento è davvero straordinario e merita di essere divulgato in tutto il mondo. La prima impressione, guardandolo, è che si sia aperto un vulcano in mezzo alla città (non è lontano dalla realtà). E’ stata una delle eruzioni più “paurose” della storia.

Buona visione.

venerdì 29 gennaio 2010

Marte in opposizione oggi 29 gennaio 2010

 

Marte questa notte è in opposizione cioè apparirà nel cielo in direzione opposta rispetto al Sole. A causa di questa posizione Marte apparirà vicino alla Luna piena che potremo ammirare questa notte stessa nella costellazione del Cancro. Durante questa opposizione Marte si troverà a 99 milioni di di chilometri da noi. Non si tratta di una distanza particolarmente vicina per il Pianeta Rosso.

Questa immagine, ottenuta il 22 gennaio del 2010, è un esempio di immagine telescopica ottenibile in questi giorni (con le dovute attrezzature ottiche, ovviamente). La macchia bianca nella parte alta del pianeta è la calotta polare nord.

Marte appare adesso come un piccolo disco rossastro del diametro di circa 14 secondi d’arco, meno di un centesimo del diametro della Luna piena.

(clicca sull’immagine per vederla ingrandita)

______________________________________

giovedì 28 gennaio 2010

Mutui online: i migliori su internet

 

Come ottenere informazioni per un mutuo? Esiste una guida semplice per capire qualcosa dei mutui e in particolare dei mutui online? Nel filmato che vi mostrerò tra poche righe, vedrete che una guida rapida e sintetica esiste.

Già da un po’ di tempo è possibile ottenere dei mutui online potendoli confrontare agevolmente tra loro per vedere in tempo reale qual è il più vantaggioso per noi. Sia che si tratti di un mutuo prima casa, seconda casa, surroga, ristrutturazione, completamento costruzione, consolidamento debiti, è possibile trovare online tutte le informazioni che ci servono per effettuare la nostra scelta.

Quali sono i parametri per fare la scelta più vantaggiosa? Quali sono i siti che possono aiutarci in questa “impresa”?

Per quanto riguarda i parametri il discorso ovviamente è piuttosto complesso, ma alcuni siti internet che si occupano di mutui possono semplificarci il compito. Ad esempio il sito mutuifrimm.com è un grande aiuto nella scelta del mutuo online.

Come si usa questo sito? E’ molto semplice, anche perché possiamo guardare una guida rapidissima e semplice in questo video:

Spero che vi sia stato utile. Io finalmente sono riuscito a capirci qualcosa ;-)

Una cascata di stelle

 

Un asterisma è solo una configurazione di stelle che ricorda una certa forma e non fa parte delle 88 costellazioni. Per esempio, uno dei più famosi (e più grandi) asterismi è il “Grande Carro” all’interno della costellazione dell’Orsa Maggiore (Ursa Major). Questa graziosa “collana” di stelle, visibile con un binocolo all’interno della costellazione della Giraffa (Camelopardalis) è un asterisma. Contiene 20 stelle allineate, per una estensione pari a circa 5 volte la larghezza della luna piena e si chiama “La cascata di Kemble” (Kemble’s Cascade), in onore di un appassionato di astronomia (Lucian Kemble). L’ammasso di stelle visibile sulla sinistra è l’ammasso aperto NGC 1502.

(clicca sull’immagine per ingrandirla)

_______________________________

mercoledì 27 gennaio 2010

Energie pulite in un bellissimo video.

 

In questo video vengono illustrate le energie alternative che possono entrare già da subito a far parte della nostra vita quotidiana. Ormai il cambiamento si rende necessario perché il problema energetico è un problema reale che non va sottovalutato, come anche il problema dell’inquinamento.

Le soluzioni energetiche proposte in questo filmato sono già note, ma se applicate tutte insieme ad un edificio, possono garantire un’autonomia energetica notevole. Ma non solo: una torre solare può generare 11 megawatt potendo in questo modo alimentare ben 2200 abitazioni non autonome. Una centrale che sfrutta le onde del mare e le maree potrebbe fornire 40 megawatt, sufficienti per 7500 abitazioni.

In realtà la soluzione migliore e più comoda, a mio parere, anche se non è necessariamente la più economica (almeno a breve termine), è avere delle abitazioni del tutto autonome dal punto di vista energetico.

1) Grandi vetrate per sfruttare pienamente la luce del giorno.

2) Pannelli solari fotovoltaici e termici (produzione di elettricità e acqua calda).

3) Sfruttamento delle risorse geotermiche. (come ho già illustrato in questo articolo dal titolo: Energia geotermica. Come potrebbe essere sfruttata a Roma e in tutto il territorio italiano.)

4) Ottimo isolamento termico.

5) Riciclaggio di combustibili.

6) Mini eolico (fare uso di turbine eoliche, anche fai da te, ad asse verticale, per occupare meno spazio e avere meno rumore).

Questi sono gli ingredienti principali per una abitazione del futuro, anche se in alcune nazioni, governate da politici più illuminati dei nostri, è già un’abitazione del presente.

Energia solare per notebook e cellulari

 

Ho sempre pensato che sarebbe bello se fosse possibile ricaricare il mio computer portatile facendo uso di un pannello solare. Non avrei più problemi di trovare una spina elettrica quando lo porto in giro e lo devo ricaricare. La stessa cosa ovviamente vale per il cellulare. Cercando in giro su internet ho trovato questo interessante prodotto (attenzione, non l’ho provato di persona) che a prima vista sembra interessante. In Italia, a quanto pare, è disponibile solo su Ebay ad un prezzo di poco inferiore ai 120 euro.

Dal filmato possiamo vedere che il pannello è fornito di svariati accessori come numerosi adattatori compatibili con i principali dispositivi in commercio. E’ in grado di fornire una energia di 74 W/h, quindi è in grado di caricare la batteria di un notebook in poco più di due ore. Può essere utilizzato con tensioni di uscita diverse e cioè 16V, 18V, 22V e 24V.

Un pannello solare davvero interessante che potrebbe degnamente sostituire l’alimentatore del notebook o il caricabatteria del cellulare. Gli svantaggi più evidenti sono: il prezzo alto e la difficile reperibilità sul mercato. Se qualcuno dei lettori lo avesse provato o avesse provato qualche prodotto simile potrebbe scrivere le proprie impressioni d’uso nei commenti? Grazie a tutti ;-)

martedì 26 gennaio 2010

Marte in 3D

 

Marte è forse il pianeta del Sistema Solare che ci ha fatto fantasticare di più. L'antica ipotesi che fosse abitato da esseri intelligenti è ormai caduta da diversi decenni, ma Marte non ha affatto perso l’interesse degli scienziati, perché la possibilità che sulla sua superficie fossero esistite, in un’epoca remota, degli esseri viventi, non è poi così remota.

