giovedì 31 gennaio 2008

700 milioni di anni in 300 secondi. L'evoluzione della vita sulla Terra in soli 5 minuti! (filmato)

Questo interessante filmato mostra, compressa in solo 5 minuti, l'evoluzione della vita nel nostro pianeta. Buona visione.

 

Leggi anche:

>> 75000000000000 di granchi invadono un'isola in Australia.

>> Ecco il filmato di Sortino vs. Elio Mastella

>> Cinque modi per distinguere gli Euro autentici da quelli falsi (sia banconote che monete)!

>> Immagini stupende di frattali, la geometria della bellezza e della natura

>> Castelli di sabbia. Spesso sono delle vere e proprie opere d'arte, come quelli che si vedono in questa carrellata di immagini

>> Achille in volo con Jonathan. Un uomo vola insieme ad un gabbiano (filmato)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> Spettacolare filmato di un superfluido che attraversa il vetro come se fosse un colabrodo!

>> Queste pazze, pazze nubi! (immagine)

>> Un ragno gigante attacca lo Space Shuttle! (filmato)



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Si parla sempre di vari tipi di inquinamento, ma mai di quello luminoso.

I vari media parlano sempre (giustamente) dell'inquinamento del mare, dell'atmosfera, dei terreni. Di solito, però, si ignora un altro tipo di inquinamento, non meno grave dei precedenti: l'inquinamento luminoso.

L'inquinamento luminoso ha diversi gravi effetti: ci toglie il piacere della visione del cielo stellato, impedisce l'osservazione scientifica del cielo, crea disturbo agli animali e alle piante, che sconoscono il susseguirsi del giorno e della notte. Per ovviare a questo problema, ad esempio, gli astronomi sono stati costretti a costruire gli osservatori astronomici in luoghi deserti e lontani dalle grandi città. Un altro modo per non avere il disturbo delle luci cittadine è mandare i telescopi in orbita, nello spazio, dove non c'è nemmeno l'atmosfera che può disturbare le osservazioni.

Negli ultimi anni l'inquinamento luminoso ha raggiunto proporzioni incontrollabili, tanto che le osservazioni celesti da parte di osservatori sulla Terra stanno diventando sempre più difficili. L’inquinamento luminoso, infine, costituisce un inutile spreco energetico, di risorse e, quindi, di denaro ed è il tipico segno di illuminazione inadeguata.

Per limitare in modo efficace l'inquinamento luminoso occorre minimizzare tutta quella parte di esso che è evitabile in quanto non assolutamente necessaria per produrre l'illuminazione richiesta: per far ciò le leggi e le norme dovrebbero applicare le seguenti regole, contemporaneamente (i loro effetti si sommano) e in ogni luogo (l'inquinamento luminoso si propaga a grandi distanze e si somma con quello prodotto dalle altre sorgenti):

1) Il primo criterio irrinunciabile per un’efficace limitazione dell’inquinamento luminoso è quello di non sovrailluminare. Questo significa limitare i livelli di luminanza ed illuminamento delle superfici illuminate a quanto effettivamente necessario. Significa anche non applicare livelli superiori al minimo previsto dalle norme di sicurezza, quando presenti, in modo da garantire la sicurezza senza produrre eccessivo inquinamento luminoso. Quando non siano presenti norme specifiche, i livelli di luminanza dovrebbero essere commisurati a quelli delle aree circostanti (nelle migliori leggi e nei migliori regolamenti si applica il limite di una candela al metro quadro).

2) Prevedere la possibilità di una diminuzione dei livelli di luminanza e illuminamento in quegli orari in cui le caratteristiche di uso della superficie lo consentano. I livelli di illuminazione necessari per la sicurezza o per il buon uso di un certo tipo di area dipendono infatti dal tipo di utilizzo della superficie. Se in certi orari cambia l'uso di una certa superficie l'illuminazione può essere ridotta (ad es. quando termina lo scarico di merci dagli autocarri in un area industriale o diminuisce il traffico di una strada). Se poi l'illuminazione dopo una certa ora non viene più utilizzata, si eviterebbe inutile inquinamento luminoso e spreco di energia spegnendo l'impianto.

3) Minimizzare la dispersione diretta di luce da parte degli apparecchi di illuminazione al di fuori delle aree da illuminare. In una legge efficace contro l'inquinamento luminoso è fondamentale e irrinunciabile l'obbligo di utilizzare apparecchi di illuminazione totalmente schermati in tutti gli impianti, pubblici e privati (ossia aventi un emissione di 0 cd/klm a 90 gradi ed oltre rispetto la verticale verso il basso). Infatti anche quando il flusso luminoso emesso verso l'alto dagli apparecchi di illuminazione sembra trascurabile rispetto a quello riflesso dalle superfici, in realtà esso costituisce la parte fondamentale del flusso inquinante ad una certa distanza dalle sorgenti.

Fonte: http://www.inquinamentoluminoso.it/cinzano/indexit.html

 

Leggi anche:

>> Quando le stelle esplodono. Le supernovae: la potenza di 100 miliardi di stelle liberata in poche settimane.

>> Una favolosa immagine del più lontano oggetto cosmico visibile ad occhio nudo: la galassia di Andromeda M31.

>> Una cometa tra i fuochi d'artificio e i fulmini. Il cielo dà spettacolo! (immagine)

>> Passeggiando nello spazio (immagine)

>> Un telescopio grande la metà di un campo di calcio per andare alla ricerca di pianeti extrasolari!

>> Impatto dell'asteroide con Marte: la probabilità aumenta!

>> Un omaggio alla cometa più strana del 2007: la cometa Holmes (immagini)

>> Gli astronomi hanno scoperto il diamante più grande di tutti i tempi. Dieci miliardi di trilioni di trilioni di carati!

>> Astronomo italiano scopre una nuova cometa! (con immagine)

>> Alcune spettacolari meteoriti cadute sulla Terra. Alcuni dicono che hanno portato la vita, altri che porteranno la morte. Per adesso godetevi il filmato

>> La più bella immagine astronomica del 2007! La meravigliosa faccia della galassia a spirale IC 342.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 30 gennaio 2008

136 gatti in un piccolo appartamento! (filmato)

Non credo che gli amanti degli animali saranno contenti di vedere un filmato del genere, però un residente a Novosibirsk, nel nord della Russia, ha adottato tutti i gatti randagi che ha trovato nel ultimi 15 anni. Su questo non c'è niente di male, il fatto però è che adesso li tiene in un appartamento e sono ben 136!!!! Un po' stipati, come si può vedere dal filmato. Speriamo che riesca a trovare una sistemazione migliore e, soprattutto, più... spaziosa! ;-)

 

Leggi anche:

>> I delfini hanno scoperto come creare degli anelli di bolle e ci giocano con maestria.

>> La natura non smette mai di stupirci!

>> Vi presento la gigantesca "ligre" Si tratta dell'incrocio tra un leone e una tigre ed è molto più grande di loro.

