lunedì 30 giugno 2008

Tutti i miti sbagliati sulla masturbazione

La masturbazione è un tabù anche nella nostra epoca moderna. Si tratta di una pratica mitizzata, piena di complessi. La cecità, la follia, l'impotenza, i brufoli e tante altre cose non ben identificate. Cosa abbia a che fare la masturbazione con la cecità, non lo si è mai capito, in fondo. Eppure c'è gente che ancora ci crede e ci crede davvero. La follia invece è qualcosa che si riesce benissimo ad ottenere senza nessuna pratica onanistica, visti i tempi che corrono. Per quanto riguarda l'impotenza mi dicono che dipende dallo stress, dalle donne esigenti (?), dall'alimentazione sbagliata e da altre cose piuttosto vaghe che non ricordo più. Ma alla fine perché la masturbazione fa male? Nessuno lo sa, nemmeno Freud se lo spiegava. Forse, nell'epoca della bellezza perfetta una causa di brufoli potrebbe essere sufficiente a renderla proibita agli adolescenti, ma anche agli adulti di tutte le età. Comunque, visto l'altissimo numero di visitatori che gentilmente si collegano con siti porno, non mi sembra che l'umanità sia molto spaventata dalle orribili minacce che il "sesso fai da te" promette! Non è strano che ogni tabù porti con se gli strumenti più potenti per poterlo violare?

 

Leggi anche:

>> Quanto vi fidate della vostra memoria?

>> Viviamo nell'epoca dello stress. 6 consigli per non cedere alla rabbia ed evitare di spaccare la faccia a qualcuno

>> I complessi secondo la psicologia

>> Bisogna diffidare di due categorie di persone: quelle che non hanno personalità, e quelle che ne hanno più di una!

>> Le vittime più probabili delle sette religiose sono proprio quelli che pensano che non ci cascheranno mai!

>> La sindrome di Stoccolma

>> Uno studio della Harvard University dimostra che telepatia, precognizione e chiaroveggenza non esistono!

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Alfred Adler: il primo eretico della psicoanalisi

>> Il Burnout: la sindrome psichiatrica che colpisce i soggetti che esercitano professioni d'aiuto.

>> Una ricerca di psicologia ha accertato che usando il bancomat al supermercato si arriva a spendere fino al 36% in più!

>> La psicologia del déjà vu. Perché a volte abbiamo la netta sensazione di avere già vissuto una situazione.

>> Nomofobia: la paura di restare senza cellulare.

Anche in Italia ci sono stati incredibili casi di incontri ravvicinati del terzo tipo con alieni. Il misterioso caso Caponi (filmato e immagini)

Ritengo che il "caso Caponi" sia stato uno dei casi di "contatti" con alieni più singolari degli ultimi decenni. Soprattutto per il modo come è stato progressivamente (e direi facilmente) smontato.

Andiamo a descrivere meglio la storia di questo avvistamento. Il 9 maggio del 1993, Filiberto Caponi, ceramista ventitreenne, nei pressi della sua abitazione a Pretare d'Arquata, provincia di Ascoli Piceno, notò qualcosa che si muoveva sul terreno, accanto ad un muretto. Non appena si avvicinò vide una creatura... ma sentiamo la descrizione dalla voce stessa del testimone:

Queste le foto che realizzò lo stesso Caponi con una polaroid.

Questi i disegni.

Cosa si può dire riguardo al caso Caponi? In realtà non è facile fare affermazioni. Le immagini raffigurano qualcosa che ha una forma umanoide, ma potrebbe essere benissimo anche un pupazzo realizzabile anche con una certa facilità. Le foto non lo mostrano mai in dettaglio e con una semplice polaroid non è facile capire di cosa è fatta la "pelle" del presunto alieno.

Le foto sono molto sospette, infatti si nota una cosa: osservando le ultime due immagini dell'alieno la postura è sospetta. Come mai non è mai in piedi? La prima volta è appoggiato al suolo, la seconda volta è seduto. La posizione è rigida con le gambe quasi accavallate: in pratica sembra qualcosa che non sta in piedi da sola a meno che non lo si metta in posizioni particolari, come ad esempio...

A ciò si aggiunge il fatto che Caponi è un artigiano, quindi avrebbe potuto tranquillamente costruire uno o più manichini in terracotta o in cartapesta, non a caso pare che all'interno della sua abitazione fu trovato un pupazzo in terracotta molto simile a quello delle foto.

Tutto ciò basta a dire che si tratta di una montatura per ottenere fama e soldi? Direi che non esiste una prova schiacciante contro Caponi, però gli indizi sono piuttosto significativi e non portano a nulla di positivo, anzi! E naturalmente, non vale assolutamente nulla come prova a carico della presenza di alieni sulla Terra! ;-)

 

Leggi anche:

>> Quando senti un rumore di zoccoli in strada, pensi che si tratti di un cavallo o di una zebra?

>> Conversazione con un alieno

>> Un attacco alieno in piena regola

>> Immagine di un presunto alieno

>> 10 buone ragioni per non credere nell'esistenza degli UFO

>> Rapimenti UFO: fantasia o realtà?

>> Anche il famoso psichiatra e psicanalista svizzero Carl Gustav Jung (allievo di Freud) si occupò di UFO.

>> Cerchi nel grano. Le spettacolari immagini dei più belli che sono apparsi. I disegni "alieni" che però sono fatti dagli uomini.

>> Chiunque le scambierebbe per UFO, invece sono le famose luci di Hessdalen. Due filmati davvero spettacolari!

>> UFO. Un ragazzino ad Agrigento filma una stella (o una luce lontana) e dice che si tratta di un UFO! Il filmato.

>> Oltre 4 milioni di contatti per un filmato UFO ad Haiti!

>> Impianto Alieno in Italia al TG2.

>> Ma gli U.F.O. esistono?

domenica 29 giugno 2008

Quanto vi fidate della vostra memoria?

La memoria umana, si sa bene, non è molto affidabile. Ma perché, essendo il cervello un organo davvero straordinario sotto ogni punto di vista, non abbiamo la fortuna di avere una memoria altrettanto straordinaria (almeno non tutti)?

Un appuntamento il giorno seguente, prendere una medicina ad un certo orario, dire qualcosa a qualcuno, ecc... sono le tipiche cose quotidiane che si dimenticano con una facilità straordinaria. In questo caso si tratta di una memoria particolare: non dobbiamo ricordare un evento accaduto nel passato, ma qualcosa che dobbiamo fare nel futuro. In psicologia questo tipo di memoria si chiama memoria prospettica.