Le prove che Marte, alcuni miliardi di anni fa, fosse molto simile alla Terra sono abbastanza solide. Mari, laghi e fiumi abbellivano la sua superficie e probabilmente c’erano anche le nuvole, i temporali, le nevicate (quelle in realtà ci sono ancora).

In questo stupendo filmato possiamo vedere una ricostruzione tridimensionale della superficie di Marte realizzata in base ai dati altimetrici delle sonde spaziali.

lunedì 25 gennaio 2010

Chi non vuole un mondo migliore… non lo avrà!

 

Mi è capitato spesso di sentire persone che dicono “mi piacerebbe che ci fosse un mondo migliore, con più pace, più giustizia e più verità”. Peccato che altrettanto spesso queste persone che pretendono un mondo migliore siano le stesse che commettono scorrettezze, disonestà, raggiri, violenze. Se ne deduce che non è proprio vero che desiderano un mondo migliore. E’ come se pretendi di avere la stanza pulita, ma in essa vi getti ogni tipo di immondizia; il risultato è… che non avrai la stanza pulita! E non sempre possono essere gli altri a pulirla.

Chi non vuole un mondo migliore non lo avrà, è una conseguenza automatica, quasi karmica, della nostra esistenza a cui ci possiamo opporre solo se non commettiamo le stesse scorrettezze, disonestà, raggiri, violenze. Ma per fare questo bisogna volerlo, perché senza volontà non si arriva da nessuna parte.

Così come non basta un desiderio, ma ci vuole una azione per spostare un armadio, per avere un mondo migliore non basta la retorica, ma ci vogliono le azioni. La mancanza di vere azioni dimostra solo che non c’è un vero desiderio.

Stanno solo sperando che qualcuno ripulisca il mondo dalle ingiustizie mentre loro, comodamente seduti in poltrona, fanno solo gli spettatori o persino quelli che ancora di più lo inzozzano di iniquità. Gli altri puliscono, loro sporcano lamentandosi sia dello sporco, sia di quelli che non riescono a pulirlo.

Costoro farebbero bene a non lamentarsi, perché chi lascia cadere bucce di banane rischia di scivolarci sopra ;-)

Droghe. Uno spot divertente e catartico che invita a evitarle.

 

Questo spot contro la droga è davvero molto divertente e “catartico” e mostra quale dovrebbe essere l’atteggiamento che dovrebbero avere i giovani nei confronti delle sostanze che provocano solo infelicità e morte.

Buona visione.

domenica 24 gennaio 2010

Efficienza energetica di alcuni edifici a Bolzano. Dovrebbe essere un esempio per tutta Italia.

Ho già scritto qualcosa sul consumo energetico delle abitazioni. (Risparmio energetico. Le nostre case consumano troppo!). L'efficienza energetica di un edificio è molto importante, perché molti degli sprechi enegetici attuali sono dovuti proprio alla scarsa efficienza energetica degli edifici "classici" che sono realizzati con scarsissima attenzione all'isolamento termico e alla possibilità di gestire la luce naturale. In questo filmato possiamo vedere come nel comune di Bolzano alcuni edifici sia pubblici che privati siano stati realizzati in modo tale da avere un consumo energetico estremamente basso (fino a 7 kWh/(m2anno)). L'estrema cura nella realizzazione di tali edifici permette un risparmio energetico notevole e, ovviamente anche un risparmio di denaro. Dovrebbe essere un esempio da seguire in tutta Italia e non solo in un comune indipendente come quello di Bolzano.



Una tenda colorata fatta con le bottiglie di plastica. Ecodesign fai da te.

Bastano 20 bottiglie di plastica, 1 bastone per tenda, un metro a nastro con livella a bolla, un martello, dei guanti con gomma pesante, 2 chiodini per legno ad L (4 cm), una cucitrice per punti metallici, un paio di forbici per realizzare una tenda colorata. Si tratta di una semplice realizzazione del fai da te, ma con risultati davvero notevoli, come si può vedere dal filmato presentato. Il video spiega anche come realizzare la tenda. Un metodo creativo per riciclare la plastica che abbiamo in casa.



sabato 23 gennaio 2010

Un villaggio ad energia solare. L'Ecovillaggio Solare che sorgerà presso Perugia.

Immaginate un intero villaggio formato da case antisismiche, ecologiche, isolate termicamente e alimentate attraverso pannelli solari, autocostruite in mezzo al verde e vicino ad un torrente. Sembra un sogno, ma nei pressi di Perugia questo sogno sta per diventare realtà. Si tratta del progetto Ecovillaggio Solare. Per maggiori informazioni potete collegarvi al sito: http://www.ecofiera.it/blog/ecovillaggio , oppure, per seguire gli sviluppi del progetto http://ecovillaggio.ning.com/ .

In questo filmato possiamo goderci una affascinante presentazione del progetto.



Una mappa della Via Lattea... come se fosse una metropolitana!

La Via Lattea è la galassia in cui si trova il nostro Sole. Si tratta di un sistema molto complesso formato da oltre 100 miliardi di stelle e da gas e polveri. Uno scienziato dell'Università di Harward ha realizzato una mappa della Via Lattea usando una rappresentazione davvero molto originale. Si tratta di Samuel Arbesman che, sul modello della metropolitana di Londra, ha creato questa mappa della Via Lattea come se fosse una metropolitana.



Ciascuna linea della mappa rappresenta un braccio a spirale della galassia e le "fermate" sono nebulose, stelle o altri oggetti astronomici nella loro attuale posizione. Si tratta di una rappresentazione semplificata della struttura della Via Lattea un po' più familiare delle classiche rappresentazioni che si possono vedere in giro. Nella mappa potremmo metterci la classica frase "voi siete qui". Chissà se un giorno lontano potremmo davvero usare una mappa del genere per viaggiare da un posto all'altro proprio come in una metropolitana? Un sogno che finora appartiene esclusivamente alla fantascienza, per fortuna spesso i sogni (è solo questione di tempo) diventano realtà ;-)



(Una rappresentazione più "realistica" della Via Lattea)


venerdì 22 gennaio 2010

Pannelli solari nello spazio. Space Based Solar Power.

 

Si tratta di una nuova, futuribile, frontiera dell’energia alternativa. L’idea in realtà risale a ben 40 anni fa, quando il Pentagono mise a punto un progetto per produrre energia da una fonte alternativa al petrolio. Il progetto si chiamava SBSP cioè Space Based Solar Power o Centrale Solare Spaziale. I pannelli solari fotovoltaici raccolgono l’energia solare che viene trasmessa poi a terra facendo uso di onde radio a bassa frequenza.

I vantaggi sono notevoli, ad esempio i pannelli solari raccolgono i raggi del sole direttamente in orbita, dove si possono captare ben 1,366 watts al metro quadrato; superando problemi fisici come la situazione meteorologica, il rapporto esposizione solare/ore e la latitudine.