>> Insetti: impressionanti, disgustosi, strani, a volte bellissimi e curiosi, spesso fastidiosi, ma onnipresenti!

>> Immagini stupende di frattali, la geometria della bellezza e della natura

>> Castelli di sabbia. Spesso sono delle vere e proprie opere d'arte, come quelli che si vedono in questa carrellata di immagini

>> Achille in volo con Jonathan. Un uomo vola insieme ad un gabbiano (filmato)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> Queste pazze, pazze nubi! (immagine)

>> Un ragno gigante attacca lo Space Shuttle! (filmat



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

La nuova sexy divisa dell'esercito russo...

In realtà non so fino a che punto sia sexy, ma così è stata pubblicizzata in alcuni siti e blog internazionali, e così ve la mostro, affidandomi, come sempre, al vostro giudizio.

Leggi anche:

>> Scoperta grotta con cristalli giganti. Sembra il nascondiglio segreto di Superman!

>> Una favolosa immagine del più lontano oggetto cosmico visibile ad occhio nudo: la galassia di Andromeda M31.

>> Una cometa tra i fuochi d'artificio e i fulmini. Il cielo dà spettacolo! (immagine)

>> Passeggiando nello spazio (immagine)

>> Un telescopio grande la metà di un campo di calcio per andare alla ricerca di pianeti extrasolari!

>> Impatto dell'asteroide con Marte: la probabilità aumenta!

>> Un omaggio alla cometa più strana del 2007: la cometa Holmes (immagini)

>> Gli astronomi hanno scoperto il diamante più grande di tutti i tempi. Dieci miliardi di trilioni di trilioni di carati!

>> Astronomo italiano scopre una nuova cometa! (con immagine)

>> La più bella immagine astronomica del 2007! La meravigliosa faccia della galassia a spirale IC 342.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 29 gennaio 2008

Quando le stelle esplodono. Le supernovae: la potenza di 100 miliardi di stelle liberata in poche settimane.

Una Supernova e’ una stella che esplode. L’esplosione di Supernova rappresenta l’ultimo atto, distruttivo e spettacolare, del ciclo evolutivo di stelle molto massive. Durante l’esplosione viene liberata un’energia enorme e la stella diventa così luminosa da splendere più di una intera galassia. La luce emessa dalla stella in seguito all’esplosione dura qualche mese ed è paragonabile a quella che il nostro Sole e’ in grado di emettere in un miliardo di anni!

Esistono due tipi di Supernovae, che differiscono per il meccanismo di esplosione e per i “progenitori”, ovvero il tipo di stelle da cui si origina l’esplosione.

Supernovae di Tipo I

Supernovae di Tipo II

Le Supernovae di tipo I non si originano da stelle singole ma da sistemi binari, costituiti da due stelle vicine che ruotano intorno ad un centro di gravità comune. I sistemi binari che possono dar luogo a una Supernova di tipo I sono quelli costituiti da una nana bianca fatta di carbonio e ossigeno e da una stella compagna. La materia di cui e’ composta la nana bianca, a causa della densità e della pressione molto elevate, si trova in uno stato che si definisce “degenere” . Questo stato è stabile solo se la massa della stella e’ inferiore a un valore limite detto “massa di Chandrasekar”, pari a 1,4 volte la massa del Sole. Nel caso in cui la nana bianca si trova in un sistema binario il suo campo gravitazionale può essere così forte che, se le stelle sono sufficientemente vicine, la stella compagna comincia a trasferire massa sulla nana bianca. In seguito al trasferimento di massa da parte della stella compagna, la nana bianca viene accresciuta fino a superare il limite di Chandrasekar e si contrae. La contrazione fa innescare le reazioni nucleari che fondono carbonio e ossigeno in nichel e l’energia rilasciata e’ sufficiente per far esplodere completamente la stella. L’esplosione delle SNe I disintegra tutta la stella e nello spazio non rimanere che polvere al contrario delle Supernovae di tipo II che possono lasciare una stella di neutroni.

Le Supernovae di tipo II si originano da stelle molto massive (circa 10 volte la massa del nostro Sole). Questo tipo di stelle vivono fino a 10 milioni di anni (un tempo brevissimo, se pensiamo che il nostro Sole vivrà ancora per 5 miliardi di anni) producendo energia dalla fusione termonucleare di idrogeno in elio e poi successivamente di elio in carbonio e ossigeno, di carbonio in sodio e magnesio e così via fino al ferro. Ogni volta che il combustibile nucleare al centro della stella finisce perchè si è trasformato in un altro elemento, il nucleo si contrae sotto l’azione della gravità e riesce ad innalzare la temperatura fino ad innescare il bruciamento del nuovo elemento chimico. Sfortunatamente (per la stella) il ferro non può essere ulteriormente fuso per produrre energia e questa volta la contrazione del nucleo prosegue in maniera irreversibile. Quando la temperatura e la densità della materia all’interno del nucleo raggiungono un valore limite, i protoni e gli elettroni degli atomi si fondono a formare neutroni. In ognuna di queste reazioni di “neutronizzazione” viene prodotto un neutrino. In poche decine di secondi il diametro del nucleo si contrae da circa metà del diametro terrestre (3000 km) a poco più di 10 km. L’onda d’urto prodotta si propaga in circa due ore attraverso gli strati esterni della stella e, quando raggiunge la superficie, la stella esplode. Tutto il materiale di cui è composta la parte esterna della stella viene proiettato nello spazio circostante con una velocità approssimativa di 15000 km/s, lasciando come residuo il nucleo di neutroni che, a seconda della massa, può rimanere una stella di neutroni (pulsar) o diventare un buco nero.

Le Supernovae pur essendo un fenomeno distruttivo per la stella sono fondamentali per l’evoluzione del nostro universo e presentano implicazioni che ci toccano molto da vicino. Essenzialmente possiamo individuare 2 importanti conseguenze dell’esplosione:

le Supernovae rappresentano il più efficiente meccanismo di arricchimento chimico delle galassie. La maggior parte degli elementi che si trovano oggi nella nostra Galassia e che compongono la nostra Terra e noi stessi, non sono nati insieme all’Universo, durante il Big Bang. Infatti, solo gli elementi più leggeri come idrogeno, elio, litio si sono potuti formare in quel processo che viene chiamato “nucleosintesi del Big Bang”. Tutti gli altri elementi che conosciamo (ad esempio il carbonio di cui siamo costituiti o l’ossigeno che respiriamo) sono stati sintetizzati all’interno delle stelle, dalle reazioni termonucleari o da altre reazioni. Tali elementi rimarrebbero per sempre inglobati nel nucleo delle stelle che li producono. In seguito all’esplosione delle Supernovae, invece, il materiale stellare, ricco di elementi chimici, viene restituito al Cosmo e va ad arricchire le nubi di gas e polvere interstellare che poi daranno origine a nuove stelle, pianeti e galassie. Inoltre grazie all’energia dell’esplosione molti elementi già esistenti vengono trasformati, fino a produrre tutti gli elementi della tavola periodica. Possiamo dire, in un certo senso, di essere davvero “figli delle stelle”. 
le esplosioni di Supernovae favoriscono la nascita di nuove stelle. Infatti, l’onda d’urto dell’esplosione, propagandosi nelle nubi di gas e polvere interstellari, causa delle variazioni di densità che inducono la contrazione del gas e quindi la formazione di una nuova stella. Nel “ciclo vitale” del Cosmo, la morte di una stella crea le condizioni per cui altre possano nascere.