Gli errori della memoria prospettica possono essere molto pericolosi. Cosa può succedere se si dimentica di chiudere il gas, oppure di fare benzina? Lo lascio immaginare a tutti voi.

Perché si sbaglia così facilmente? Perché la memoria prospettica è basata sul seguente algoritmo: "quando succede questa cosa, allora fai quest'altra cosa". In pratica, la cosa da fare viene segnalata da un evento che la precede. Il problema è che se l'evento che la precede non viene riconosciuto (per un motivo qualsiasi) la cosa da fare non viene fatta!

Ad esempio, se abbiamo un appuntamento, di solito il compito è di questo tipo: "appena vedi che sono le ore 8, recati in quel determinato luogo ad incontrare quella persona". Però, se siamo impegnatissimi a pensare e a fare altre cose, non ci rendiamo conto che si sono fatte le 8 e, di conseguenza, di dimentichiamo di tutto l'appuntamento. La condizione preliminare ci è sfuggita e quasi automaticamente ci è sfuggito tutto il resto.

La memoria prospettica è stata associata, in numerosi studi,  con l’attivazione della corteccia pre-frontale, una parte del cervello di presiede alle funzioni più "avanzate" dell'intelligenza e della personalità.

Mi raccomando allora, non dimenticatevi di questo articolo ;-)

 

Leggi anche:

>> Viviamo nell'epoca dello stress. 6 consigli per non cedere alla rabbia ed evitare di spaccare la faccia a qualcuno

>> I complessi secondo la psicologia

>> Bisogna diffidare di due categorie di persone: quelle che non hanno personalità, e quelle che ne hanno più di una!

>> Le vittime più probabili delle sette religiose sono proprio quelli che pensano che non ci cascheranno mai!

>> La sindrome di Stoccolma

>> Uno studio della Harvard University dimostra che telepatia, precognizione e chiaroveggenza non esistono!

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Alfred Adler: il primo eretico della psicoanalisi

>> Il Burnout: la sindrome psichiatrica che colpisce i soggetti che esercitano professioni d'aiuto.

>> Una ricerca di psicologia ha accertato che usando il bancomat al supermercato si arriva a spendere fino al 36% in più!

>> La psicologia del déjà vu. Perché a volte abbiamo la netta sensazione di avere già vissuto una situazione.

>> Nomofobia: la paura di restare senza cellulare.

Il bolide e la Via Lattea

In questa stupenda foto, realizzata in Australia nel mese di marzo del 2006, il centro della nostra galassia (la Via Lattea) sorge sopra l'orizzonte e la grande formazione di pietra arenaria chiamata Uluru, conosciuta anche come Ayers Rock. Dopo la sistemazione di due telecamere per ottenere questa immagine, il fotografo Joseph Brimacombe si era girato di spalle per sistemare altre attrezzature. Con sua grande sorpresa vide che il terreno si era illuminato a causa di flash dovuto ad un bolide (cioè un brillante meteorite). Con sua grande soddisfazione questa meteora è stata catturata nell'immagine. Nell'inserto si vede un dettaglio della traccia del meteorite che, attreverso le nubi, prospetticamente sembra scaturire da Ayers Rock.

(clicca sull'immagine per vederla ingrandita)

 

Leggi anche:

>> Simulazione della catastrofica caduta di un asteroide sulla Terra (filmato)

>> Il misterioso "evento Tunguska"

>> A che velocità cade un meteorite?

>> Alcune spettacolari meteoriti cadute sulla Terra. Alcuni dicono che hanno portato la vita, altri che porteranno la morte. Per adesso godetevi il filma

>> Tutte le teorie sull'estinzione dei dinosauri, gli esseri viventi più grandi (ma non sempre) e più affascinanti del nostro pianeta.

>> Le profezie della fine del mondo. Ce ne sono tante che se dovessero essere tutte vere ci sarebbe l'imbarazzo della scelta!

>> Le stelle giganti di Omega Centauri (immagine)

>> 18 miliardi di volte più massiccio del nostro Sole. Scoperto il più grande buco nero dell'Universo.

>> 10 buone ragioni per non credere nell'esistenza degli UFO

>> UFO nella preistoria (carrellata di immagini)

sabato 28 giugno 2008

Il dugongo

Il dugongo è un particolarissimo e affascinante mammifero acquatico, di grosse dimensioni e negli ultimi anni a rischio di estinzione.

Dal punto di vista della classificazione animale il nome scientifico è Dugong Dugon e fa parte dell'ordine dei Sirenidi (di cui fanno parte i lamantini). Le sue dimensioni possono essere ragguardevoli: oltre 3 metri di lunghezza e un peso che sfiora la mezza tonnellata. La caratteristica del dugongo è che letteralmente "bruca" le alghe che crescono nei fondali marini sabbiosi con la sua bocca dotata di labbra muscolose. A causa di questo comportamento viene anche chiamato "mucca di mare". In un solo giorno è capace di mangiare anche 30 chilogrammi di alghe.

Il dugongo è in via di estinzione e si può trovare solamente nell'Oceano Indiano e all'estremità occidentale di quello Pacifico. Gli esemplari tutt'ora viventi sono ridotti a sole poche migliaia.

 

Leggi anche:

>> Immagini di nudi... ma non sono scandalosi

>> I delfini hanno un linguaggio. Adesso è una scoperta ufficiale!

>> Secondo voi può esistere un mollusco che tira le frecce?

>> Massacro di delfini... (filmato)

>> Tutti dicono di amare gli animali ma....

>> Il logo di Firefox è stato trovato anche nello spazio! (immagine)

>> Modificare geneticamente le specie animali solo per un discutibile gusto estetico!

>> Scienziati inglesi hanno creato il primo embrione ibrido, in parte umano e in parte animale!

>> Record di velocità nel regno animale

>> Gatti: animali molto pazienti... a volte (immagini)

>> Lo splendido pesce mandarino (immagine)

>> Un Marine in Iraq uccide un cucciolo di cane. Si tratta di un fake o dobbiamo indignarci? (filmato)

>> Brutto incontro in profondità. Uno squalo di oltre 5 metri.