All’epoca in cui il dispositivo era stato ideato la tecnologia non permetteva di superare i costi di realizzazione, ma adesso si ritiene che i tempi siano maturi che cominciare a muoversi nella direzione della produzione di energia solare dallo spazio. Così, nel marzo 2007, il National Security Space Office (NSSO) e l’Advanced Concepts Office hanno lanciato un forum internet aperto a tutti gli esperti del mondo e alle aziende pronte ad investire.

Con il progetto della Space Energy prende forma, si spera, un nuovo paradigma energetico. Pulito, universale ed economicamente sostenibile.

giovedì 21 gennaio 2010

Documentari National Geographic: La Fine dell’Universo!

Come finirà l’Universo? Esploderà in mille pezzi in un lampo? Collasserà su se stesso? Oppure si congelerà fino a morire? In questo stupendo documentario realizzato dal National Geographic, vengono illustrate le più ardite ipotesi degli scienziati. La fine dell’Universo è molto più di una prospettiva impressionante, è anche un “laboratorio” in cui la scienza può mettere alla prova tutte le sue ipotesi e le sue conoscenze più raffinate dal punto di vista della fisica e dell’astronomia.
Il documentario è diviso in cinque filmati di YouTube e spero che lo vedrete in molti. Dobbiamo ringraziare coloro che realizzano documentari di questo tipo, perché è grazie a loro che possiamo vedere le meraviglie del nostro Universo e possiamo ascoltare le affascinanti spiegazioni degli scienziati.
Buona visione a tutti.









mercoledì 20 gennaio 2010

Energia geotermica. Come potrebbe essere sfruttata a Roma e in tutto il territorio italiano.

 

Come mai non si sfrutta l’immensa energia racchiusa nel sottosuolo della Terra? In realtà in Italia, come a Larderello, esiste già un impianto geotermico, cioè un impianto in grado di sfruttare il calore del sottosuolo trasformandolo in energia elettrica. Il problema è che i siti come Larderello non sono molto comuni, perché si tratta di una zona geologicamente particolare, in cui il calore della Terra è molto vicino alla superficie.

In questi ultimi anni però si è fatta strada una nuova idea per sfruttare l’energia geotermica anche in quelle zone in cui il calore del sottosuolo non è molto vicino alla superficie. In questo filmato viene illustrato un modo per sfruttare l’energia geotermica non per produrre energia elettrica, ma per risparmiare sul riscaldamento domestico e sul condizionamento d’aria.

Si tratta di un metodo che è stato messo a punto per la città di Roma, ma può essere usato in tutto il territorio italiano.

Buona visione.

Un impianto idroelettrico "fai da te"

In questo blog in svariati post ho mostrato come molte persone, dimostrando un ingegno non indifferente, sono riusciti a costrursi, con materiali a basso costo, degli impianti eolici e degli impianti solari. Questa volta vediamo qualcuno che è riuscito a costruire persino degli impianti idroelettrici! Gli è bastata una scatola di plastica, un alternatore di un automobile e... un getto d'acqua. In un modello più "sofisticato" ha utilizzato una ruota di ferro a pale che viene fatta girare da una corrente d'acqua. Questa ruota a pale è collegata ad una catena che fa girare un alternatore che a sua volta carica una batteria.

Spesso basta davvero poco per generare energia con inquinamento scarso o nullo. Vi lascio al filmato che mostra queste due notevoli realizzazioni.

Buona visione.

Osteoporosi, il nemico invisibile delle ossa.

Lo scheletro, formato da oltre 100 ossa, è una sofisticata struttura che sostiene il corpo. Questa struttura però ha un nemico insidioso: l'osteoporosi. Si tratta di una patologia che avanza silenziosamente  e gradualmente sottrae calcio alle ossa fino a renderle friabili come grissini. Per combattere l'osteoporosi occorre una buona prevenzione che consiste nel sottoporsi, soprattutto per le donne in menopausa (ma anche molti uomini possono essere affetti da osteoporosi), ad un esame (chiamato MOC) del livello di calcificazione delle ossa. Nel filmato che vi presento viene spiegato molto bene cosa è l'osteoporosi, come può essere prevenuta e combattuta, inoltre si focalizza sullo sfatare molti miti riguardo alle ossa, al loro sviluppo (che si può stimolare con una corretta alimentazione) e al loro invecchiamento (che si può facilmente combattere con l'attività fisica).

Buona visione.



martedì 19 gennaio 2010

Oceani di diamante liquido su Urano e Nettuno



Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che su Urano e Nettuno possano esistere vasti oceani di diamante liquido. Il diamante è un materiale molto duro e difficile da fondere, perché al di sopra di una certa temperatura si trasforma in grafite. Gli scienziati si sono trovati di fronte al problema di far fondere un diamante prima che si trasformi in grafite e hanno risolto il problema sottoponendolo ad alte pressioni con un laser. Il diamante in questo modo si liquefà ad una pressione 40 milioni di volte più alta rispetto a quella atmosferica. Quando la pressione si abbassa a 11 milioni di volte la pressione atmosferica e la temperatura scende sotto i 50000 gradi, i diamanti cominciano di nuovo a solidificarsi. Gli scienziati a questo punto si sono accorti di un fenomeno inaspettato: diminuendo la pressione la temperatura del diamante restava costante, succedeva solo che si formavano altri pezzi solidi di diamante che non affondavano nel diamante liquido, ma vi galleggiavano. Si formavano quindi degli "iceberg" di diamante.

Temperature e pressioni simili si possono trovare su pianeti gassosi giganti come Urano e Nettuno, che sono formati per il 10% da carbonio (elemento costituente del diamante). Un oceano di diamante di grandi dimensioni potrebbe esistere in entrambi questi pianeti, ma per avere la certezza della sua effettiva esistenza occorrerebbe inviare una sonda spaziale oppure simulare le stesse condizioni in un laboratorio terrestre. Entrambi i metodi però, come si può intuire, sarebbero molto costosi.


Evoluzione e origine della vita: un video davvero stupendo!

L'evoluzione e l'origine della vita sono argomenti davvero affascinanti ma che non sono chiari a tutti, dato che ancora molti negano che sia esistita un'evoluzione delle specie viventi. Queste evidenze non vengono accettate perché, secondo alcuni, sarebbero in contrasto con alcune idee religiose. Pur essendo un convinto sostenitore delle teorie evoluzionistiche, credo che queste non siano affatto delle idee che possano mettere in pericolo la fede in un ipotetico Essere Superiore (per chi ci crede). Io penso invece che la "vera" storia delle origini della vita (e dell'uomo) sia ancora più bella, avventurosa e affascinante, di quella che ci è stata raccontata nei libri religiosi. Vedendo la cosa sotto questa prospettiva si vede come la fede (qualunque essa sia) non dovrebbe mai diventare motivo di scontro ideologico, né di chiusura mentale, ma di scoperta, di contemplazione delle meraviglie dell'Universo e della Natura. Se non è così, la fede degenera in religione istituzionalizzata (con tanto di tribunali dell'inquisizione) o, peggio ancora, in fondamentalismo.