Fonte: LNGS.

 

Leggi anche:

>> Una favolosa immagine del più lontano oggetto cosmico visibile ad occhio nudo: la galassia di Andromeda M31.

>> Una cometa tra i fuochi d'artificio e i fulmini. Il cielo dà spettacolo! (immagine)

>> Passeggiando nello spazio (immagine)

>> Un telescopio grande la metà di un campo di calcio per andare alla ricerca di pianeti extrasolari!

>> Impatto dell'asteroide con Marte: la probabilità aumenta!

>> Un omaggio alla cometa più strana del 2007: la cometa Holmes (immagini)

>> Gli astronomi hanno scoperto il diamante più grande di tutti i tempi. Dieci miliardi di trilioni di trilioni di carati!

>> Astronomo italiano scopre una nuova cometa! (con immagine)

>> Alcune spettacolari meteoriti cadute sulla Terra. Alcuni dicono che hanno portato la vita, altri che porteranno la morte. Per adesso godetevi il filmato

>> La più bella immagine astronomica del 2007! La meravigliosa faccia della galassia a spirale IC 342.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 28 gennaio 2008

75000000000000 di granchi invadono un'isola in Australia.

Filmato davvero incredibile, con molti, molti, ma molti... granchi! ;-)

Leggi anche:

>> Ecco il filmato di Sortino vs. Elio Mastella

>> Cinque modi per distinguere gli Euro autentici da quelli falsi (sia banconote che monete)!

>> Immagini stupende di frattali, la geometria della bellezza e della natura

>> Castelli di sabbia. Spesso sono delle vere e proprie opere d'arte, come quelli che si vedono in questa carrellata di immagini

>> Achille in volo con Jonathan. Un uomo vola insieme ad un gabbiano (filmato)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> Spettacolare filmato di un superfluido che attraversa il vetro come se fosse un colabrodo!

>> Queste pazze, pazze nubi! (immagine)

>> Un ragno gigante attacca lo Space Shuttle! (filmato)



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

UFO nella preistoria (carrellata di immagini)

In questa carrellata di immagini volontariamente ometto le didascalie, per non influenzare il vostro giudizio. Secondo voi cosa raffigurano (o potrebbero raffigurare) queste immagini? Vi basti sapere che gli ufologi di tutto il mondo trovano che siano tra le prove più "forti" a sostegno di "visite" di extraterrestri nella preistoria. Secondo le teorie ufologiche correnti, gli alieni visitano il nostro pianeta da tempo immemorabile.

Vi lascio alle immagini e aspetto che qualcuno di voi suggerisca delle interpretazioni alternative a quelle degli ufologi (scatenate la vostra fantasia). Un saluto a tutti.

Tass3

 

tass2

tan2

crash

japan1

Hum1

Leggi anche:

>> L'alieno su Marte. Ognuno vede ciò che vuole vedere!

>> Non era un segnale alieno!

>> Il paradosso di Fermi: se l'Universo brulica di alieni, perché non ne abbiamo visto neanche uno?

>> Foto di alieni dal 1950 al 2000. Quali sono vere e quali sono fake? (filmato)

>> Il chupacabra trovato in Texas non ha resistito ad una seria indagine scientifica. L'analisi del DNA ha stabilito che si trattava solo di un Coyote!

>> I filmati di UFO più spettacolari che circolano su YouTube!

>> Cari alieni, invece di venirci a rapire di notte e portarci nei vostri dischi volanti per farci strane e dolorose visite mediche, leggetevi questo racconto!

>> Di solito quelli che vengono rapiti dagli UFO vengono rilasciati dopo poche ore, ma questa bambina non ha avuto la stessa fortuna...

>> Cerchi nel grano. Le spettacolari immagini dei più belli che sono apparsi. I disegni "alieni" che però sono fatti dagli uomini.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 27 gennaio 2008

Un ragazzo di soli 16 anni modifica un pickup trasformandolo in auto elettrica (foto)

Andrew Angelloti, un membro del forum Ecomodder, l'anno scorso è riuscito a trasformare un pickup Mazda del 1988 in un mezzo a locomozione elettrica, usando i 6000 dollari guadagnati facendo un lavoro part-time.

L'alimentazione è dovuta a 20 batterie che creano 120 volts per fare funzionare due motori elettrici. Le prestazioni: "non sono niente male" afferma il giovane modder, quasi 90 km/h di velocità massima con una autonomia di circa 65 km.

Non possiamo non congratularci con la passione e l'inventiva di questo sedicenne. Questo l'indirizzo del suo blog.

 

Leggi anche:

>> Cinque modi per distinguere gli Euro autentici da quelli falsi (sia banconote che monete)!

>> Automobile rivoluzionaria che funziona ad aria compressa. 1,5 euro per fare 200 km!

>> Un telescopio grande la metà di un campo di calcio per andare alla ricerca di pianeti extrasolari!

>> La casa dei Simpson esiste veramente! Guardate le immagini.

>> Un satellite della NASA trova la prova dell'esistenza di un universo parallelo!

>> Il nuovo processore AMD, il Phenom X4, delude le aspettative.

>> Come si fa a misurare la distanza delle stelle

>> Muovere gli oggetti con la mente? Si può fare!

>> World Solar Challenge. Gara per auto che devono attraversare tutta l'Australia facendo uso della sola energia del sole.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Scoperta grotta con cristalli giganti. Sembra il nascondiglio segreto di Superman!

Il geologo Juan Manuel García-Ruiz l'ha battezzata "La Cappella Sistina dei cristalli", ma poteva essere tranquillamente chiamata "La casa di Superman". Come si può vedere in queste immagini, i cristalli di questa grotta in Messico, possono raggiungere la lunghezza record di ben 11 metri!

crystal-cave-1

crystal-cave-2b

Leggi anche:

>> Una favolosa immagine del più lontano oggetto cosmico visibile ad occhio nudo: la galassia di Andromeda M31.

>> Una cometa tra i fuochi d'artificio e i fulmini. Il cielo dà spettacolo! (immagine)

>> Passeggiando nello spazio (immagine)

>> Un telescopio grande la metà di un campo di calcio per andare alla ricerca di pianeti extrasolari!

>> Impatto dell'asteroide con Marte: la probabilità aumenta!

>> Un omaggio alla cometa più strana del 2007: la cometa Holmes (immagini)

>> Gli astronomi hanno scoperto il diamante più grande di tutti i tempi. Dieci miliardi di trilioni di trilioni di carati!