Vi capita mai di vedere delle macchie quando guardate degli sfondi chiari? Si tratta di una Miodesopsia.

Si tratta delle cosidette "mosche volanti". Si presentano come delle macchie scure che si vedono quando si fissano degli sfondi chiari, oppure il cielo. Le macchie possono avere delle forme allungate, filamentose e hanno la particolarità di sfuggire non appena si cerca di fissarle.

Questi corpi scuri, sembrano come se fossero sulla superficie della retina, in realtà fluttuano all'interno del vitreo e la loro percezione è dovuta alla proiezione sulla retina, ovvero sulla "pellicola fotosensibile" dell'occhio.

Queste macchie sono dovute a un deterioramento del corpo vitreo. Significa che parti del vitreo si sono staccate e le sue fibre non fanno altro che muoversi dentro l'occhio.

E' grave?

Dipende. Il deterioramento del corpo vitreo potrebbe portare al distacco della retina, quindi si renderebbe necessario un intervento laser agli occhi per ovviare alla situazione. A questo si aggiunge il fatto che prima del distacco della retina i sintomi si allargano, comprendendo anche la visione di lampi di luce e cecità. Nei casi più gravi le macchie visibili potrebbero essere così estese da compromettere la qualità della vita. Si segnalano casi in cui i malati di miodesopsia, in seguito alla patologia, sviluppano stato di ansia, depressione, attacchi di panico.

 

Leggi anche:

>> Coloro che dormono più di 8 ore oppure meno di 6,5 ore per notte, vivono di meno!

>> Il sonnellino pomeridiano avrebbe effetti stupefacenti!

>> 15 consigli per evitare l'insonnia

>> La paralisi notturna: un fenomeno spesso terrificante. A voi è mai capitata?

>> La sindrome di Stoccolma

>> Nomofobia: la paura di restare senza cellulare.

>> Depressione. Questi sono i “campanelli” d’allarme.

>> Il Disturbo Istrionico di Personalità

>> Una patologia poco conosciuta ma diffusissima: il bruxismo, cioè digrignare i denti nel sonno.

>> Casalingo batte super macho! Più i maschi si impegnano nelle faccende domestiche più le donne sono felici. E le coppie fanno più sesso.

>> Sesso in ufficio? Secondo uno studio recente aumenta la produttività!

>> Siete gelosi per più di un'ora al giorno? Potrebbe essere una malattia..

>> I tacchi a spillo fanno bene al sesso? Un esempio di come NON si fa ricerca scientifica!

>> L'alieno su Marte. Ognuno vede ciò che vuole vedere!

>> Se non riuscite più a fantasticare come quando eravate bambini, significa che state perdendo la memoria!

venerdì 27 giugno 2008

Un filmato sorprendente, girato da ricercatori italiani, che mostra come fare apparire le stigmate!

Spesso si pensa che lo scetticismo sia un atteggiamento di chiusura mentale, ma non è così. Se qualcuno che vi vende una macchina usata vi dice che la macchina è perfetta e non c'è bisogno di controllare, voi come vi comportate? La comprate senza fare alcuna verifica?

In questo filmato, in inglese, due ricercatori italiani mostrano un semplice metodo per fare apparire le stigmate, facendo sembrare la cosa un evento miracoloso.

Ovviamente questo piccolo esperimento non serve a mettere in crisi la fede di alcune persone (ciascuno è libero di credere in ciò che vuole), ma vuole essere una occasione per riflettere. Lo scettico non mette in discussione le convinzioni, ma i fatti verificabili.

Ogni volta che qualcuno vuole far credere che avvengano dei prodigi, in realtà ha a disposizione mille trucchi geniali per ottenere questo effetto. Anche le stigmate non fanno eccezione.

Questo filmato vi ha fatto pensare? Se sì bene, allora ho colto nel segno nel presentarvelo :-)

Leggi anche:

>> L'esorcismo

>> Le profezie della fine del mondo. Ce ne sono tante che se dovessero essere tutte vere ci sarebbe l'imbarazzo della scelta!

>> La psicofonia: il fenomeno delle voci dall'aldilà che alcuni dicono di riuscire a registrare. Fantasia o verità?

>> Odifreddi, la Sindone e la confutazione delle religioni. Ma il vero scienziato non perde tempo con queste cose!

>> Fortunati in quattro mosse!

>> Il paradosso dell'onniscienza. Sapere tutto può essere uno svantaggio.

>> Orione e le piramidi di Giza. C'è davvero una correlazione?

>> Esperienze extra-corporee in laboratorio

>> L'alieno su Marte. Ognuno vede ciò che vuole vedere!

Levitazione magnetica

Un materiale portato a bassa temperatura, in questo caso a circa 196 gradi sotto lo zero, grazie all'azoto liquido, diventa un superconduttore e in questo modo si evidenzia, come possiamo vedere dal filmato, il fenomeno della "levitazione magnetica". Un magnete resta "sospeso" sopra il superconduttore. La levitazione magnetica ha un uso molto importante in svariate tecnologie moderne soprattutto nel campo dei trasporti, dove i bassi consumi di corrente elettrica e gli attriti molto ridotti possono aiutare a creare treni, automobili e altri mezzi a risparmio energetico.

 

Leggi anche:

>> I giapponesi hanno presentato un'altra automobile che funziona ad acqua

>> Automobile a energia solare italiana. La Fiat Philla (filmato)

>> Una centrale eolica domestica (filmato)

>> Ecco quali sono le fonti di energia che potrebbero salvarci dalla schiavitù del petrolio

>> Rock Port nel Missouri (USA). La prima città alimentata al 100% con energia eolica!

>> L'automobile più pulita del mondo: l'Honda Civic GX.

>> No More Gas: l'automobile che fa 120 chilometri all'ora al costo di 2 centesimi di euro al chilometro! (immagini)

>> Un'auto elettrica a prezzo abbordabile sarà venduta sul mercato USA nel 2009

>> 7 consigli per risparmiare fino al 20 percento di benzina.

>> Un ragazzo di soli 16 anni modifica un pickup trasformandolo in auto elettrica (foto)

>> Automobile rivoluzionaria che funziona ad aria compressa. 1,5 euro per fare 200 km!

>> World Solar Challenge. Gara per auto che devono attraversare tutta l'Australia facendo uso della sola energia del sole.