Ad esempio, questo video, ci mostra in maniera magistrale, come si dovrebbe essere evoluta la vita sulla Terra dalle origini, fino al primo sorgere della consapevolezza. Anche se il filmato è in inglese, le immagini sono eloquenti. Sono 5 minuti e 26 secondi di pura genialità.

Buona visione.



lunedì 18 gennaio 2010

Il governo tedesco consiglia di evitare l’uso di Internet Explorer.

 

La notizia è di quelle che sorprendono: il governo tedesco ha sconsigliato ai navigatori internet di usare il browser web Internet Explorer!

Il motivo di ciò sarebbe dovuto al fatto che il browser della Microsoft mette a repentaglio la sicurezza dei pc. E’ da molto tempo ormai che si conoscono le falle della sicurezza di Internet Explorer. Forse è il momento di pensare all’uso di altri browser? ;-)

Già da un po’ di tempo browser come Firefox e Chrome stanno scalando le classifiche di gradimento degli internauti, anche se la fama di Internet Explorer è ancora lontana. Dopo questa presa di posizione del governo tedesco, però, la Microsoft avrà ancora meno motivi per dormire sonni tranquilli.

domenica 17 gennaio 2010

Mesotelioma e amianto: il rogo dei rifiuti tossici.

 

Il Mesotelioma è un grave tumore che colpisce il mesotelio, una membrana che riveste alcuni organi come la pleura e il peritoneo. Il Mesotelioma, nella maggior parte dei casi è Mesotelioma Plaurico (colpisce i polmoni) ed è causato dall’esposizione alle fibre disperse nell’aria dell’amianto. Causa la morte nella maggior parte dei casi. Dato che la patologia si presenta con molti anni di ritardo rispetto all’esposizione alle fibre di amianto (tra i 10 e i 15 anni), ci si aspetta che il numero di casi possa crescere nei prossimi anni.

In questo video, tratto dal Tg3 Nazionale, viene denunciata una situazione molto grave ancora in atto in Italia. Esistono zone in cui rifiuti tossici (contenenti amianto) vengono bruciati con conseguente dispersione nell’aria degli agenti patogeni. Si tratta di una situazione insostenibile che non deve essere tollerata e deve essere divulgata il più possibile in tutti i blog, i siti, i profili Facebook, eccetera. Per maggiori informazioni collegatevi al sito http://www.laterradeifuochi.it/

sabato 16 gennaio 2010

Fecondazione artificiale

In questo filmato possiamo vedere il momento della fecondazione artificiale. Il sottilissimo ago entra all'interno dell'ovulo in cui viene iniettato un singolo spematozoo. La tecnica che viene illustrata nel filmato si chiama Intracytoplasmatic Sperm Iniection (ICSI), cioè microiniezione dello spermatozoo all’interno del citoplasma dell’ovocita.

Energia dalle onde del mare

Il mare racchiude una enorme quantità di energia che può essere sfruttata in vari modi. Il moto ondoso è un moto oscillante che può essere convertito in energia facendo uso di dispositivi meccanici di vario tipo. Sono stati costruiti vari di questi macchinari e qualcuno ha provato anche a costruirseli da solo. E' il caso di Mauro Mondini che ha realizzato e brevettato una macchina molto semplice che può trasformare anche la più piccola onda marina in energia meccanica, la quale potrà essere a sua volta convertita in energia elettrica. Nel filmato presentato possiamo vedere il funzionamento di questa macchina. Ovviamente si tratta di una macchina dal costo molto basso e che può produrre una notevole quantità di energia, soprattutto se costruita in esemplari più perfezionati e di dimensioni maggiori. Le energie alternative non sono né un'utopia né fantascienza, basta solo un po' di ingegno e di buona volontà per riuscire a ricavare energia da fonti energetiche praticamente inesauribili e che possono soddisfare di gran lunga l'interno fabbisogno energetico mondiale.



venerdì 15 gennaio 2010

Eclissi solare del 15 gennaio: una stupenda visione dallo spazio.

 

In questa stupenda immagine, scattata dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), possiamo vedere l’ombra della Luna sulla superficie terrestre. Si tratta dell’eclissi solare del 15 gennaio 2010, nota come l’eclissi solare con la maggiore durata del millennio (11 minuti e sette secondi). E’ davvero straordinario come si possa fotografare in questo modo un evento del genere. E pensare che fino a pochi secoli fa un’eclissi solare era considerata un “cattivo presagio” o comunque un evento astrologico.

Pannelli solari. Introduzione alle principali differenze tra un pannello fotovoltaico e un collettore solare termico.

In questo filmato possiamo vedere un'ottima guida all'acquisto di pannelli solari fotovoltaici e termici (fonte http://www.bestbuyer.it/). Questa guida è dedicata a coloro che desiderano acquistare un impianto a pannelli solari, ma non hanno informazioni sufficienti per effettuare una scelta ragionata. Bisogna ricordare che i pannelli solari si possono distinguere in due grandi categorie: i pannelli fotovoltaici e i pannelli termici. Nel filmato tutti i dettagli.

Buona visione.

Scene da due emisferi

 

Le stelle di una notte estiva e il cielo notturno di una notte invernale possono essere molto somiglianti, ma a “testa sotto”. In queste due foto possiamo vedere la famosa costellazione di Orione fotografata da due emisferi diversi. La foto a sinistra è stata realizzata in Tasmania (Australia), mentre la foto a destra è stata ripresa presso i Monti Alborz, nel nord dell’Iran. Si può vedere che la costellazione di Orione appare “al contrario” nelle due foto.

(Clicca sull’immagine per vederla ingrandita)

_______________________________________

giovedì 14 gennaio 2010

Il cuore. Come funziona questo meraviglioso organo?

Il cuore è un organo meraviglioso. In questo documentario, diviso in due filmati, la struttura e il funzionamento del cuore vengono spiegati in maniera molto chiara. Dal filmato capiamo subito che il cuore non è una semplice pompa di sangue, ma è un "dispositivo" altamente sofisticato, frutto di milioni di anni di evoluzione.

Buona visione.





mercoledì 13 gennaio 2010

Terremoto ad Haiti. Un sisma devastante che ha causato migliaia di morti.

Un devastante terremoto ha colpito Haiti causando migliaia di morti. La capitale Port Au Prince risulta praticamente distrutta. L'intensità della scossa è stata di oltre il settimo grado della scala Richter. Per maggiori informazioni guardate il seguente filmato (fonte Quotidiano.net)c he commenta la situazione ad Haiti nelle ultime ore di giorno 13 dicembre 2010.