>> Astronomo italiano scopre una nuova cometa! (con immagine)

>> Alcune spettacolari meteoriti cadute sulla Terra. Alcuni dicono che hanno portato la vita, altri che porteranno la morte. Per adesso godetevi il filmato

>> La più bella immagine astronomica del 2007! La meravigliosa faccia della galassia a spirale IC 342.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Fulvio Frisone, lo scienziato tetraplegico italiano che ha vinto la sua invalidità con la sua intelligenza.

Alcuni anni fa ho avuto il piacere di conoscerlo, quando ero studente di Fisica a Catania. All'epoca era già un mito, perché era riuscito a terminare il Corso di Studi in Fisica (che aveva una durata di 4 anni) in soli tre anni! Vi garantisco che si tratta di un'impresa davvero difficile! Ma lui non aveva nessuna difficoltà. Sempre accompagnato da suo padre, che portava la sedia a rotelle, di mattina presto era sempre in facoltà, nel suo laboratorio, davanti ad un computer. Fulvio Frisone è nato da un parto difficile, che lo ha lasciato tetraplegico, con enormi difficoltà di linguaggio e del tutto dipendente dagli altri anche nelle attività quotidiane più semplici, come vestirsi, lavarsi, andare in bagno, mangiare.

A lui è stato dedicato anche un film: "Il figlio della luna", strutturato come "fiction" e trasmesso dalla Rai, diretto da Gianfranco Albano e interpretato da Lunetta Savino nel ruolo di Lucia Frisone e dall’attore palermitano Paolo Briguglia nei panni di Fulvio Frisone (nella foto in alto)

Fulvio era destinato a una vita da vegetale, invece, grazie alla sua intelligenza e a quella dei suoi genitori, è riuscito a dare un grande contributo alla ricerca scientifica, ma soprattutto è riuscito ad avere una vita "ricca" di stimoli e di soddisfazioni.

Recentemente gli è stata intitolata una associazione: la Fondazione Fulvio Frisone, creata con il fine di favorire il più ampio diritto alla formazione scientifica e culturale, nonché l'attività di ricerca nel settore della fisica nucleare.

La vera svolta nella vita di Fulvio, avviene in realtà quando il padre inventa un casco con un'asta che lo aiuta a scrivere, disegnare, usare il computer, interagire. Grazie a ciò riesce persino a dipingere, usando i soli movimenti della testa.

La storia di Fulvio Frisone è, in qualche modo simile a quella di un altro famoso scienziato: Stephen Hawking, anche lui costretto in una sedia a rotelle a causa del morbo di Lou Gehrig.

In conclusione possiamo dire che Fulvio, nella sua sfortuna, ha avuto la grande fortuna di avere dei genitori che lo hanno amato e hanno lottato contro i pregiudizi e contro le differenze, ottenendo una grande vittoria, premio della loro incrollabile tenacia.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 26 gennaio 2008

Ecco il filmato di Sortino vs. Elio Mastella

Lascio a voi qualsiasi commento sul contenuto di questo filmato.

Leggi anche:

>> Cinque modi per distinguere gli Euro autentici da quelli falsi (sia banconote che monete)!

>> Immagini stupende di frattali, la geometria della bellezza e della natura

>> Castelli di sabbia. Spesso sono delle vere e proprie opere d'arte, come quelli che si vedono in questa carrellata di immagini

>> Achille in volo con Jonathan. Un uomo vola insieme ad un gabbiano (filmato)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> Spettacolare filmato di un superfluido che attraversa il vetro come se fosse un colabrodo!

>> Queste pazze, pazze nubi! (immagine)

>> Un ragno gigante attacca lo Space Shuttle! (filmato)



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Un ragno mangia uno scorpione

In questo cruento filmato si vede un ragno che mangia uno scorpione.

Vedi anche:

>> I delfini hanno scoperto come creare degli anelli di bolle e ci giocano con maestria.

>> La natura non smette mai di stupirci!

>> Vi presento la gigantesca "ligre" Si tratta dell'incrocio tra un leone e una tigre ed è molto più grande di loro.

>> Insetti: impressionanti, disgustosi, strani, a volte bellissimi e curiosi, spesso fastidiosi, ma onnipresenti!

>> Immagini stupende di frattali, la geometria della bellezza e della natura

>> Castelli di sabbia. Spesso sono delle vere e proprie opere d'arte, come quelli che si vedono in questa carrellata di immagini

>> Achille in volo con Jonathan. Un uomo vola insieme ad un gabbiano (filmato)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> Queste pazze, pazze nubi! (immagine)

>> Un ragno gigante attacca lo Space Shuttle! (filmato)



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 25 gennaio 2008

Come comportarsi prima, durante e dopo un terremoto.

Cosa fare PRIMA di un terremoto

Vediamo che cosa si può fare prima del terremoto per difendersi. Sulla base di quello che abbiamo visto, prima di tutto è necessario sapere se si vive in una zona classificata come sismica o no.

Supponiamo di sì. In questo caso si deve prestare attenzione alla propria abitazione: se si è in procinto di acquistare una casa nuova è bene verificare che sia costruita in rispondenza ai criteri di legge. Anche se non si deve acquistare una nuova casa però è comunque bene accertare le condizioni delle proprie abitazioni: è stata progettata e costruita in maniera antisismica? È opportuno verificarlo e in caso contrario cercare di renderla antisismica.

Sarà utile anche informarsi di quello che è previsto dai piani di protezione civile nazionale e regionale e verificare l'esistenza di piani di protezione civile a livello locale (in caso negativo sollecitarli) per sapere quali iniziative prendere per prevenire i danni, che cosa fare e a chi riferirsi in caso di terremoti. È opportuno individuare le autorità responsabili e le fonti di informazioni attendibili. Nel caso che esista un piano di sgombero per il dopo terremoto è necessario essere pronti ad eseguire la parte di propria competenza; in caso di assenza di questo piano è opportuno individuare un luogo aperto (piazze, giardini, aree di parcheggio, ecc ..) ma lontano da spiagge in cui ritrovarsi con la famiglia, cercando prima di stabilire anche quale è il percorso più aperto e quindi meno pericoloso da raggiungere. È infine opportuno:

Avere accanto al telefono i numeri per chiamare ambulanza, medico e pompieri;
Conoscere l'ubicazione di ospedali e percorsi migliori per raggiungerli;
Imparare a chiudere centrali di acqua , luce e gas

Fissare bene alle pareti scaffali o mobili pesanti, nonché scaldabagni e forni a gas.