>> Fusione nucleare. Una tecnologia che offre vantaggi illimitati.

giovedì 26 giugno 2008

L'inconoscibile raddoppiamento notturno

Supponiamo che la scorsa notte, mentre tutti dormivano, tutto l'universo abbia raddoppiato le proprie dimensioni. Vi sarebbe un qualche modo di accorgersi di ciò che è successo? Così recita uno dei più famosi enigmi intellettuali di tutti i tempi, proposto da Jules Henri Poincaré (1854-1912), un divulgatore di talento oltre che un eminente scienziato del suo tempo.
Il primo impulso è ipotizzare che un cambiamento così drastico sarebbe facilmente individuabile. Ripensiamoci: poiché tutto ha raddoppiato le proprie dimensioni, sono raddoppiati anche i righelli, i metri di legno e i metri a nastro. Non si può misurare niente per accorgersi del cambiamento.
La celebrata barra di platino-iridio conservata in uno scantinato nei sobborghi di Parigi, l'originario fondamento del sistema metrico, è pure raddoppiata e non fornisce alcuna traccia del cambiamento. Il metro è attualmente definito come la lunghezza di 1656763,83 lunghezze d'onda di una specifica luce arancione emessa dal gas cripto. Non va ancora bene. Gli speciali tubi fluorescenti che contengono questo gas sono grandi il doppio, e così gli atomi di cripto che contengono. Le orbite elettroniche degli atomi di cripto sono grandi il doppio, e pertanto la luce prodotta ha una lunghezza d'onda doppia.
Le cose apparirebbero più grandi? Il quadro sulla parete della vostra camera da letto è ora grande il doppio. Ma la vostra testa è due volte più lontana dal quadro (da qualsiasi punto particolare della stanza allargata). I due fattori eliminano esattamente qualsiasi cambiamento percettivo.
Va bene, proviamo così. Siete nella nebbiosa Londra, state guardando il Big Ben. L'orologio è grande il doppio, e voi siete il doppio più lontano, da qualunque dato punto di osservazione. La prospettiva è identica. Ma la vostra visuale attraversa una doppia quantità di nebbia. Il Big Ben non dovrebbe apparire più confuso?
Il problema è che in realtà è il numero di goccioline di nebbia a provocare l'immagine confusa, e tale numero non è cambiato. Le goccioline sono grandi il doppio, e diffondono i fotoni raddoppiati proprio come facevano prima. Il Big Ben ha un aspetto altrettanto chiaro o confuso come se non ci fosse stato alcun raddoppiamento. Argomentazioni analoghe dimostrano che tutto avrebbe un aspetto identico a prima.
Il vero concetto dell'esperimento ideale è questo: garantito che è impossibile individuare il cambiamento, vi è davvero un cambiamento, dopo tutto? La domanda ricorda il vecchio indovinello metafisico che chiede se un albero cadendo in una foresta in cui non c'è nessuno a sentire faccia davvero rumore.
Si potrebbe dire che il raddoppiamento notturno è reale in quanto Dio o qualche essere simile "al di fuori" dell'universo saprebbe del cambiamento. Si potrebbe immaginare Dio seduto nell'iperspazio da qualche parte a guardare il nostro universo raddoppiare di dimensioni. Questo sbaglia completamente mira. Tutto ciò che esiste deve raddoppiare di dimensioni, compreso Dio. Nemmeno Dio può far niente per dimostrare il cambiamento. Allora, il cambiamento è reale?

[Bibliografia: "Labirinti della ragione", William Poundstone; Edizione Club, 1991]

 

Leggi anche:

>> C’è posto per Dio tra i quark e il Big Bang?

>> Volete una spiegazione della Relatività di Einstein in 5 minuti? Guardate questo filmato!

>> Il tempo, questo sconosciuto...

>> Ettore Majorana. Il geniale fisico scomparso misteriosamente nel 1938.

>> Boomerang in assenza di peso nella Stazione Spaziale Internazionale (filmato)

>> L'Italia e il disprezzo della Scienza e della Tecnologia.

>> E le stelle stanno a sbagliare! Leggete tutti i clamorosi errori di previsione degli astrologi.

>> Giulio Verne, un autore davvero straordinario che ha anticipato scoperte scientifiche che sono diventate realtà.

I giapponesi hanno presentato un'altra automobile che funziona ad acqua

I giapponesi hanno presentato un'altra vettura con alimentazione ad H2O. In questo caso l'idea è molto interessante, perché gli automobilisti possono convertire la propria automobile e in questo modo salvarsi dall'aumento dei prezzi del carburante. Per maggiori informazioni è consigliabile visitare questo sito: http://water-fuel.perfbase.com/

 

Leggi anche:

>> Automobile a energia solare italiana. La Fiat Philla (filmato)

>> Una centrale eolica domestica (filmato)

>> Ecco quali sono le fonti di energia che potrebbero salvarci dalla schiavitù del petrolio

>> Rock Port nel Missouri (USA). La prima città alimentata al 100% con energia eolica!

>> L'automobile più pulita del mondo: l'Honda Civic GX.

>> No More Gas: l'automobile che fa 120 chilometri all'ora al costo di 2 centesimi di euro al chilometro! (immagini)

>> Un'auto elettrica a prezzo abbordabile sarà venduta sul mercato USA nel 2009

>> 7 consigli per risparmiare fino al 20 percento di benzina.

>> Nuovo record. La turbina eolica più grande del mondo: 126 metri e produce più di 7 megawatt.

>> Un ragazzo di soli 16 anni modifica un pickup trasformandolo in auto elettrica (foto)

>> Automobile rivoluzionaria che funziona ad aria compressa. 1,5 euro per fare 200 km!

>> World Solar Challenge. Gara per auto che devono attraversare tutta l'Australia facendo uso della sola energia del sole.

>> Fusione nucleare. Una tecnologia che offre vantaggi illimitati.

mercoledì 25 giugno 2008

Immagini di nudi... ma non sono scandalosi

I nudibranchi sono molluschi gasteropodi. Sono strettamente imparentati con i molluschi gasteropodi detti "prosobranchi" che sono dotati di conchiglia. I nubibranchi sono "opistobranchi" cioè hanno le branchie nella parte posteriore del corpo e sono dotati di una conchiglia ridottissima o molto spesso del tutto assente.

Come potete vedere nelle immagini e nei filmati presentati, i nudibranchi sono dotati di colori sgargianti e di forme complesse. Queste caratteristiche li rendono tra gli esseri viventi più affascinanti che popolano gli oceani di tutta la Terra.