Turbine eoliche in India. L'india diventa il quarto produttore mondiale di energia eolica.

Lo sviluppo dell'energia eolica in India è stato davvero fulmineo. Adesso l'India è il quarto produttore mondiale di energia eolica e il suo sviluppo è ancora pienamente in corso. Trattandosi di un Paese con molti abitanti (attualmente oltre 1 miliardo e 147 milioni) e quindi con un consumo energetico non indifferente, l'India contribuisce in maniera notevole al riscaldamento globale del nostro pianeta. Sarebbe necessario che l'energia prodotta provenga da fonti non convenzionali, come l'energia solare, l'energia eolica e l'energia proveniente dalle onde del mare. Purtroppo ancora si è lontani dagli obiettivi prefissati, perché il 60% della produzione energetica indiana proviene dal carbone. Fortunatamente sono previsti ben 21 miliardi di dollari di investimenti per le energie alternative nel periodo 2007-2012 che lasciano ben sperare per una graduale diminuzione dell'inquinamento dovuto alla combustione di carbone e derivati del petrolio.



martedì 12 gennaio 2010

Azioni e obbligazioni: cosa sono?



Spesso in televisione si sente parlare di azioni, di obbligazioni, di bond, ma che significato hanno queste parole, quasi del tutto misteriose per i profani?

Partiamo dalle azioni. Le azioni rappresentano il capitale di una società e nel momento in cui si acquistano azioni (ordinarie, perché esistono vari tipi di azioni), si diventa comproprietari della società e si acquisisce il diritto di partecipare alla divisione degli utili (quando ci sono).

Le obbligazioni (dette anche bond, come spesso sentiamo dire in tv) sono invece dei titoli di debito emessi dalle società al fine di ottenere un finanziamento. Chi acquista questi titoli, diventa un finanziatore della società ed ha diritto a ricevere solo ed esclusivamente gli interessi pattuiti all'acquisto dei titoli, indipendentemente dall'andamento della società.

La differenza sostanziale tra azioni ed obbligazioni è che quando si acquistano delle azioni il proprio rendimento è legato all'andamento della società, mentre con le obbligazioni, essendo dei creditori della società, si ha diritto agli interessi indipendentemente dall'effettiva gestione della azienda. Nel complesso le obbligazioni sono un investimento meno rischioso rispetto alle azioni, tuttavia di solito hanno un rendimento minore.


lunedì 11 gennaio 2010

Caos deterministico



Il termine caos deterministico indica il comportamento di sistemi fisici il cui  comportamento, pur essendo regolato da leggi precise (deterministiche), risente così tanto da eventuali, piccolissime imprecisioni nella determinazione delle condizioni iniziali da risultare, su lunghi periodi, imprevedibile (impredicibile).

Dal punto di vista matematico un sistema caotico è prevedibile quanto qualunque altro. Ma, in fisica, tutte le grandezze sono conosciute a meno di un errore. Così, anche le condizioni iniziali non sono mai conosciute perfettamente. In un sistema caotico due condizioni iniziali che, alla luce delle nostre misure, ci sembrano identiche possono portare a due evoluzioni completamente diverse.

Un esempio di fenomeno caotico può essere rappresentato dal problema della crescita della popolazione dei conigli studiato in tempi lontani da Leonardo da Pisa (meglio noto come Fibonacci). Un esempio importante di studio di fenomeni caotici è quello condotto da Edward Lorenz sulla meteorologia il quale trovò una importantissima proprietà dei sistemi caotici: essi sono fortemente dipendenti dalle condizioni iniziali. Successivamente questa caratteristica è diventata in un certo senso la definizione basilare di sistema caotico.


domenica 10 gennaio 2010

Effetto Volta

 

Alessandro Volta scoprì che tra due metalli diversi posti a contatto si stabilisce una differenza di potenziale.

La legge fondamentale dell’effetto Volta asserisce che:

“la differenza di potenziale, espressa in volt, che si stabilisce per contatto tra due metalli è numericamente uguale alla differenza, cambiata di segno, fra i lavori di estrazione dei due metalli considerati, espressa in elettronvolt.”

Come conseguenza vale la legge dei contatti successivi:

“la differenza di potenziale esistente tra i due metalli estremi di una successione di contatti metallici è uguale a quella che si avrebbe se essi fossero posti a contatto diretto.”

Volta chiamò i conduttori che obbediscono a questa legge conduttori di prima specie e conduttori di seconda specie gli altri.

La differenza tra i lavori di estrazione dei due metalli deve essere cambiata di segno perché il metallo con il lavoro di estrazione minore si carica positivamente, quindi ha il potenziale maggiore.

Ciclo vitale del Sole

 

Il Sole, come tutte le altre stelle, ha avuto una nascita, sta sperimentando una lenta evoluzione, e subirà anche una fine. In questo grafico possiamo vedere il ciclo vitale del Sole.

In un primo momento il Sole si forma dal collasso di una nube di gas e polveri da cui ha origine il Sole stesso e anche tutti i pianeti e i corpi minori (asteroidi, comete, ecc…).

Dopo che le reazioni di fusione nucleare si sono innescate all’interno del Sole, segue una fase di stabilità molto lunga, che dura ormai da circa 4,5 miliardi di anni ed è previsto che durerà ancora altrettanto. In questo periodo avviene però un riscaldamento molto graduale.

Tra circa 5 miliardi di anni comincerà la fase di gigante rossa. Il Sole si espanderà e diventerà sempre più freddo in superficie, ma a causa dell’aumento della superficie radiante diventerà molto più luminoso di adesso. In quella lontana epoca avverrà anche la vera fine del mondo (non certo quella del 2012…), perché il diametro del Sole potrebbe diventare così grande da raggiungere l’orbita della Terra, con la conseguente distruzione totale del nostro pianeta.

Quando il carburante nucleare del Sole si sarà esaurito gli strati più esterni verranno espulsi nello spazio, formando una nebulosa planetaria, mentre il nucleo collasserà in una stella molto piccola, densissima, detta nana bianca.

Come possiamo notare noi stiamo vivendo in una fase “tranquilla” della vita del Sole. Sono passati miliardi di anni dalle prime convulse fasi della formazione del Sistema Solare e ciò ha permesso l’evoluzione della vita sulla Terra. Il fatto che ci aspettano ancora diversi miliardi di anni di tranquillità della nostra stella, potrebbe suggerire che l’evoluzione della vita sulla Terra potrebbe riservarci altre inaspettate sorprese, sempre se l’umanità non arriverà ad autodistruggersi molto prima.