 

Come comportarsi DURANTE un terremoto

La scossa sismica di per se non costituisce una minaccia per l'incolumità delle persone; non è reale il pericolo dell'aprirsi di voragini che inghiottono persone o cose. Quello che provoca vittime durante un terremoto è principalmente il crollo degli edifici, o di parte di essi; inoltre costituisce un grave pericolo per l'incolumità anche la caduta di quello che c'è dentro ed alcuni fenomeni collegati quali incendi ed esplosioni dovute a perdite di gas, situazioni di panico collettivo con conseguenti ingorghi nelle strade ed impedimento delle squadre di soccorso a muoversi. Bisogna dunque avere preventivamente un'idea ben chiara di quali sono le posizioni all'interno di un edificio o i luoghi all'esterno che si possono considerare pericolosi. Al momento del terremoto non si ha poi realmente il tempo per fare qualcosa di più che non riordinare le idee; una scossa, anche se sembra che duri un'eternità può al massimo durare poco più di un minuto e gli intervalli tra le scosse possono essere di pochi secondi. Seguendo il primo impulso tutti in genere sono portati a precipitarsi all'esterno: ciò può anche essere più rischioso, a meno che non ci si trovi proprio in vicinanza di una porta di ingresso che immetta direttamente in un ampio luogo aperto. È opportuno mantenere la calma evitando di allarmare con grida gli altri, non precipitarsi all'esterno, ma cerare il posto più sicuro nell'ambiente in cui ci si trova. Per chi si trova all'interno di un edificio, il rischio principale è rappresentato dal crollo della struttura stessa e contemporaneamente anche dalla caduta di mobili e suppellettili pesanti. È meglio dunque prima di tutto cercare di collocarsi in vicinanza dei punti più solidi della struttura dell'edificio: questi in genere sono le pareti portanti (muri maestri), architravi, i vani delle porte e gli angoli in genere. È opportuno contemporaneamente cercare di tenersi lontani da tutto ciò che ci può cadere addosso con grave danno, cioè da grossi oggetti appesi ed in particolare dai vetri che si possono rompere e dagli impianti elettrici volanti che possono originare incendi. Può essere opportuno inoltre cercare di trovare riparo da ciò che può cadere, mettendosi ad esempio sotto grandi tavoli o letti. Se il terremoto ci sorprende quando ci si trova all'esterno, anche in questo caso il pericolo principale deriva da quello che può crollare. È necessario in questo caso non cercare riparo sotto cornicioni, grondaie o balconi e non sostare sotto le linee elettriche: può offrire un riparo più adeguato soltanto mettersi sotto l'architrave di un portone.

Trovandosi poi in automobile è necessario evitare di sostare sotto ponti o cavalcavia, edifici o comunque in zone dove possono verificarsi smottamenti del terreno o frane.

 

Cosa fare DOPO un terremoto

Al termine di una scossa forte, si possono essere verificati morti, feriti e molti danni: nei momenti immediatamente successivi è necessario attenersi ad alcune semplici norme per essere il più possibile di aiuto alla comunità e per non intralciare i soccorsi e gli aiuti. Chi si trova all'interno di un edificio prima di uscire deve:

Spegnere i fuochi eventualmente accesi e non accendere fiammiferi o candele anche se è al buio;
Chiudere gli interruttori centrali del gas e della luce;
Controllare dall'odore, assolutamente senza accendere fiammiferi o candele, se ci sono perdite di gas ed in tale caso aprire porte e finestre e segnalarlo.

Si deve poi lasciare l'edificio per recarsi in un luogo aperto uscendo con cautela e prestando molta attenzione sia a quello che può ancora cadere, sia ad oggetti taglienti che si possono trovare per terra. Se ci si trova in un edificio a più piani non si deve usare l'ascensore perché potrebbe bloccarsi improvvisamente o addirittura precipitare. Una volta usciti all'esterno è necessario comunque ancora mantenere la calma e prestare i primi soccorsi agli eventuali feriti, coprendoli con coperte. E' meglio anche restare lontani dalle spiagge almeno per le prime ore per evitare il pericolo degli tsunami. Se siete in una zona che non ha riportato danni considerevoli, evitate di usare il telefono se non per segnalare casi gravi ed urgenti. Non tempestare di telefonate i centralini dei Vigili del Fuoco, delle sedi amministrative, delle fonti di informazione (giornali, radio, ecc.) o degli Osservatori Sismici. Se nella vostra località il terremoto è stato forte, gli Osservatori non sono in grado di darvi nessuna informazione utile in più di quello che possedete già, e tanto meno di predirvi cosa succederà nelle ore successive. Dal punto di vista dei danni che si producono immediatamente, generalmente ci si può attendere che il peggio sia passato. Inizia tuttavia una fase in cui l'entità del disastro può essere ancora ridotta, affrettando i soccorsi ai feriti e cercando di creare condizioni migliori per la sopravvivenza. E' importante contribuire a posare tende, roulottes in luoghi non minacciati o dove non si possono verificare allagamenti. È importante inoltre che, laddove non esistono, si organizzino punti di raccolta e coordinamento, in modo da favorire una distribuzione equa e razionale dei generi di soccorso. Molta parte del buon esito delle operazioni di questa fase dipende dalla capacità di organizzazione spontanea delle popolazioni colpite senza limitarsi a puntare totalmente e passivamente sui soccorsi in arrivo. Un atteggiamento attivo favorisce l'efficacia dei soccorsi stessi.

Fonte: http://www.dipteris.unige.it/geofisica/ITA/didattica/did_difesa.html

 

Leggi anche:

>> Nel 1815, l'eruzione del vulcano Tambora, provocò la scomparsa di una lingua e imponenti cambiamenti climatici.

>> Il Paricutin è un vulcano che è nato il 20 febbraio del 1943 in un campo di granoturco! Nel 1952 era già alto 2774 metri!

>> Filmato del vulcano Llaima, da alcune ore in eruzione nel Cile meridionale. Evacuate 150 persone

>> Il vulcano più grande del Sistema Solare, tre volte più alto del monte Everest, si trova su Marte.

>> La mappa di tutti i vulcani attivi nel mondo

>> Il più grande vulcano d'Europa si trova sotto la superficie del mare e si chiama Marsili.

>> Nel 1963 nacque un isola da un'eruzione vulcanica: si tratta di Surtsey. Ecco la storia di quest'isola giovanissima (con immagini).

>> L'Eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo, la più famosa del mondo. In questo articolo una ricostruzione degli eventi più salienti

>> Com'è nato l'Etna, il vulcano più attivo in Europa. Una storia complessa e avvincente cominciata 700000 anni fa...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 24 gennaio 2008

Una favolosa immagine del più lontano oggetto cosmico visibile ad occhio nudo: la galassia di Andromeda M31.

Ecco una bellissima foto dell'oggetto più lontano visibile ad occhio nudo, la galassia M31, nella costellazione di Andromeda. Due milioni e duecentomila anni luce ci separano da questa immensa girandola di stelle e nubi di gas, larga oltre 170000 anni luce.

(cliccare sull'immagine per vederla ingrandita)

 

Leggi anche:

>> Una cometa tra i fuochi d'artificio e i fulmini. Il cielo dà spettacolo! (immagine)

>> Passeggiando nello spazio (immagine)

>> Un telescopio grande la metà di un campo di calcio per andare alla ricerca di pianeti extrasolari!

>> Impatto dell'asteroide con Marte: la probabilità aumenta!