Non essendo dotati di una conchiglia protettiva per difendersi dai predatori hanno sviluppato dei colori molto vivaci che segnalano la loro tossicità. E' come se dicessero: "guarda che colori! Non mi mangiare, perché sono velenoso".

Vi lascio ammirare le belle immagini e i filmati.

[fonte]

 

[fonte]

 

[fonte]

 

[fonte]

 

Leggi anche:

>> I delfini hanno un linguaggio. Adesso è una scoperta ufficiale!

>> Secondo voi può esistere un mollusco che tira le frecce?

>> Massacro di delfini... (filmato)

>> Tutti dicono di amare gli animali ma....

>> Il logo di Firefox è stato trovato anche nello spazio! (immagine)

>> Modificare geneticamente le specie animali solo per un discutibile gusto estetico!

>> Scienziati inglesi hanno creato il primo embrione ibrido, in parte umano e in parte animale!

>> Record di velocità nel regno animale

>> Gatti: animali molto pazienti... a volte (immagini)

>> Lo splendido pesce mandarino (immagine)

>> Un Marine in Iraq uccide un cucciolo di cane. Si tratta di un fake o dobbiamo indignarci? (filmato)

>> Brutto incontro in profondità. Uno squalo di oltre 5 metri.

Un uomo chiamato Dio è stato arrestato perché vendeva cocaina vicino a una chiesa!

Il suo nome è una benedizione o una maledizione? Un uomo di nome God (Dio) Lucky Howard è stato arrestato a Tampa (Florida, USA) perché sopreso dagli investigatori a vendere cocaina nel suo quartiere.
Se la vendita di cocaina non è sufficiente Howard è accusato anche di avere venduto cocaina vicino a una chiesa, una scuola pubblica e nella zona attorno Nord Avon Avenue a Tampa.
Dopo aver ottenuto un mandato, la polizia ha perquisito la casa di Howard a ha trovato altri 22 grammi di cocaina.
L'inchiesta ha avuto inizio verso la fine del mese di aprile e ha portato all'arresto di Howard avvenuto sabato scorso.
God Howard rimane in carcere con una cauzione fissata a ben 86500 dollari.

 

Leggi anche:

>> Il cielo, visto dall'alto... (immagini)

>> Illustrazioni digitali di genere horror di ragazze adolescenti

>> Le fotografie che hanno fatto la storia ricostruite con il Lego

>> Questo pianista ha davvero il fuoco della passione musicale (immagine)

>> Istanti congelati nel tempo (immagini)

>> Un lampadario realizzato con i bastoncini di plastica del caffè (immagini)

>> Cara, ritardo un po' per pranzo... (immagine)

>> La vera differenza tra uomini e donne (immagine)

>> Ma voi lo fareste ciò che ha fatto questo fotografo? (immagini)

>> Guardatevi questi gattini che si muovono al ritmo della musica

>> Nuotare a dorso di cavallo è così romantico! (immagine)

>> I 10 peggiori loghi del mondo (immagini)

>> Filmato accelerato di centinaia di mongolfiere

>> Il tramonto, il fulmine e l'arcobaleno (immagini)

>> La montagna che si vede in questa foto è un miraggio.

martedì 24 giugno 2008

Le meraviglie delle pietre preziose

Qui si vuole mettere in evidenza la bellezza delle cosidette pietre preziose, non dal punto di vista snob del puro possesso, ma dal punto di vista della contemplazione della bellezza della natura unita all'arte dell'uomo che le intaglia creando forme sublimi. Con in più qualche curiosità...

Smeraldo

Lo smeraldo è berillo con una piccola percentuale cromo e di vanadio, che gli conferiscono la caratteristica colorazione verde.

 

Rubino

Si tratta di ossido di alluminio (Al2O3) che forma un minerale chiamato corindone. Il colore rosso è dovuto alla presenza di cromo.

 

Zaffiro

Si tratta ancora di corindone e il suo colore azzurro è dovuto alla presenza di ematite.

 

Ametista

L'ametista è una varietà di quarzo che assume colore violetto.

 

Topazio

Il topazio è un silicato di alluminio, molto simile allo zircone. Elementi in traccia come cromo, manganese, ferro gli conferiscono le molteplici colorazioni con cui è conosciuto.

 

Opale

Una pietra davvero affascinante. L'opale è un minerale amorfo (silice idrata: SiO2·nH2O), ha un colore variabile dal trasparente al bianco latte, con una infinità di differenti intermedi (verde, rosso, giallo marrone nero). L'opalescenza, cioè il tipico gioco di colori e di luce dell'opale, è dovuta ad effetti di interferenza ed alla diffrazione della luce causata dalla regolare disposizione di microscopiche sfere di silice.

 

Diamante

 

Finalmente arriviamo alla pietra preziosa per antonomasia: il diamante. In realtà non è altro che un particolare reticolo cristallino di atomi di carbonio. Le sue caratteristiche di durezza, purezza, alta temperatura di fusione sono ben note. Quando il reticolo cristallino di carbonio presenta impurezze, il diamante non è perfettamente trasparente, ma assume colorazioni molto diverse. Una curiosità: una recente datazione ha dimostrato che i diamanti sono minerali che si sono formati almeno due miliardi e mezzo di anni fa! Chi ha un diamante a casa, oltre ad essere fortunato, possiede anche una pietra che si è formata in un epoca in cui i dinosauri erano ancora un lontano progetto del Creatore.

 

Leggi anche:

>> Le meraviglie del corallo rosso

>> Strane creature degli abissi (carrellata di immagini)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> I delfini hanno un linguaggio. Adesso è una scoperta ufficiale!

>> Tutti dicono di amare gli animali ma....

>> Guardatevi questi gattini che si muovono al ritmo della musica

>> Modificare geneticamente le specie animali solo per un discutibile gusto estetico!

>> Scienziati inglesi hanno creato il primo embrione ibrido, in parte umano e in parte animale!

>> Record di velocità nel regno animale

>> Gatti: animali molto pazienti... a volte (immagini)

>> Lo splendido pesce mandarino (immagine)

>> Un Marine in Iraq uccide un cucciolo di cane. Si tratta di un fake o dobbiamo indignarci? (filmato)

>> Brutto incontro in profondità. Uno squalo di oltre 5 metri.

lunedì 23 giugno 2008

Quanto può arrivare a costare il consumo di un climatizzatore?