Ciclo vitale del Sole

Lego Universe, il trailer

Lego Universe è un gioco multiplayer online con una notevole grafica 3D realizzato dalla Lego. In questo filmato possiamo vedere il trailer di questo gioco. Davvero molto affascinante! Per maggiori informazioni riguardo a Lego Universe è possibile visitare il sito http://universe.lego.com/en-us/Default.aspx.

Buona visione:



Enrico Fermi e la bomba atomica, un momento importante nella storia della scienza.

Quando, durante la Seconda Guerra Mondiale, a causa del Nazifascismo, ci fu la "fuga dei cervelli" dall'Europa agli Stati Uniti, l'assetto culturale e scientifico del mondo cambiò drasticamente. Quello fu il tempo in cui venne realizzata la bomba atomica, ma anche se questo si potrebbe interpretare come un fatto negativo, in realtà quello fu un periodo di grande fermento scientifico che portò a sviluppi scientifici e tecnologici di cui possiamo godere ancora oggi. In questo filmato possiamo vedere come il geniale fisico italiano Enrico Fermi fu una figura chiave per lo sviluppo di questa transizione scientifica e culturale.

Buona visione:



sabato 9 gennaio 2010

Il disastro di Chernobyl, una storia da non dimenticare

Il 25 aprile 1986 nella sala di controllo del reattore numero 4 della centrale nucleare di Chernobyl, mentre viene effettuato un test notturno di controllo, ci si accorge che la temperatura del reattore supera di 100 volte i valori normali. Ogni intervento volto a normalizzare la situazione risulta vano: alle ore 1:24 il reattore esplode.

Si tratta di una delle catastrofi che hanno creato più impatto emotivo del secolo scorso, ma anche le conseguenze dirette sono state disastrose. In questo filmato si ripercorre la storia, quasi minuto per minuto, di questo incidente.

Buona visione.



venerdì 8 gennaio 2010

Il mondo dei replicanti: un interessante film di fantascienza.

Oggi nei cinema esce "Il mondo dei replicanti", un film di fantascienza che potrebbe essere interessante. Dalle recensioni che ho letto in giro dovrebbe essere una storia molto bella, non banale e con notevoli effetti speciali. La storia narra di un'epoca in cui è possibile vivere la propria vita attraverso dei surrogati, cioè delle copie robotiche di sé stessi, in modo da poter sperimentare esperienze estreme che altrimenti non sarebbero possibili. Ma in questo "mondo perfetto" non è detto che sia tutto così perfetto e così si verificano dei delitti.
Per questo motivo due agenti dellFBI (interpretati da Bruce Willis e Radha Mitchell) indagano su un omicidio legato al fenomeno tecnologico dell'uso dei surrogati. Una bella storia basata su una notevole "distopia". Penso proprio che lo andrò a vedere ;-)


giovedì 7 gennaio 2010

Come risparmiare soldi ed energia rispettando l'ambiente

Sono molti i modi per creare energia "pulita", ma sono molti di più i modi per non sprecarla. La stessa cosa vale per qualsiasi tipo di risorsa a nostra disposizione. In questo articolo vi propongo 10 modi per risparmiare energia, risorse (e quindi soldi), rispettando l'ambiente e inquinando di meno. Buona lettura.


Sostituisci le lampadine ad incandescenza in casa e in ufficio con lampade a risparmio energetico



In qualsiasi appartamento, ufficio, scuola o altro locale illuminato, la prima cosa da fare è sostituire le lampadine ad incandescenza con lampade a risparmio energetico. Le moderne lampade hanno una durata molto superiore (anche di 10 volte) rispetto alle antiche lampadine a filamento di tungsteno. Costano un po' di più, ma alla lunga il risparmio è notevole e l'investimento è sicuramente vantaggioso. Le lampade a risparmio energetico consumano fino al 75% in meno rispetto alle lampadine ad incandescenza.



Usa carta riciclata


Negli uffici, nelle scuole e nelle amministrazioni pubbliche l'uso di carta può arrivare ad essere davvero stratosferico (e soprattutto lo spreco), ma anche in un appartamento privato. Per questo motivo, quando è possibile, sarebbe meglio fare uso di carta riciclata. Nonostante sia disponibile da molto tempo, sono pochissimi coloro che la usano perdendo quindi l'occasione di un notevole risparmio personale e anche la possibilità di favorire l'ambiente.



Usa cartucce ricaricabili per le stampanti


Le cartucce delle spampanti sono davvero costose, lo sappiamo tutti. Per molti modelli di stampanti è più conveniente comprare una nuova stampante piuttosto che sostituire le cartucce (che, tra l'altro, durano pochissimo). Scegliete modelli di stampante che offrono la possibilità di montare cartucce "non originali" o persino ricaricabili. Non ne esistono molti di questi modelli, ma se prevedete di comprare una o più stampanti per un uso intenso, consideratene seriamente l'acquisto. Per trovare modelli di stampante di questo tipo basta cercare con Google digitando: "stampante con cartucce ricaricabili".



Compra elettrodomestici Energy Star


I prodotti "Energy Star" comprendono vari tipi di elettrodomestici per la casa e per l'ufficio designati per consumare poca energia elettrica. Consentono un risparmio energetico con può superare il 75% rispetto a dispositivi più antichi. Non è solo vantaggioso dal punto di vista ambientale, ma anche da quello economico, soprattutto se si fa uso di molti elettrodomestici per un tempo prolungato.



Non usare carta: meglio l'archiviazione elettronica



L'archiviazione elettronica di qualsiasi tipo di documento è vantaggiosa da ogni punto di vista. Molte ammistrazioni pubbliche e private, anche in Italia, sono migrate gradualmente (in Italia anche troppo gradualmente) verso soluzioni di questo tipo, scambiando informazioni, circolari, buste paga, ecc... in formato elettronico e via e-mail.



Investi in "ciabatte" con interruttore


Sembrerà strano, ma molte apparecchiature elettroniche, come i computer, continuano a consumare energia elettrica anche quando sono spente ma ancora collegate alla rete elettrica. Per questo un buon investimento per gli uffici, ma anche per la casa, è fare uso di ciabatte multipresa con interruttore. Dopo avere spento la spampante, il computer, il monitor e qualsiasi altra periferica, si avrà cura di spegnere anche l'interruttore della ciabatta. Tutti i dispositivi in questo modo sono scollegati dalla rete elettrica consentendo un risparmio non indifferente.



Usa il più possibile la luce del giorno



Quante volte vi capita di usare la luce elettrica anche di giorno? Sono sicuro che vi capita abbastanza spesso. A volte può capitare una giornata pesantemente nuvolosa che costringe ad accendere la luce, oppure semplicemente si dimentica al luce accesa dopo essere entrati in una stanza con le serrande chiuse. Se questi comportamenti vengono seguiti sistematicamente allora lo spreco di energia diventa notevole e bisogna correre ai ripari. Di mattina alzate bene le serrande delle stanze, soprattutto se non c'è freddo, e fate in modo di sfruttare la luce del giorno per illuminare la casa.