>> Un omaggio alla cometa più strana del 2007: la cometa Holmes (immagini)

>> Gli astronomi hanno scoperto il diamante più grande di tutti i tempi. Dieci miliardi di trilioni di trilioni di carati!

>> Astronomo italiano scopre una nuova cometa! (con immagine)

>> Alcune spettacolari meteoriti cadute sulla Terra. Alcuni dicono che hanno portato la vita, altri che porteranno la morte. Per adesso godetevi il filmato

>> La più bella immagine astronomica del 2007! La meravigliosa faccia della galassia a spirale IC 342.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nel 1815, l'eruzione del vulcano Tambora, provocò la scomparsa di una lingua e imponenti cambiamenti climatici.

L'ultima eruzione del vulcano Tambora di cui si hanno prove certe è quella dell'anno 1815 nell'isola di Sumbawa, in cui vennero proiettati in aria circa 450 miliardi di metri cubi di roccia, cenere e altri materiali. Si pensa che il boato dell'eruzione constituisca il più forte suono udito dall'uomo, persino maggiore di quello dell'eruzione del Krakatoa del 1883. Le conseguenze di quell’esplosione furono impressionanti a cominciare dal danno che subì la stessa montagna la cui altezza di 4000 metri si ridusse di un terzo. I morti causati direttamente dall’eruzione furono 10.000, ma altri 80.000 sarebbero state le vittime di carestie ed epidemie conseguenti a quel disastro. Una lingua, chiamata proprio Tambora, si estinse a causa della scomparsa di tutti coloro che la parlavano! L’effetto più imponente dell’eruzione del Tambora si ebbe tuttavia l’anno seguente quando su tutta la Terra si verificò un cambiamento sensibile del clima.

Polveri fini come il talco lanciate in aria dal vulcano raggiunsero la stratosfera dove, trasportate dalle correnti d’aria, si sparsero su tutto il pianeta impedendo a una parte della radiazione solare di raggiungere il suolo. Il 1816 è ricordato come “l’anno senza estate” o “l’anno morto di freddo” ed ebbe conseguenze drammatiche per la scarsità dei raccolti soprattutto in Francia e nei paesi già provati dalla carestia provocata dalle guerre napoleoniche che si erano concluse nel 1815 con la sconfitta di Waterloo e l’esilio di Napoleone a Sant’Elena. La cosa singolare è che in Europa e negli Stati Uniti d’America, dove i danni provocati da quell’estate eccezionalmente fredda furono altrettanto gravi, non ci si rese conto del motivo di un così improvviso e radicale cambiamento di clima.

Alcuni scienziati dettero la colpa del freddo fuori stagione alle macchie solari, altri al gran numero di iceberg presenti nell’Atlantico settentrionale mentre nessuno si ricordò che Benjamin Franklin nel 1784 aveva attribuito un analogo abbassamento della temperatura proprio ad alcune eruzioni molto violente avvenute l’anno prima. Franklin venne invece indicato come il responsabile indiretto di quei fenomeni anomali per l’uso troppo esteso del parafulmine da parte della popolazione: l’impiego massiccio di quel mezzo di protezione avrebbe sconvolto il naturale fluire dell’elettricità terrestre la quale, secondo teorie poco attendibili, portava in superficie il calore interno della Terra.

La scarsità di cibo non fu l’unica conseguenza dei danni prodotti dall’eruzione del Tambora: molte delle 130.000 persone sopravvissute all’esplosione furono colpite da una terribile epidemia di colera che probabilmente da quelle zone si propagò successivamente in tutto il mondo. Quando nel 1832 i primi casi di colera colpirono New York si cominciò a pensare all’eruzione del Tambora come causa della malattia che tuttavia si diffuse con lentezza (come avviene attualmente per le malattie delle piante) non essendoci a quel tempo i mezzi di trasporto veloci che esistono al giorno d’oggi.

 

Leggi anche:

>> Il Paricutin è un vulcano che è nato il 20 febbraio del 1943 in un campo di granoturco! Nel 1952 era già alto 2774 metri!

>> Filmato del vulcano Llaima, da alcune ore in eruzione nel Cile meridionale. Evacuate 150 persone

>> Il vulcano più grande del Sistema Solare, tre volte più alto del monte Everest, si trova su Marte.

>> La mappa di tutti i vulcani attivi nel mondo

>> Il più grande vulcano d'Europa si trova sotto la superficie del mare e si chiama Marsili.

>> Nel 1963 nacque un isola da un'eruzione vulcanica: si tratta di Surtsey. Ecco la storia di quest'isola giovanissima (con immagini).

>> L'Eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo, la più famosa del mondo. In questo articolo una ricostruzione degli eventi più salienti

>> Com'è nato l'Etna, il vulcano più attivo in Europa. Una storia complessa e avvincente cominciata 700000 anni fa...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 23 gennaio 2008

L'alieno su Marte. Ognuno vede ciò che vuole vedere!

Ieri e oggi si è discusso moltissimo sull'immagine, proveniente da Marte, di un paesaggio roccioso, in cui si vedrebbe un essere vivente! Riporto qui questa immagine, per dovere di cronaca, pur non essendo molto propenso a considerarla una scoperta scientifica. La cosa più probabile è che si tratti di un caso, piuttosto comune, di pareidolia, che è quel fenomeno psicologico che si manifesta quando, ad esempio, si osservano le nuvole e in esse si riconoscono forme conosciute. Per valutare meglio questa immagine, bisognerebbe quindi guardare lo stesso paesaggio da una angolazione diversa e con un diverso angolo di insolazione. Ricordate la famosa "faccia marziana"? Si tratta di una formazione rocciosa su Marte che ha fatto discutere scienziati e ufologi per anni. Quando questa formazione rocciosa è stata fotografata con una diversa angolazione dei raggi solari, si è potuto vedere che la somiglianza con un viso umano si è persa completamente.

Secondo voi cosa potrebbe essere?

Questa invece è la foto originale della "Faccia su Marte" scattata dalla sonda Viking.

E questa è l'immagine della "faccia" scattata dalla Mars Global Surveyor nel 1998.

Come si può vedere, con un angolo di insolazione diverso, la somiglianza con un volto umano si è persa completamente.

 

Leggi anche:

>> Non era un segnale alieno!

>> Il paradosso di Fermi: se l'Universo brulica di alieni, perché non ne abbiamo visto neanche uno?

>> Foto di alieni dal 1950 al 2000. Quali sono vere e quali sono fake? (filmato)

>> Il chupacabra trovato in Texas non ha resistito ad una seria indagine scientifica. L'analisi del DNA ha stabilito che si trattava solo di un Coyote!

>> I filmati di UFO più spettacolari che circolano su YouTube!

>> Cari alieni, invece di venirci a rapire di notte e portarci nei vostri dischi volanti per farci strane e dolorose visite mediche, leggetevi questo racconto!

>> Di solito quelli che vengono rapiti dagli UFO vengono rilasciati dopo poche ore, ma questa bambina non ha avuto la stessa fortuna...