In estate spesso il caldo in casa raggiunge livelli insopportabili. Allora ci vuole un climatizzatore, necessariamente. Ma lo sapete quanto si può arrivare a pagare in più in bolletta a causa di un climatizzatore?

Facciamo un rapido esempio di calcolo.

Supponiamo di avere un climatizzatore della potenza di 850 watt che teniamo acceso 6 ore al giorno. Consideriamo quindi il consumo in queste 6 ore che sarà dato da: 850 watt * 6 ore = 5100 wattora, che equivale a 5,1 kilowattora (Kwh). Considerando che la corrente elettrica costa circa 0,083 euro a Kwh (al netto delle imposte), basta moltiplicare 5,1 Kwh * 0,083 = 0,4233 euro al giorno. Moltiplicando per 60 giorni si ottiene subito circa 25,4 euro.

25 euro in più in bolletta, alle quali bisogna aggiungere ancora l'IVA e altre imposte.

Questo, ovviamente, considerando che il climatizzatore nel nostro esempio viene tenuto acceso per 6 ore al giorno. Con 12 ore al giorno si sale a 50 euro e se raddoppia anche la potenza , si arriva persino a 100 euro in più in bolletta!

Guardate bene la potenza del vostro climatizzatore e fate bene caso al numero di ore che lo tenete acceso, per non trovare spiacevoli sorprese in bolletta.

 

Leggi anche:

>> Automobile a energia solare italiana. La Fiat Philla (filmato)

>> Una centrale eolica domestica (filmato)

>> Ecco quali sono le fonti di energia che potrebbero salvarci dalla schiavitù del petrolio

>> Rock Port nel Missouri (USA). La prima città alimentata al 100% con energia eolica!

>> L'automobile più pulita del mondo: l'Honda Civic GX.

>> No More Gas: l'automobile che fa 120 chilometri all'ora al costo di 2 centesimi di euro al chilometro! (immagini)

>> Un'auto elettrica a prezzo abbordabile sarà venduta sul mercato USA nel 2009

>> 7 consigli per risparmiare fino al 20 percento di benzina.

>> Nuovo record. La turbina eolica più grande del mondo: 126 metri e produce più di 7 megawatt.

>> Un ragazzo di soli 16 anni modifica un pickup trasformandolo in auto elettrica (foto)

>> Automobile rivoluzionaria che funziona ad aria compressa. 1,5 euro per fare 200 km!

>> Le turbine subacquee nell'oceano potranno generare energia rinnovabile sfruttando le correnti sottomarine

>> Fusione nucleare. Una tecnologia che offre vantaggi illimitati.

Nel 1902 un vulcano causò la morte di 30000 persone. La popolazione non fu evacuata perché a breve c'erano le elezioni e i partiti non volevano perdere voti!

L'eruzione della Montagne Pelèe è diventata famosa, non solo per la sua violenza, ma anche perché nella piccola cittadina di Saint-Pierre ci fu un solo sopravvissuto: Auguste Ciparis, un condannato che scontava la sua pena in una cella sotterranea. Fu ritrovato tre giorni dopo dai soccorritori che udirono le sue urla. Una volta liberato passò il resto della sua vita in un circo, diventando noto come "Il prigioniero di Saint-Pierre".

Però c'è anche un altro motivo per cui questa eruzione dovrebbe insegnarci qualcosa di importante...

L'8 maggio del 1902 il vulcano scatenò tutta la sua furia, cancellando dalle mappe geografiche il centro abitato di Saint-Pierre. Le 30000 vittime della catastrofe sarebbero state facilmente evitate se non fossero intervenuti problemi a livello politico...

Il vulcano aveva dato chiari segni dell'imminente grande eruzione già dal 23 aprile. Alcune scosse di terremoto avevano creato seri danni alle abitazioni. In seguito una fitta caduta di cenere aveva ricoperto i tetti delle case. Tra il 25 e il 26 aprile c'era stata un'altra violenta esplosione che aveva scagliato ceneri e rocce fino a grandi altezze. Le ceneri erano ricadute creando enormi disagi tra la popolazione. Una insopportabile puzza di zolfo si poteva percepire tra le strade ed era così fastidiosa che le persone camminavano tenendosi dei fazzoletti bagnati sul naso.

Ed è a questo punto che interviene la politica, a creare tutti i presupposti per il verificarsi della vera catastrofe. Il quotidiano di Saint-Pierre, Les Colonies, su ordine del direttore, un politico conservatore e poco lungimirante, diede scarsa rilevanza ai fenomeni quotidiani che impensierivano la popolaziome: l'11 maggio c'erano le elezioni amministrative, e non si voleva che, a causa del panico, gli elettori lasciassero la città, togliendo voti a qualche partito.

Dopo una serie di eventi sempre più inquietanti, come enormi invasioni di formiche, di scolopendre e  persino di serpenti, dovute al fatto che gli animali tentavano disperatamente di abbandonare la foresta alle pendici del vulcano, guidati dal loro infallibile istinto, si arriva alla notte del 7 maggio.

Il giorno cominciò con un tremendo boato in piena notte. La popolazione si riversò per le strade osservando con preoccupazione la cima della montagna emettere fiammate e lampi rossi. Le nubi scure di cenere si sollevavano minacciose oscurando rapidamente il meraviglioso cielo stellato tropicale.

L'ostentata tranquillità del quotidiano dell'isola e delle autorità di Port-de-France, che ancora non si decidevano a dare l'allarme, e ad informare la popolazione del gravissimo stato di pericolo in cui si trovava, indusse il console statunitense Prentiss, che abitava proprio a Saint-Pierre, a scrivere un'urgente lettera niente di meno che al Presidente americano Theodore Roosevelt. "Sembra di vivere in un incubo, in cui nessuno pare capace o disposto a guardare in faccia la realtà".
Le elezioni erano molto vicine, e tutto quel che poteva turbarle era messo in secondo piano. La cecità umana (soprattutto quella dei politici) può arrivare anche a questo...