Spegni le luci degli uffici e delle aule



Capita spesso di vedere uffici e aule scolastiche lasciati accesi durante la notte. Quando la mattina si arriva, si nota che le luci sono state dimenticate accese. Chi si occupa della manutenzione di questi locali dovrebbe avere maggior cura riguardo questi particolari. Lo spreco di energia in questo caso può essere davvero colossale. Specialmente se si tratta di scuole e di amministrazioni pubbliche (tradizionalmente sempre a corto di soldi), non è giusto che ci siano sprechi del genere. Fate notare a chi è responsabile se la vostra aula viene trovata sistematicamente con le luci accese quando arrivate a scuola, in questo modo contribuirete a combattere gli sprechi energetici.



Utilizza i mezzi di trasporto più ecologici



La vecchia, cara bicicletta non va più di moda? E' ovvio che non è possibile andare al lavoro in bicicletta (soprattutto se il posto di lavoro è molto lontano), però se si devono effettuare piccoli spostamenti quando c'è una bella giornata di sole, perché non andare a piedi o in bicicletta? Non solo in questo modo non si inquina, ma facciamo diminuire la pancetta! ;-) Così prendiamo i classici due piccioni con una fava :-)



Stampa i tuoi documenti in modalità risparmio



Alcuni di voi avranno notato che le stampanti inkjet permettono di regolare la densità dell'inchiostro usato per stampare i documenti. Più è alta la qualità di stampa, più è abbondante l'inchiostro usato. Se dovete stampare lunghi documenti solo come bozze da correggere non è necessario stamparli con la massima qualità, visto che tanto poi bisognerà ristamparli. Ricordatevi di usare la minima qualità di stampa ogni volta che dovete stampare lunghe bozze, ne ricaverete un notevole risparmio della cartuccia della stampante con conseguente allungamento della sua durata.


mercoledì 6 gennaio 2010

Pannelli solari fai da te. Come costruire una cella fotovoltaica in casa.

La costruzione di una cella fotovoltaica potrebbe sembrare qualcosa di troppo complesso da realizzare in casa. Questo filmato ci dimostra che non è del tutto vero perché ci mostra come costruire in casa una cella fotovoltaica all'ossido di rame. Basta una placca di rame e altre attrezzature di solito a disposizione ad un normale appassionato di elettronica. Le celle fotovoltaiche sono gli alementi che costituiscono i pannelli solari fotovoltaici. Essere in grado di costruire in casa una cella del genere è piuttosto interessante perché apre la strada alla possibilità di produrre energia senza bisogno di acquistare dispositivi prodotti da terzi.

Buona visione del filmato.



martedì 5 gennaio 2010

Playstation 9, il video

No, questo titolo non è proprio un errore, anche se credevate (giustamente) che la Playstation fosse attualmente alla versione 3 ma già si parla della prossima versione 4. In questo filmato si immagina come potrebbe essere una ipotetica Playstation 9 del futuro. Si tratta di un bellissimo filmato di fantascienza che gioca con le infinite possibilità multimediali e di realtà virtuale di un futuro che, in fondo, è fatalmente vicino.

Buona visione:



La sonda Keplero scopre i suoi primi cinque pianeti extrasolari

Keplero, il telescopio spaziale della NASA, realizzato per cercare pianeti extrasolari di dimensioni simili alla Terra nella "fascia abitabile" di stelle di massa solare, ha scoperto i suoi primi cinque pianeti. L'alta sensibilità di Keplero permette di rilevare sia pianeti di piccola taglia sia di dimensioni "gioviane", in questo caso i pianeti scoperti sono stati chiamati Keplero 4b, 5b, 6b, 7b e 8b. Le scoperte sono state annunciate lunedì 4 gennaio 2010. Queste scoperte contribuiscono a capire meglio come si formano e si evolvono i sistemi planetari a partire dalle nubi di polveri e gas da cui nascono sia le stelle che i pianeti e mostrano anche che le strumentazioni funzionano perfettamente.

I nuovi esopianeti scoperti vengono denominati "hot Jupiters" (Giove caldi) a causa delle loro dimensioni (il più piccolo è come Nettuno e il più grande è persino maggiore di Giove) e delle loro alte temperature. Infatti si tratta di pianeti che orbitano molto vicini alle loro stelle, con periodi orbitali compresi tra 3,3 e 4,9 giorni e temperature che vanno dai 1200 ai 1650 gradi centigradi. Si tratta di temperature superiori a quelle medie della lava vulcanica e ben più alte di quelle che potrebbero permettere la vita. Tutti i cinque pianeti scoperti orbitano attorno a stelle di massa maggiore rispetto a quella del Sole.

Keplero continuerà le osservazioni fino al novembre del 2012, con l'obiettivo di trovare pianeti di dimensione terrestre. Chissà se la prossima scoperta del telescopio della NASA sarà proprio un pianeta di questo tipo?



lunedì 4 gennaio 2010

Isaac Newton e il metodo sperimentale

 

Chi ha usato il motore di ricerca Google oggi, avrà notato un logo molto particolare. Si tratta di un logo animato dedicato a Isaac Newton, il fisico che per primo ha formalizzato dal punto di vista matematico la forza di gravità. La leggenda dice che Newton avrebbe avuto l’idea mentre dormiva ai piedi di un albero nel momento in cui una mela gli cadeva in testa! Molto simpatica la leggenda, ma la realtà è che Newton fu un genio davvero incredibile e che la fisica moderna, con tutte le sue straordinarie conoscenze, non sarebbe arrivata a questi livelli senza le sue intuizioni.

Il filmato che vi presento è dedicato al metodo sperimentale e alla sua importanza nella scienza. Partendo dagli esperimenti di Galileo ci si accorse della fertilità di questo metodo. Newton assorbì il metodo sperimentale da coloro che lo avevano preceduto. Ne intuì le immense potenzialità e cominciò a sfruttarle nella maniera più efficace. I suoi studi in questo modo spaziarono dall’ottica alla meccanica. Newton è un uomo che ha cambiato la storia della scienza e con essa ha cambiato anche la storia dell’umanità

Eolico fai da te. Il "Ventolone", un generatore eolico a basso costo per i Paesi in Via di Sviluppo.

In svariati post di questo blog ho lodato e ammirato l'ingegno di molti appassionati italiani che riescono a progettare e realizzare impianti eolici (e solari) davvero straordinari. Di solito si tratta di soluzioni adatte per un impiego domestico personale.

Stavolta, nelle mie scorribande su YouTube, mi sono imbattuto in qualcosa di molto più "su larga scala". Si tratta del "Ventolone", un progetto per la realizzazione di un generatore micro-eolico a basso costo e a basso contenuto tecnologico da vendersi ad un prezzo accessibile a favore dei Paesi in Via di Sviluppo.