>> Ecco la misteriosa Area 51 vista con Google Earth

>> Cerchi nel grano. Le spettacolari immagini dei più belli che sono apparsi. I disegni "alieni" che però sono fatti dagli uomini.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

L'incredibile storia di Christophe Rocancourt, l'uomo che truffò Hollywood!

Christophe Thierry Rocancourt, a volte chiamato anche Christopher Rocancourt, (nato il 16 luglio 1967 a Honfleur, Francia) è un impostore e ha ingannato moltissime persone benestanti spacciandosi come un membro della famiglia Rockefeller.
Dateline NBC ha detto, in una trasmissione del 2006, che la madre ha lavorato come prostituta e suo padre era un alcolista che ha preso Christopher da un orfanotrofio, quando aveva 5 anni.

Ha iniziato cercando di convincere i compagni di scuola che era il lontano nipote di un grande capo Sioux, e ha visto che il metodo funzionava. Non l’ha mai cambiato: nel giro di una manciata di anni, il suo sorriso migliore, una fervida immaginazione e un innato talento per il raggiro hanno trasformato un teenager che dormiva su una panchina del metrò di Parigi in una stella del jet-set hollywoodiano.
Del resto chi può incarnare l’American Dream meglio di un ragazzo che ha convinto tutti di essere un produttore cinematografico, un businessman, un principe russo, un campione di boxe, il figlio di Dino De Laurentiis e addirittura l’erede dell’immensa fortuna dei Rockefeller? Che è diventato amico intimo di star come Van Damme e Mickey Rourke, viaggiando in Rolls-Royce, frequentando alberghi di lusso e accompagnandosi con alcune delle donne più belle del pianeta?
Christophe Rocancourt ha trasformato una vita difficile in una carriera da improvvisatore di destini. Ma farsi beffe del mondo è un gioco pericoloso, soprattutto se ti passano per le mani 35 milioni di dollari. E anche se mille volte è riuscito a farla franca, alla fine l’Fbi e l’Interpol gli hanno presentato il conto, spalancandogli le porte di una prigione federale. Precipitato in un mondo di violenza e paura, da cui è uscito cinque anni dopo, sta pensando alla sua prossima vita. Non ha ancora idea di cosa farà… a lui piace improvvisare.

 

Leggi anche:

>> Celeste Di Porto, la ragazza ebrea, detta "la pantera nera", che collaborò con le SS per scovare gli ebrei.

>> Se non riuscite più a fantasticare come quando eravate bambini, significa che state perdendo la memoria!

>> Uno studio della Harvard University dimostra che telepatia, precognizione e chiaroveggenza non esistono!

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Sesso e matrimonio con i robots. Sarà un bene o un male per l'umanità?

>> Perché il maschilismo non ha più ragione di esistere...

>> Le tre fasi salienti della vita di un maschio!

>> Alfred Adler: il primo eretico della psicoanalisi

>> Il comportamento omosessuale delle mosche della frutta può essere cambiato nel giro di poche ore!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Gli antichi Maya sacrificavano ragazzi, non ragazze

Le vittime dei sacrifici umani da parte degli antichi Maya, che gettavano i bambini in caverne riempite d'acqua, erano probabilmente ragazzi e non giovani ragazze vergini come si era sempre creduto. I Maya avevano costruito svettanti templi ed elaborati palazzi tra le giungle del sud America centrale e del Messico, prima della conquista spagnola nei primi anni del 1500.
I sacerdoti Maya nella città di Chichén Itzá nella penisola dello Yucatan sacrificavano i bambini per chiedere agli dèi pioggia e campi fertili e per questo li gettavano nelle grotte sacre, conosciute come "cenotes".
Le grotte servivano come fonte d'acqua per i Maya e sono stati anche pensato di essere un ingresso al mondo sotterraneo.
L'archeologo Guillermo de Anda, dell'Università dello Yucatan, ha trovato le ossa di 127 corpi sul fondo di una delle grotte sacre ed ha potuto stabilire che l'80% erano probabilmente maschi di età compresa tra i 3 e gli 11 anni.
Il rimanente 20% era costituito da uomini adulti, spiega de Anda. L'archeologo ha spiegato che spesso i bambini sono stati gettati vivi in acqua per compiacere il dio Maya della pioggia, Chaac, e alcuni sono stati "spellati" o smembrati ritualmente, prima di essere offerti agli dei.
"Si pensava che gli dei preferissero cose piccole e, soprattutto, il dio della pioggia aveva quattro aiutanti, che venivano rappresentati come persone di piccola statura", dice de Anda.
"Così i bambini sono stati offerti come un modo per comunicare direttamente con Chaac".
Gli archeologi precedentemente avevano creduto che erano state sacrificate giovani donne perché i resti, che spaziano dal 850 dopo Cristo fino alla colonizzazione spagnola, sono stati trovati spesso ornati con gioielli di giada.
E' difficile determinare il sesso a partire dagli scheletri, prima che essi siano giunti a piena maturazione, dice de Anda, ma egli è convinto che le prove culturali che provengono dalla mitologia Maya suggeriscono che in effetti le giovani vittime fossero di sesso maschile.

 

Leggi anche:

>> Tsunami 2004. Tre drammatiche foto che mostrano la costa dello Sri Lanka prima e durante lo tsunami.

>> Centaurus A è la galassia attiva più vicina a noi, solo 11 milioni di anni luce...

>> Gli astronomi hanno identificato un asteroide che potrebbe colpire la Terra nel 2048. In questo caso formerebbe un cratere largo 2 km

>> Un telescopio grande la metà di un campo di calcio per andare alla ricerca di pianeti extrasolari!

>> Impatto dell'asteroide con Marte: la probabilità aumenta!

>> Un omaggio alla cometa più strana del 2007: la cometa Holmes (immagini)

>> Gli astronomi hanno scoperto il diamante più grande di tutti i tempi. Dieci miliardi di trilioni di trilioni di carati!

>> Alcune spettacolari meteoriti cadute sulla Terra. Alcuni dicono che hanno portato la vita, altri che porteranno la morte. Per adesso godetevi il filmato

>> La più bella immagine astronomica del 2007! La meravigliosa faccia della galassia a spirale IC 342.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Celeste Di Porto, la ragazza ebrea, detta "la pantera nera", che collaborò con le SS per scovare gli ebrei.