Si arriva al fatidico giorno. L'8 maggio era la festa dell'Ascensione. Alle 7:52 una esplosione assordante annunziò l'emissione di una nube di ceneri e gas incandescenti (la terribile nube piroclastica), della temperatura di circa 1000 gradi. La valanga incandescente che scendeva proprio in direzione della città alla velocità di 150 chilometri orari, la raggiunse in soli due minuti. La fuga pazza degli abitanti fu del tutto inutile, l'onda d'urto fece crollare tutte le abitazioni e le alte temperature incendiarono tutto ciò che restava, anche i corpi delle persone...

Il telegrafista del capoluogo (Port au Prince), che stava scambiandosi messaggi con il collega di Saint-Pierre, si accorse, alle 7:52, che la linea si era improvvisamente interrotta.

Tutti gli esseri umani di Saint-Pierre morirono. Tranne uno, il già citato Auguste Ciparis. In realtà ci fu un altro sopravvissuto alla catastrofe: Léon Compère-Léandre che di mestiere faceva il calzolaio. La casa in cui abitava si trovava al margine della cittadina. Visse altri 34 anni, ignorato dalla stampa.

Morale della favola: una buona politica può evitare tanti problemi, ma una cattiva politica porta con se rischi a dir poco mortali...

 

Leggi anche:

>> Il fantastico Museo della Lava. Il primo museo al mondo dedicato ai vulcani si trova in Sicilia

>> Una spaventosa eruzione vulcanica

>> Spettacolare (e anche un po' surreale) immagine di un cratere vulcanico.

>> Quando i vulcani uccidono. La terribile nube piroclastica (detta anche nube ardente).

>> Nel 1815, l'eruzione del vulcano Tambora, provocò la scomparsa di una lingua e imponenti cambiamenti climatici.

>> Il Paricutin è un vulcano che è nato il 20 febbraio del 1943 in un campo di granoturco! Nel 1952 era già alto 2774 metri!

>> Filmato del vulcano Llaima, da alcune ore in eruzione nel Cile meridionale. Evacuate 150 persone

>> Il vulcano più grande del Sistema Solare, tre volte più alto del monte Everest, si trova su Marte.

>> La mappa di tutti i vulcani attivi nel mondo

>> Il più grande vulcano d'Europa si trova sotto la superficie del mare e si chiama Marsili.

>> Nel 1963 nacque un isola da un'eruzione vulcanica: si tratta di Surtsey. Ecco la storia di quest'isola giovanissima (con immagini).

>> L'Eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo, la più famosa del mondo. In questo articolo una ricostruzione degli eventi più salienti

>> Com'è nato l'Etna, il vulcano più attivo in Europa. Una storia complessa e avvincente cominciata 700000 anni fa...

domenica 22 giugno 2008

Il fantastico Museo della Lava. Il primo museo al mondo dedicato ai vulcani si trova in Sicilia

mula2 1500 metri quadrati di mostra interamente dedicata ai vulcani. Nel comune di Viagrande (CT) è sorto un museo, unico nel suo genere, che non è altro che un progetto educativo e scientifico che vi lascia viaggiare attraverso i vulcani di tutto il mondo.

Ci sono stato ed è stato davvero bellissimo. Tra modellini di vulcani e modelli a dimensioni reali (come la ricostruzione di un hornitos, una sorta di sfiatatoio di gas vulcanici), si passa attraverso un mondo affascinante fatto di immagini ad alta risoluzione, strumenti di misura per misurare la temperatura della lava, filmati 3d, un documentario sull'eruzione dell'Etna del 2002-2003 (detta: l'eruzione perfetta), una stanza in cui è possibile ascoltare tutti i suoni tipici delle eruzioni, registrati "dal vivo" dai vulcanologi durante la reale attività vulcanica. Ed ancora: una mostra di minerali e roccie vulcaniche, fantastiche immagini da satellite, una carrellata di prodotti tipici delle comunità dell'Etna.

mula1 Una guida vi seguirà per una esauriente spiegazione di tutto il percorso, alla scoperta dell'affascinante mondo dei vulcani e dei loro effetti sul modo di vivere della gente.

Il tutto è fatto così bene che cuando si esce dal museo si sente subito l'impellente sensazione di volerne sapere di più sull'affascinante mondo dei vulcani. Per questo consiglio vivamente di portare i bambini a visitarlo: non si sa mai che possa ispirare una nuova grande passione!

mula3

Per maggiori informazioni è possibile collegarsi direttamente al sito del Museo della Lava.

 

Leggi anche:

>> Una spaventosa eruzione vulcanica

>> Spettacolare (e anche un po' surreale) immagine di un cratere vulcanico.

>> Quando i vulcani uccidono. La terribile nube piroclastica (detta anche nube ardente).

>> Nel 1815, l'eruzione del vulcano Tambora, provocò la scomparsa di una lingua e imponenti cambiamenti climatici.

>> Il Paricutin è un vulcano che è nato il 20 febbraio del 1943 in un campo di granoturco! Nel 1952 era già alto 2774 metri!

>> Filmato del vulcano Llaima, da alcune ore in eruzione nel Cile meridionale. Evacuate 150 persone

>> Il vulcano più grande del Sistema Solare, tre volte più alto del monte Everest, si trova su Marte.

>> La mappa di tutti i vulcani attivi nel mondo

>> Il più grande vulcano d'Europa si trova sotto la superficie del mare e si chiama Marsili.

>> Nel 1963 nacque un isola da un'eruzione vulcanica: si tratta di Surtsey. Ecco la storia di quest'isola giovanissima (con immagini).

>> L'Eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo, la più famosa del mondo. In questo articolo una ricostruzione degli eventi più salienti

>> Com'è nato l'Etna, il vulcano più attivo in Europa. Una storia complessa e avvincente cominciata 700000 anni fa...

Automobile a energia solare italiana. La Fiat Philla (filmato)

Questa è la presentazione della Fiat Philla, la più recente e moderna delle vetture ad energia solare italiane.

 

Leggi anche:

>> Una centrale eolica domestica (filmato)

>> Ecco quali sono le fonti di energia che potrebbero salvarci dalla schiavitù del petrolio

>> Rock Port nel Missouri (USA). La prima città alimentata al 100% con energia eolica!

>> L'automobile più pulita del mondo: l'Honda Civic GX.

>> No More Gas: l'automobile che fa 120 chilometri all'ora al costo di 2 centesimi di euro al chilometro! (immagini)

>> Un'auto elettrica a prezzo abbordabile sarà venduta sul mercato USA nel 2009

>> 7 consigli per risparmiare fino al 20 percento di benzina.