La turbina eolica è stata realizzata con uno schema ad asse verticale tratto da un analogo prodotto commerciale della Ropatec. In questo filmato vediamo un primo test del Ventolone, realizzato anche questo con mezzi a basso costo ;-) Dato che non era possibile effettuare i test in una galleria del vento, i realizzatori hanno dovuto usare altri metodi.



Facciamo i nostri complimenti per l'ingegno dimostrato e per la geniale idea.


domenica 3 gennaio 2010

Preventivi online. Preventivando.it: il sito che aiuta a chiedere preventivi.

Al giorno d'oggi le cose che si possono fare online sono sempre più numerose. Per questo vi segnalo il sito preventivando.it, che permette di accedere in pochi istanti a preventivi online riguardanti diverse categorie. Si tratta di un servizio assolutamente gratuito che ti mette in contatto con aziende appartenenti alle seguenti categorie: abitazioni, servizi, servizi a domicilio, assicurazioni, finanziamenti. Al sito sono già iscritte ben 600 aziende ed è possibile ottenere 5 preventivi diversi per ogni richiesta.

Il processo di richiesta di preventivi per lavori e/o servizi e la conseguente scelta di una azienda può risultare lungo e fastidioso. Preventivando.it nasce con il proposito di offrire un servizio professionale che possa semplificare questo iter, aiutando e favorendo l'incontro e il contatto tra utenti e aziende e accelerando l'ottenimento di preventivi. Un preventivo online è sempre più rapido di un preventivo richiesto in altri modi.

Un'altra grande comodità che ci viene dallo sterminato mondo di Internet...



Libri gratis di fantascienza. I miei libri online.

Non è difficile trovare libri gratis su Internet, soprattutto se sono segnalati. Allora segnalo i miei libri gratis. Si tratta di due romanzi che è possibile scaricare gratuitamente in formato pdf. La stampa in formato cartaceo con copertina in cartone morbido purtroppo non è gratis, ma ha un prezzo conveniente.

Se siete arrivati in questo post, allora significa che siete interessati allo scaricamento gratis. La cosa mi fa piacere lo stesso, perché così potete aiutare la diffusione dei miei romanzi e il passaparola. Se avrete la pazienza di leggerli e vi piaceranno, allora aiutatemi in questo passaparola: fate in modo di mandare il link ad amici e parenti. Se volete leggere qualcosa che difficilmente potete trovare in libreria, siete arrivati nel giusto blog. Forse nel futuro i libri online sostituiranno i libri in formato cartaceo, quindi faremmo bene ad abituarci a leggere i libri al computer ;-)

Buona lettura.

Clicca sulle copertine per scaricare i romanzi.






Funzionamento delle celle fotovoltaiche

 

In un solo giorno il Sole irradia verso la Terra una potenza pari a 50 milioni di gigawatt, che corrisponde ad oltre 10000 volte l’energia che tutta l’umanità consuma in un intero anno. Ovviamente si tratta di un flusso di energia distribuito su tutta la superficie terrestre e quindi non è utilizzabile per intero. Però una piccola parte di questa energia può essere raccolta da impianti di pannelli solari fotovoltaici come quelli che spesso si vedono in giro.

Secondo alcune stime effettuate nel 2004, sarebbe sufficiente una superficie pari a 1860 Km2 di pannelli solari fotovoltaici per coprire l’intero fabbisogno energetico nazionale. Si tratta di una superficie pari solo al 1,4% dei terreni coltivabili.

In questo filmato viene spiegato schematicamente (dopo la breve introduzione che vi ho riportato prima) il funzionamento delle celle fotovoltaiche (a partire dal minuto 1:38) dal punto di vista del principio fisico.

Buona visione.

sabato 2 gennaio 2010

Fotoritocco gratis. I migliori software.

 

I software di fotoritocco ormai hanno raggiunto capacità davvero incredibili. Con il famoso Photoshop, ad esempio, è possibile realizzare quasi dei piccoli “miracoli”. Dal punto di vista professionale sono software ormai assolutamente indispensabili, ma se abbiamo bisogno di qualcosa di meno impegnativo, anche solo per migliorare le foto delle nostre vacanze oppure per realizzare alcuni divertenti effetti speciali, dobbiamo trovare qualcosa di diverso. In caso di uso “casalingo” e non professionale di questo tipo di applicazioni, non è ovviamente il caso di affrontare la spesa notevole per l’acquisto di Photoshop (circa 1000 euro per la versione più recente, la CS4), né è consigliabile fare uso di una versione piratata.

Infatti esistono alcuni software di fotoritocco completamente gratis che non hanno nulla da invidiare a Photoshop e che di fatto permettono di realizzare quasi le stesse cose del loro “fratello maggiore”. Vi presento un breve elenco di link ai più diffusi software di fotoritocco gratis.

 

GIMP

Gimp è un software di fotoritocco distribuito con licenza GNU, disponibile per Windows, MacOS e Linux. Si tratta del migliore software gratuito del suo genere. Viene aggiornato molto spesso e adesso è arrivato alla versione 2.6. Non richiede grandi risorse di sistema.

 

paint.net

Paint.net è un programma per il fotoritocco che funziona su Windows. Possiede una interfaccia semplice ed intuitiva con supporto per i layers ed effetti speciali. Dispone di una comunità online molto attiva dove è possibile reperire aiuti, consigli e manuali. Disponibile in italiano.

 

ImageMagick

ImageMagick converte, modifica, compone oltre 100 formati di immagini bitmap. Si tratta di un programma che può funzionare sia a riga di comando, sia con una comoda interfaccia grafica. E’ distribuito con una licenza GNU.

 

Editor.pho.to

Si tratta di un piccolo programma di fotoritocco online, quindi non c’è niente da installare. Basta fare l’upload della foto dal proprio hard disk, attendere che il trasferimento finisca (se il file è molto grosso occorre attendere qualche minuto) e si è pronti ad usare i numerosi effetti a disposizione. E’ possibile salvare le modifiche in un file nel proprio computer. Non si possono modificare file di dimensione maggiore di 12,58 Mb. Disponibile in italiano.

 

Pixia

Si tratta di un software di fotoritocco e grafica ed è stato realizzato da un programmatore giapponese, Isao Maruoka, che ne detiene i diritti di copyright. Il programma può essere liberamente distribuito ed il suo utilizzo è gratuito. Questo è un programma piccolo e leggero, dalle funzionalità molto potenti, infatti permette la modifica e il ritocco fotografico. La cosa più interessante è che è perfetto anche per il disegno di icone, pulsanti, e banner. Solo per sistemi operativi Windows.

 

Se avete altre segnalazioni di software di fotoritocco gratis che avete usato e con cui vi siete trovati bene le aggiungo a questo elenco.

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...