Ragazza ebrea detta "La pantera nera" di appena 18 anni che nel 1944 era rientrata a Roma, dopo essere sfuggita alla razzia nazista nel ghetto ebraico. Non appena rientrata, insieme a sua cugina Enrica di Porto detta "l'incipriata", cominciò a collaborare con le SS di Via Tasso al fine di scovare gli ebrei e di denunciarli. La sua infame attività di spia ebrea contro i suoi stessi correligionari (che ovviamente durante l'occupazione nazista stavano nascosti) le faceva ottenere 5.000 Lire ogni ebreo catturato. Pare che denunciasse le vittime ebree "salutandole per strada" favorendo così la loro cattura ai nazisti senza essere scoperta. Con la sua attività di prostituta spesso riconosceva gli ebrei perché circoncisi e subito provvedeva alla loro denuncia. Ebbe una parte rilevante nell'ambito della strage delle Fosse Ardeatine in cui in seguito all'attacco gappista di Via Rasella costato la vita di 33 militari al servizio della polizia germanica, Hitler dette l'ordine della rappresaglia (10 persone per ogni militare ucciso, quindi 330 che poi divennero 335 per un tragico errore di conteggio). In quell'occasione fu incaricata dalla Gestapo a recuperare un numero significativo di ebrei che andasse ad integrare quello delle persone che erano già prigioniere dei tedeschi per destinarli alla rappresaglia. Procurò 26 ebrei tra i 15 e i 74 anni. Per l'occasione Kappler le aveva promesso un compenso decuplicato: 50.000 Lire. Tra le vittime della sua attività delatrice ci furono anche 2 suoi parenti (il cugino ed il cognato) ed anche l'ex pugile ebreo-romano Lazzaro Anticoli detto "Bucefalo". Dopo la Liberazione di Roma, Celeste di Porto venne arrestata e portata a Regina Coeli da cui riuscì a sfuggire raggiungendo Napoli in autostop e dove continuò la sua attività di prostituta. Venne poi individuata da suoi clienti ebrei (che non erano andati lì per caso). Fu arrestata e condannata a 12 anni di reclusione, diventati poi 7 in seguito alla sua decisione di convertirsi al cattolicesimo e ritirarsi in convento (da cui fu espulsa dopo solo 1 anno). E' morta nel 1981.

 

Leggi anche:

>> Se non riuscite più a fantasticare come quando eravate bambini, significa che state perdendo la memoria!

>> Uno studio della Harvard University dimostra che telepatia, precognizione e chiaroveggenza non esistono!

>> Lo sapevate che esiste un sito di sondaggi sulle fantasie sessuali? Vediamo che risultati ha ottenuto dal 2001 ad oggi.

>> Sesso e matrimonio con i robots. Sarà un bene o un male per l'umanità?

>> Perché il maschilismo non ha più ragione di esistere...

>> Le tre fasi salienti della vita di un maschio!

>> Alfred Adler: il primo eretico della psicoanalisi

>> Il comportamento omosessuale delle mosche della frutta può essere cambiato nel giro di poche ore!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 21 gennaio 2008

Autoritratto di un astronauta.

Chi non vorrebbe, almeno una volta nella vita, poter fare una foto del genere? ;-)

Leggi anche:

>> Un disegno davvero commovente di mia nipote che ha 7 anni

>> La poesia sulla Pace scritta da mio nipote. Non sempre i bambini della nuova generazione sono superficiali.

>> Castelli di sabbia. Spesso sono delle vere e proprie opere d'arte, come quelli che si vedono in questa carrellata di immagini

>> Achille in volo con Jonathan. Un uomo vola insieme ad un gabbiano (filmato)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> Spettacolare filmato di un superfluido che attraversa il vetro come se fosse un colabrodo!

>> Queste pazze, pazze nubi! (immagine)

>> Un ragno gigante attacca lo Space Shuttle! (filmato)



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Cellulare? No, grazie, sono allergica.

Inghilterra. La signora Debbie Bird ha un’allergia decisamente moderna: non sopporta cellulari, microonde, i computer, in generale le onde radio. Se si avvicina troppo a questi componenti, la pelle del suo corpo si riempie di chiazze rosse e dolorose e le palpebre si gonfiano. Il Daily Mail ha raccontato la storia di Debbie, 39 anni, che ha scoperto il problema quando si è trasferita con il marito e la figlia in un moderno appartamento a Bowden (Manchester) dove tutti i suoi vicini abitavano in case con collegamenti Internet senza fili e cordless. Dopo qualche tempo Debbie ha avvertito bruciori alla pelle, si è recata da un dermatologo che le ha diagnosticato un’allergia ai campi magnetici. La famiglia Bird ha dovuto traslocare e ora la signora dorme protetta da una specie di zanzariera placcata in argento, ha dovuto dipingere con una speciale vernice al carbonio le mura di casa per deviare i raggi nocivi e le finestre di casa sono ricoperte di una speciale pellicola protettiva.
Ecco il parere di Gianni Comoretto, astronomo associato all’Osservatorio Astrofisico di Arcetri, dove sviluppa strumentazione elettronica per l’astronomia, e studia i processi di formazione stellare.
«In tutti i casi in cui si è potuto fare un’analisi seria, è risultato che le manifestazioni “allergiche” non sono correlate all’effettiva esposizione a campi elettromagnetici, ma alla convinzione di essere esposti. Ad esempio, in una prova si metteva il soggetto “allergico” vicino a una scatola che conteneva un apparecchio, acceso a distanza, e le manifestazioni allergiche comparivano anche se l’apparecchio era spento, o (più raramente, poiché nel dubbio la tendenza è a pensare sia acceso) non comparivano ad apparecchio acceso. Ciò non significa che le manifestazioni non siano reali, e anche abbastanza gravi. Avere un guaio del genere, oggi, significa che non puoi condurre una vita normale. Né si può obiettare “son tutte fissazioni”. In alcuni paesi, soprattutto in Nord Europa, dove la fobia dell’elettrosmog è stata più martellante, una frazione significativa della popolazione è “elettrosensitiva”, ha manifestazioni di questo tipo, anche se di solito non così drastiche. Ricordo in un documentario che un “elettrosensitivo” non poteva essere filmato, perché era sensibile ai campi della telecamera. Ma viveva in una casa non schermata, quindi era esposto a campi radio sicuramente maggiori di quelli generati da una telecamera a 3-4 metri. Altri elettrosensitivi non potevano avvicinarsi a un monitor, neppure a quelli moderni a basse emissioni, ma se il monitor (anche vecchio) veniva poggiato in una scatola di legno con finestra frontale (come se questo potesse schermare i campi magnetici) andava tutto bene».

Fonte: http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273323

 

Leggi anche:

>> Cinque modi per distinguere gli Euro autentici da quelli falsi (sia banconote che monete)!

>> Immagini stupende di frattali, la geometria della bellezza e della natura

>> Castelli di sabbia. Spesso sono delle vere e proprie opere d'arte, come quelli che si vedono in questa carrellata di immagini

>> Achille in volo con Jonathan. Un uomo vola insieme ad un gabbiano (filmato)

>> Le foto dei 10 pesci più orrendi del mondo!

>> Spettacolare filmato di un superfluido che attraversa il vetro come se fosse un colabrodo!

>> Queste pazze, pazze nubi! (immagine)

>> Un ragno gigante attacca lo Space Shuttle! (filmato)



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Come oscilla un pendolo su Giove? (filmato)

In questo filmato possiamo vedere una bella rappresentazione di come cambia il periodo di oscillazione di un pendolo semplice in vari corpi ...