>> Nuovo record. La turbina eolica più grande del mondo: 126 metri e produce più di 7 megawatt.

>> Un ragazzo di soli 16 anni modifica un pickup trasformandolo in auto elettrica (foto)

>> Automobile rivoluzionaria che funziona ad aria compressa. 1,5 euro per fare 200 km!

>> World Solar Challenge. Gara per auto che devono attraversare tutta l'Australia facendo uso della sola energia del sole.

>> Le turbine subacquee nell'oceano potranno generare energia rinnovabile sfruttando le correnti sottomarine

>> Fusione nucleare. Una tecnologia che offre vantaggi illimitati.

Quando senti un rumore di zoccoli in strada, pensi che si tratti di un cavallo o di una zebra?

Vi sembrerà strano, ma questo è un post dedicato agli U.F.O.!

Non si può parlare di UFO senza parlare di scienza, di psicologia, di astronomia. In questo articolo desidero soffermarmi sul modo di ragionare di alcuni ufologi. Per ufologi intendo persone che studiano il fenomeno UFO e che "credono" nel fenomeno. Il termine "credere" non è stato scelto a caso, ovviamente.

Il titolo del post si riferisce, come dicevo, al modo di ragionare di alcuni (molti) ufologi. Io non credo che se sentite un rumore di zoccoli in strada, la prima cosa che pensate è che si tratti di una zebra! L'ipotesi più ragionevole è che si tratti semplicemente di un cavallo. Ovviamente nulla vieta che possa essere effettivamente una zebra fuggita da uno zoo, ma questa ipotesi richiederebbe una verifica più approfondita.

Su questo esempio sarete certamente tutti d'accordo con me: si tratta di un modo molto lineare di ragionare, basato su un buon senso che chiunque potrebbe avere.

Ma allora, mi chiedo, perché gli ufologi quando osservano un minuscolo puntino luminoso inquadrato da un cellulare tenuto dalla mano da un tremolante ed impreciso (forse emozionato) avvistatore della domenica, sono pronti ad affermare con certezza che si tratta di una astronave aliena proveniente da Zeta Reticuli in missione di pace? E guai se manifesti un minimo dubbio! Diventi subito una persona con i paraocchi, ingannato dalla subdola cospirazione della scienza ufficiale.

Prima di fare questa affermazione non bisognerebbe scartare "qualche" altra ipotesi un po' più semplice?

Le affermazioni della scienza non si possono basare su aneddoti che si raccontano in giro.

Carl Sagan dice:

"... E la gente può dire qualsiasi cosa : il fatto che qualcuno dica qualcosa non significa che sia vero. Non significa che stia mentendo, ma non significa (necessariamente) che sia vero. Per essere considerate seriamente, occorrono prove fisiche che possano essere esaminate a piacimento da scienziati scettici: un frammento di un'astronave, la scoperta che questo frammento contenga rapporti isotopici non presenti sulla terra (gli elementi chimici formano le cosiddette isole di stabilità), (o) elementi molto pesanti che non esistono sulla Terra. Oppure materiali dalle proprietà assolutamente bizzarre per vari aspetti, come la conduttività elettrica o la duttilità. Ci sono molte cose di questo tipo che darebbero immediatamente credito ad un racconto. Ma non abbiamo frammenti (di astronavi), fotografie di interni o pagine sottratte dal diario di bordo. Tutto quello che abbiamo sono racconti"

E sempre Carl Sagan dice che affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie. Ma queste prove straordinarie, purtroppo, ancora non ci sono mai state.

 

Leggi anche:

>> Conversazione con un alieno

>> Un attacco alieno in piena regola

>> Immagine di un presunto alieno

>> 10 buone ragioni per non credere nell'esistenza degli UFO

>> Rapimenti UFO: fantasia o realtà?

>> Anche il famoso psichiatra e psicanalista svizzero Carl Gustav Jung (allievo di Freud) si occupò di UFO.

>> Cerchi nel grano. Le spettacolari immagini dei più belli che sono apparsi. I disegni "alieni" che però sono fatti dagli uomini.

>> Chiunque le scambierebbe per UFO, invece sono le famose luci di Hessdalen. Due filmati davvero spettacolari!

>> UFO. Un ragazzino ad Agrigento filma una stella (o una luce lontana) e dice che si tratta di un UFO! Il filmato.

>> Oltre 4 milioni di contatti per un filmato UFO ad Haiti!

>> Impianto Alieno in Italia al TG2.

>> Eccezionale filmato U.F.O.

>> Ma gli U.F.O. esistono?

sabato 21 giugno 2008

Oggi è il solstizio d'estate

Oggi, 21 giugno, è il primo giorno d'estate.

E' il giorno in cui, nell'emisfero boreale, la notte dura di meno e il giorno dura di più. Etimologicamente, solstizio significa "arresto del sole", perché la sua elevazione zenitale non sembra cambiare da un giorno all'altro. I solstizi dipendono dall'inclinazione dell'asse terrestre.

 

Leggi anche:

>> L'universo violento. Le immagini dei fenomeni più violenti dell'astronomia

>> Un lontano pianeta ci aspetta nelle profondità dello spazio, oltre l'orbita di Plutone

>> Su Giove è apparsa una nuova "macchia rossa" (immagine)

>> Un'alba pericolosa sul pianeta Gliese 876d! (immagine)

>> Epsilon Lyrae: una stella doppia doppia!

>> Le stelle giganti di Omega Centauri (immagine)

>> Nella costellazione della Croce del Sud c'è un tesoro: l'ammasso stellare chiamato "lo scrigno dei gioielli"

>> Gli astronomi sospettano la presenza di un buco nero di massa intermedia all'interno dell'ammasso globulare Omega Centauri.

>> Alcuni astronomi hanno scoperto il pianeta più giovane. Solo 2000 anni.

>> Ecco come sarà il nostro pianeta tra 250 milioni di anni! (immagine)

>> 18 miliardi di volte più massiccio del nostro Sole. Scoperto il più grande buco nero dell'Universo.

>> Una luna, due pianeti, tre radiotelescopi (immagine)

>> Una stupenda immagine della galassia Sombrero, ripresa dal telescopio spaziale.

>> Gli astronomi hanno scoperto il diamante più grande di tutti i tempi. Dieci miliardi di trilioni di trilioni di carati!

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...